Suggerimenti

Come conservare correttamente i semi e perché è di vitale importanza

Avete sentito parlare del numero crescente di banche dei semi in tutto il mondo? Si tratta di biblioteche specializzate per tutto il materiale genetico vegetale che è stato trovato e raccolto in tutto il mondo.

Hanno incredibili varietà di semi di ortaggi che sono sopravvissuti solo grazie alla coltivazione in comunità molto isolate. Hanno anche colture tissutali di piante e alberi di cui la maggior parte di noi non ha mai sentito parlare perché sono così rare. Gran parte di ciò che viene conservato è addirittura a rischio di estinzione.


Volteggi di stoccaggio globale delle sementi

Foto di Miksu

Data l’importanza del loro contenuto, queste banche dei semi sono costruite come bunker autonomi. Sono progettati per resistere a quasi tutti gli eventi potenzialmente catastrofici.

Alcuni li chiamano ” doomsday vaults”. “Si tratta di ambienti altamente controllati che conservano tutto questo materiale genetico vegetale alla temperatura e alle condizioni precise per uno stoccaggio a tempo indeterminato.

In alcuni casi, il seme o il materiale vegetale viene analizzato e testato singolarmente per determinare esattamente le migliori condizioni di conservazione. L’obiettivo è quello di garantire che queste parti dell’impianto possano essere utilizzate per rigenerare gli impianti in 100, 1000 o più anni in futuro.

La quantità di lavoro, di ricerca e di cura che si dedica alla conservazione di tutta questa storia vegetale è sconcertante.


Stoccaggio del seme – Consigli per i proprietari

Fortunatamente, non avete bisogno di questo tipo di conoscenze o di strutture per prendervi cura del vostro seme nella fattoria. Ma ci sono alcuni consigli e trucchi che possiamo imparare dalle banche dei semi sulla conservazione delle piante.


Consiglio 1: lasciatevi affascinare

I semi sono cose miracolose. Questi piccoli embrioni vegetali possono prendere vita quando si verificano alcune condizioni, come la temperatura del suolo, il fabbisogno di acqua o di luce. Non importa quanto siano piccole, contengono tutte le informazioni genetiche necessarie per diventare una pianta alimentare matura.

Ma ciò che è ancora più affascinante è che vivono in capsule del tempo. Contengono la storia genetica dei loro antichi antenati, sia selvatici che incolti. Essi rappresentano anche le migliaia di generazioni di relazioni che gli esseri umani hanno avuto con noi.

Ogni volta che le coltiviamo, le nostre condizioni di coltivazione e la scelta dei semi da mantenere influenzano il gusto, l’odore, il colore e le dimensioni delle nostre future piante. In un certo senso, i semi che coltiviamo e conserviamo nelle nostre case fanno parte della nostra famiglia perché li abbiamo allevati per essere ciò che sono oggi.

È sempre sorprendente che per pochi euro per comprare un pacchetto di semi, posso collegarmi a migliaia di anni di storia umana e all’evoluzione delle piante. Inoltre, se mi prendo cura di conservare i semi mentre li uso, possono fornirmi bellezza, cibo e medicine per gli anni a venire.

Penso che quando si coltiva il fascino per i semi, si voglia naturalmente prendersi cura di essi.


Suggerimento 2: Acquistare semi di qualità del patrimonio

Immagine di Rik Schuiling TropCrop – TCS

Dopo aver appreso delle banche dei semi e delle complessità del risparmio di semi, mi sono reso conto che acquistare semi da organizzazioni di risparmio di semi per la conservazione dei geni è di vitale importanza. Ecco perché.

Chiunque voglia produrre e vendere semi deve coltivare piante sane. Devono inoltre utilizzare procedure di asciugatura e di imballaggio adeguate. Devono fare un controllo di qualità per cose come la dimensione dei semi e i difetti apparenti. Inoltre, devono condurre test di germinazione sul loro seme per garantire che sia utilizzabile dal cliente.

