Suggerimenti

Associazioni di colture buone e cattive in giardino: esempi

Ciao a tutti! Ecco un nuovo articolo sulle associazioni di colture benefiche e dannose che è importante conoscere per coltivare con successo un orto biologico.

Associazioni agrarie in giardino

Come abbiamo visto nella voce su Cos’è l’agricoltura biologica. Tecniche negli orti urbani ecologici  che ho pubblicato molto tempo fa, questo tipo di agricoltura ha una serie di finalità, molte delle quali legate al miglioramento e alla cura dell’ambiente e della salute . Per raggiungere questi scopi vengono utilizzate diverse pratiche (che puoi vedere anche in quel post), e una di queste è sfruttare gli effetti positivi delle associazioni benefiche delle colture . Cioè, mettendo insieme colture “che vanno d’accordo” o che hanno effetti benefici sugli altri.

In un altro post sull’Associazione delle colture abbiamo già visto alcuni consigli utili e associazioni di colture benefiche e dannose per ogni pianta, ma questa volta sarò un po’ più specifico in modo che tu possa facilmente scegliere una buona associazione per il tuo orto biologico.

Vantaggi delle associazioni di colture in giardino

  1. Migliore utilizzo dello spazio e della luce. Quindi, le specie che crescono orizzontalmente sono spesso piantate insieme ad altre che crescono verticalmente. Esempio: piantare la lattuga insieme alle cipolle, come fece Antonio nel suo giardino, di cui vi lascio questa immagine.Una buona associazione di colture o associazione benefica è quella di cipolle e lattughe.
  2.  Riduce la proliferazione delle erbe infestanti  poiché occupa più completamente il terreno.
  3. Le condizioni del substrato migliorano e i nutrienti vengono utilizzati meglio. Alcune specie sono ammendanti e questo favorisce l’utilizzo di altre che “impoveriscono” maggiormente il terreno o che necessitano di più nutrienti.
  4. I parassiti sono controllati  perché il mix di piante “confonde” i parassiti, impedendo loro di localizzare facilmente le loro piante ospiti, o perché le colture che respingono i parassiti sono associate ad altre che potrebbero essere colpite da loro.
  5. Migliora l’aspetto estetico del giardino poiché crea un paesaggio ricco di colori e forme diverse.

Esempi di associazioni di colture benefiche

1. LEGUMINOS + MAIS + CUCURBITÁCEA (Associazione Precolombiana)

Questa è un’associazione che i Maya dello Yucatan usavano già migliaia di anni fa. Consiste nella semina di legumi (come fagiolini, fagioli, ecc.),   insieme a graminacee (mais, sorgo…)  e cucurbitacee (zucca, zucchine, melone…). L’esempio più noto è quello dei fagioli, del mais e della zucca .

Il mais fungerà da guardiano per il legume, poiché si arrampicherà sul suo gambo. In cambio, la pianta di fagiolo fisserà nel terreno azoto che verrà assorbito dal mais e, inoltre, respingerà i vermi che lo attaccano. Entrambi forniranno un po’ di ombra alle cucurbitacee, che non amano eccessivamente il sole. Le zucche, essendo piante “striscianti”, andranno a coprire gli spazi liberi del terreno evitando le erbacce.

La tecnica della rotazione delle colture è molto utile e consigliata nell’orto biologico. E, se lo segui, l’anno successivo dovrai piantare degli ortaggi a foglia (cavolo, lattuga, bietola, spinaci…) o a radice (aglio, cipolla, carota, patata…) nello spazio dove avevi il pre- Associazione Colombiana .

2. CIPOLLA + AGLIO + POMODORO

Cipolla e aglio prevengono le malattie che possono colpire i pomodori e ne facilitano anche la crescita.

L’anno successivo è possibile ruotare e mettere verdure a foglia o sovescio .

3. PORRO + CAROTA + CIPOLLA

Altamente raccomandato se hai colture nel tuo giardino che potrebbero essere colpite dalla mosca bianca poiché queste tre verdure la respingono. Anche il porro respinge la mosca della carota e viceversa. Inoltre il pavimento sarà completamente rivestito, come si vede nella foto, e lo spazio sarà sfruttato al meglio.

Seguendo la tecnica della rotazione delle colture , l’anno successivo si possono mettere ortaggi a foglia, o belladonna  (melanzane, peperoni, pomodori…) su quel terrazzo .

4. SPINACI + LEGUMI

I legumi forniranno al terreno i nutrienti di cui gli spinaci hanno bisogno (questo è un ortaggio abbastanza esigente).

Poiché dopo le leguminose il substrato sarà ricco di azoto, l’anno successivo si potrà ruotare e inserire specie con maggiori fabbisogni come le crocifere o gli ortaggi da frutto (cucurbitacee, belladonna…).

5. LATTUGA + PORRI

Oppure lattuga con altri ortaggi a radice come cipolla o carota. Il porro fornisce il controllo biologico, attirando insetti utili che possono attaccare gli insetti parassiti. Inoltre, in questo modo vengono combinati ortaggi a radice e foglia , in modo da sfruttare meglio lo spazio nel substrato.

6. FIORI E AROMATICI + VERDURE

Le piante da fiore (come calendula, calendula, nasturzio, ecc.) e le piante aromatiche (salvia, lavanda, rosmarino, timo…) hanno molti vantaggi. Non solo rallegrano il giardino con i loro colori, ma molti aiutano anche a combattere parassiti e malattie o a  migliorare il sapore e la crescita delle colture . Ne hai alcuni esempi nelle voci Fiori in giardino Aromatici in giardino: quali e perché .  

Associazioni di colture cattive o dannose da evitare

Non dovresti mescolare verdure concorrenti o colture “incompatibili” sullo stesso letto o tavolo in crescita. Alcuni esempi di associazioni di colture non raccomandate sono:

  1. Cucurbitacee al pomodoro

  2. Melanzane con zucchine 

  3. Aglio o cipolla con legumi

  4. Girasole con melone o lattuga

È anche importante evitare di mettere insieme verdure della stessa famiglia poiché hanno esigenze simili e sono solitamente colpite dagli stessi parassiti e malattie, quindi questi attacchi saranno potenziati.

Se vuoi saperne di più sulle associazioni di colture e su tante altre coppie compatibili e incompatibili, dai un’occhiata a questo post:  Associazione delle colture in giardino, compatibilità tra piante

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *