Suggerimenti

Come fare le talee di ortensie

Le ortensie sono uno dei fiori più popolari e attesi ogni volta che arrivano i mesi caldi. Le sue aiuole sono di una bellezza difficile da abbinare e sono sempre al centro di qualsiasi giardino, terrazzo o spazio.

Proprio per questa popolarità di cui gode, è molto comune cercare modi per riprodurre le ortensie per condividere o ampliare la bellezza di questa pianta. Il modo migliore per farlo, o almeno il più veloce e semplice, è per talea. Quindi, se vuoi imparare a fare le talee di ortensie, devi solo continuare a leggere in questo articolo di EcologíaVerde.

Come fare le talee di ortensie passo dopo passo

Segui questi passaggi per fare le talee di ortensia:

  1. Come sempre, la cosa più semplice e importante da fare è procurarsi delle buone forbici da potatura o un coltello se la tua pianta non è molto grande. In ogni caso, gli strumenti devono essere molto affilati per fare un taglio netto, ed è fondamentale disinfettarli molto bene prima di iniziare e dopo aver tagliato le talee su ogni pianta.
  2. Una volta che gli strumenti sono pronti, l’importante è scegliere gli steli giusti per le talee. Scegli un ramo che abbia almeno tre nodi e su cui ci siano nuove gemme. Se la tua ortensia non ha rami che ti piace fare il taglio con tre nodi e ne tagli uno più grande, lascia solo tre nodi quando la tagli.
  3. Effettuare sempre un taglio obliquo, in modo che la ferita non accumuli sporco e si chiuda meglio.
  4. Una volta che hai il taglio di taglio, devi prepararlo. Tagliate tutte le foglie dell’ultimo nodo e riducete della metà il numero di quelle degli altri. Grazie a ciò, la nuova pianta non perderà molta acqua per evaporazione nelle sue foglie e sarà più facile che diventi forte nei suoi primi giorni. Ora la talea è pronta per essere piantata.

Quando piantare talee di ortensie

Prima di iniziare il processo di taglio delle talee di ortensie e di metterle a dimora, la prima cosa da sapere è quando è meglio tagliarle, in modo da poterle piantare velocemente, poiché la talea non può essere tenuta separata per più di pochi giorni.

Le ortensie sono piante che crescono durante tutti i mesi caldi, dalla primavera fino all’arrivo del freddo in autunno, quindi non è una buona idea potare la talea in questi mesi: la pianta è troppo attiva e perderebbe una grande quantità di linfa, nutrienti ed energia a causa della ferita. Pertanto, il momento migliore per tagliare e piantare la talea sarà o in inverno o nella seconda metà dell’autunno, quando la pianta è in uno stato di riposo vegetativo e l’intero processo sarà molto meno dannoso per essa. L’ideale è scegliere quest’ultimo momento. Una buona indicazione che l’ortensia è al momento giusto è dopo la fine della fioritura, ma prima che i fiori siano completamente appassiti.

Come piantare talee di ortensie

Con le talee di ortensie già tagliate e pulite dalle foglie non necessarie, il passo successivo è piantarle. Tuttavia, mentre è possibile piantare talee di ortensie direttamente in vaso, aiutarle a radicare migliorerà notevolmente le possibilità di successo del taglio. Esistono diversi modi per considerare come radicare le talee di ortensia:

  • Per uno, puoi mettere le tue talee di ortensia in acqua. Metti le talee in un contenitore d’acqua, preferibilmente di vetro o di plastica trasparente, che ti permetta di vedere se compaiono radici alla base degli steli. Posizionare il vasetto con la talea in una zona semiombreggiata o con un po’ di luce, ma sempre al riparo dall’incidenza diretta. Cambia l’acqua nel contenitore ogni 24 ore per evitare che si formino muffe e attendi che appaiano le radici, a quel punto la talea è pronta per essere piantata.
  • Un altro modo è piantare la talea in un vaso o all’esterno, ma prima aiutandola con l’ormone radicante. Puoi acquistarlo in qualsiasi vivaio o superficie specializzata o, meglio ancora, fare il tuo radicante biologico fatto in casa, che è ancora più economico. I più popolari sono fatti con lenticchie, caffè, cannella o semi di soia, tra gli altri. Tieni presente che il processo per eseguire il rooting a casa è molto semplice, ma richiede diversi giorni, quindi dovrai averlo preparato in anticipo. Pertanto, puoi immergere le talee preparate nella miscela di radicazione per mezz’ora, quindi piantarle nel substrato o nel terreno. È sempre più consigliabile utilizzare un vaso con un substrato di semina per le ortensie, leggero, acido e nutriente. Posiziona il vaso in una zona semi-ombreggiata e mantieni il substrato umido ma mai impregnato d’acqua. In circa tre settimane, dovrebbe aver radicato, il che significa che il tuo taglio avrà successo. Una volta che i primi germogli saranno cresciuti, sarà pronto per essere trapiantato nella sua posizione finale.

Qui puoi saperne di più su Come riprodurre le ortensie. Inoltre, vi consigliamo di leggere la guida sulla Cura delle ortensie.

Se desideri leggere altri articoli simili a Come fare le talee di ortensie, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Suggerimenti.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.