Pertanto, qualsiasi seme acquistato da un fornitore affidabile è probabilmente di buona qualità di base. Tuttavia, al di là di questi punti in comune, le motivazioni dei produttori di sementi avranno un impatto significativo sulle informazioni genetiche immagazzinate nei semi.

– Semi prodotti in serie

Se il vostro obiettivo è quello di produrre il maggior numero possibile di semi da vendere a prezzi bassi, allora cresceranno molte piante. Raccoglierete il maggior numero possibile di semi da ogni pianta sana che coltivate.

Il loro obiettivo non è quello di scegliere le migliori rappresentazioni della pianta per il loro stock di sementi. Piuttosto, è a livello di alta produzione di semi vitali.

– Semi per la conservazione genetica

Se il vostro obiettivo è quello di produrre semi di reliquia rappresentativi dei migliori attributi della vostra storia genetica, sarete più selettivi nel vostro raccolto di semi. Esaminerai ogni pianta e ti assicurerai che abbia tutti i tratti genetici che vuoi preservare.

Le piante che non funzionano bene saranno sacrificate in modo che le loro scarse prestazioni genetiche non si perpetuino in pacchetti di semi in tutto il paese. Sarà inoltre fatto ogni sforzo per trovare i migliori semi parentali possibili da utilizzare per iniziare a produrre i vostri semi.

Le organizzazioni di conservazione delle sementi focalizzate sulla conservazione genetica sono simili agli allevatori di bestiame che mantengono le linee e conservano specifici tratti genetici per generazioni.

– Onestà dell’eredità

Attenzione, il fatto che un seme sia segnato come “reliquia” non significa che sia stato salvato in questo modo. La reliquia è diventata una parola d’ordine nella pubblicità che comincia a perdere il suo significato.

Quindi, se la scelta del seme della reliquia è importante, acquistare da organizzazioni dedicate alla conservazione del patrimonio genetico è ancora meglio. Ma anche questo non garantisce che le cose non andranno male di tanto in tanto (ad esempio, l’impollinazione incrociata).

Tuttavia, l’acquisto da aziende dedicate alla conservazione della storia genetica è un buon inizio. Baker Creek, Seed Savers, Southern Exposure Seed Exchange, Victory Seeds e Sow True Seeds sono buoni esempi di aziende dedicate alla conservazione genetica nella conservazione dei semi.


Suggerimento 3: utilizzare gli ibridi in modo selettivo

Come famiglia focalizzata su
autosufficienza, ho una preferenza per i semi del patrimonio. Tuttavia,
ci sono momenti in cui i semi ibridi hanno perfettamente senso.

– Quando utilizzare gli ibridi

Per esempio, io uso semi di senape ibridi…
come un bio-fumigante nel mio terreno. Essi
Germinano rapidamente, crescono abbondantemente e hanno benefici comprovati per
piano.

Inoltre, se avete gravi agenti patogeni fungini nel vostro terreno, potreste non avere altra scelta che coltivare semi di pomodoro ibridi nel vostro giardino. Molti sono esplicitamente progettati per resistere ai più comuni problemi fungini che altrimenti distruggerebbero le colture di pomodoro.

– Non salvare i semi di piante ibride

Tenete presente, tuttavia, che i semi salvati da piante ibride non produrranno mai un vero tipo. Inoltre, anche quando producono qualcosa, di solito non è qualcosa che si vuole far crescere.

Una volta ho coltivato un seme di zucca ibrido nel mio giardino. La vite si estendeva per oltre 45 piedi e produceva circa 450 libbre della zucca più brutta e dal sapore peggiore. Ho avuto esperienze simili con i pomodori ibridi autoseminati.

Se usate gli ibridi, cercate di non farli sedere. Siate anche consapevoli dei problemi di impollinazione incrociata. Anche piante come il pomodoro, che di solito sono autofertili, possono incrociarsi con altre piante e contaminare i semi che si intende conservare.

La cura dei semi non è solo prendersi cura dei semi che si hanno, ma anche di tutti i semi che verranno in futuro!


Suggerimento 4: Rispetto!

Aretha Franklin (RIP) sta cantando nella mia testa in questo momento. R-E-S-P-E-C-T scopri cosa significa per me. Che è un ottimo consiglio per quasi tutti i rapporti, compreso quello con i vostri semi.

I semi di diverse piante hanno esigenze di conservazione diverse. Le cipolle e i semi di porro, ad esempio, hanno una durata di conservazione molto breve. Sono buoni solo per circa un anno, anche se i semi sono conservati correttamente.

Quindi, per quei semi a vita breve, se ne avete più che a sufficienza nel pacchetto che avete acquistato quest’anno, trovate il modo di usarli. Nel caso delle cipolle:

  • Trasformateli in giovani bulbi che potrete essiccare e piantare l’anno prossimo.
  • Fai crescere le tue comparse come cipolle verdi per tutte le tue ricette asiatiche.
  • Mettete i vostri integratori sotto i vostri lotti di mangime perenne per agire come deterrente contro i cervi e il vomito.
  • Condividi questi semi extra con altri giardinieri.

Per ogni cosa che cresce, è bene sapere di quale cura hanno bisogno questi semi e come conservarli al meglio. Johnnys Select Seeds (un’altra buona fonte di semi del patrimonio genetico) offre un elenco completo dei tempi di conservazione per diversi tipi di semi di piante.


Suggerimento 5: non sporcate i vostri semi

Eccoti qui, a scavare nel tuo sporco. Arrivi di corsa e scavi nella tua collezione di semi. Si ottiene ciò di cui si ha bisogno, poi si chiude il contenitore a tenuta d’aria.

Qualche settimana dopo, si torna indietro e si scava la propria collezione di semi. Si nota un odore di muffa. L’angolo di una delle confezioni è umido e alcuni semi sono germinati.

– Umidità

Senza volerlo, avete inavvertitamente rotto il
regola cardinale della cura dei semi. Avete introdotto umidità nel vostro seme.
spazio di stoccaggio. EGADS!

Il suolo, soprattutto se caricato con compost, contiene una quantità incredibile di acqua. Quindi anche qualche briciola, intrappolata inavvertitamente in condizioni di ermeticità, può rovinare i vostri semi.

– Batteri

Inoltre, il terreno vivo è pieno di batteri. La maggior parte dei batteri benefici prosperano in ambienti ricchi di ossigeno. Tuttavia, ci sono anche batteri cattivi che rimangono inattivi nel terreno. Tendono ad animarsi in ambienti privi di ossigeno (ad es. scarso drenaggio).

Se li trasmette nelle sue mani coperte di terra ai suoi semi, li racchiude nelle condizioni anaerobiche di cui hanno bisogno per crescere, diffondendo così la malattia ai suoi semi.

– La terra appartiene al giardino

Maneggiate i vostri semi in un ambiente privo di sporcizia e con mani pulite. Secondo l’usanza, apro i miei pacchetti di semi all’interno, verso quello che mi serve in piccoli contenitori di ceramica e poi rimetto i miei semi nel loro magazzino prima di andare nel mio giardino.


Consiglio 6: Conservare un seme personale in modo sicuro

Per quanto riguarda i contenitori per i vostri semi, dato che probabilmente non avete a casa vostra un deposito di semi a prova di bomba, ecco alcune idee per il deposito dei semi.

– Imballaggio di carta impermeabile
Contenitori

Mi piace tenere i miei semi nella loro carta da imballaggio o nella loro busta originale (quando tengo i miei). Li classifico in gruppi come cavoli, insalate, legumi, ortaggi a radice (barbabietole, rape, ravanelli), fiori, erbe, ecc. Poi uso i secchielli della lavastoviglie flangiati per riporre i fardelli.

Qualsiasi piccolo contenitore a tenuta stagna è adatto a questo metodo. Lattine di caffè, vasetti a bocca larga, sacchetti di plastica richiudibili, scatole di plastica per scarpe e sacchetti di Mylar richiudibili funzionano bene. Anche le scatole di munizioni impermeabili in stile militare funzionano bene, ma sono fuori dalla mia fascia di prezzo (per esempio, gratis).

– L’imballaggio in plastica è facile da smistare
Contenitori

Potete anche racchiudere i sacchetti di carta per semi in imballaggi di plastica, come i sacchetti richiudibili. Poi si possono usare dispositivi di selezione per organizzare i semi. Per facilitare lo smistamento, è possibile utilizzare porta ricette o portablocchi, album fotografici tascabili, scatole fotografiche, contenitori poco profondi con divisori in cartone e unità di catalogo della biblioteca.

Alcune persone mettono i loro pacchetti di semi di carta direttamente in scatole di cartone o album fotografici. Ma personalmente, preferisco tenere i miei semi in una specie di copertura impermeabile nel caso in cui rovesciassi qualcosa, il tetto perdesse o i miei animali domestici sbavassero sulla mia collezione di semi.

– La cassaforte delle sementi dello speziale

Mi piacciono anche queste collezioni di semi conservati in scatole o armadietti da viaggio nelle vecchie farmacie. Avete presente quelle bottigliette, piccole, eleganti, ben etichettate, disposte in ordine alfabetico in una grande valigia di pelle o in un armadio di legno che sembrano così belle su Pinterest? Martellano l’idea che ” il cibo è medicina “.

Sono piuttosto costosi e difficili da trovare
Tuttavia, è vero che molte persone hanno fatto le loro iterazioni utilizzando
flaconi di pillole, vasetti di erbe e spezie riciclate o piccoli muratori
vasetti. Questo è un ottimo modo per conservare i semi, a condizione che si segua anche il mio
Prossimo suggerimento.


Consiglio 7: Utilizzare condizioni di stoccaggio ideali

Qualunque sia il tipo di imbarcazione
per contenere i vostri semi, dovete anche creare tre
condizioni di sicurezza ambientale. Eccoli qui:

  1. Evitare la luce diretta.
  2. Rimanete all’asciutto.
  3. Mantenere una temperatura fresca e stabile
    condizioni.
  4. In altre parole, se esponete i vostri semi in stile farmacia, assicuratevi che il magazzino abbia porte scure o coperchi dei cassetti. Mettetelo in un luogo fresco della vostra casa, come il seminterrato o la cantina.

    Assicuratevi che i vostri semi siano protetti dall’umidità utilizzando oggetti come contenitori di vetro o di plastica. Potete anche includere i sacchetti di silice che vengono forniti in scatole da scarpe e flaconi di medicinali per regolare l’umidità nei contenitori dei semi.

    Anche se, come me, si conservano i semi in scatole di plastica, valgono le stesse condizioni. I miei contenitori di semi sono in un armadio buio nella parte più fresca della nostra casa. Non è proprio l’ideale, ma funziona abbastanza bene da soddisfare tutti e tre i criteri per la conservazione delle sementi.


    Conclusione

    La cura dei semi inizia con la comprensione della loro importanza per la nostra storia, le nostre case e le future generazioni di giardinieri in tutto il mondo. Quando ci si prende cura dei semi, diventa molto più facile prendersene cura.

    Proprio come vi preoccupate di tutte le forme di vita nella vostra casa, con un po’ di RISPETTO (cantatelo con me) e soddisfacendo alcuni requisiti di base di conservazione, potete piantare semi che semineranno più del vostro giardino. Potete piantare una fattoria piena della storia della vita incarnata nei semi che piantate.


    Guarda questo:

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *