Suggerimenti

Come fare un Composter fatto in casa – Fai un Composter con i pallet passo dopo passo

Vuoi fare il compost fatto in casa? La prima cosa di cui avrai bisogno è il bidone del compost , chiamato anche bidone del compost o composter . Oggi andremo a vedere quali sono i passaggi per realizzare una compostiera fatta in casa con i pallet di legno .

In questo caso abbiamo acquistato nuovi pallet, anche se è possibile realizzare una compostiera anche con pallet riciclati , con assi di legno riutilizzati, ecc.

Per prima cosa esamineremo quali sono i materiali per realizzare una compostiera con i pallet, e poi vedremo passo passo come realizzare la compostiera , con le foto di come l’abbiamo realizzata.

Questa è un’attività fai-da-te facile che puoi fare anche se non hai esperienza precedente e può essere eseguita anche con i bambini.

Ci è voluta una mattinata per ottenere il compost quasi pronto e tutti noi – giovani e meno giovani – ci siamo davvero divertiti a svolgere questi compiti all’aperto in giardino .

Dopo la nostra esperienza, penso che realizzare una compostiera fatta in casa sia un’attività perfetta da includere nei progetti di orti della scuola materna e primaria , poiché incoraggia la capacità di lavorare in squadra, organizzare compiti o visione spaziale, tra gli altri. .

✅ Che cos’è una compostiera o una compostiera

Un bidone del compost, composter o composter è una sorta di scatola o cassetto in cui vengono introdotti resti organici (dal giardino, dall’orto o dalla cucina) per la produzione di compost o compost fatto in casa .

Il compost o compost è uno dei fertilizzanti ecologici più completi per la nutrizione delle piante in giardino . È un fertilizzante naturale che possiamo trovare facilmente in qualsiasi negozio di giardinaggio e che, inoltre, possiamo ottenere in casa purché disponiamo di una compostiera o di una compostiera.

Esistono diversi tipi di compostiere , di diverse forme, dimensioni e materiali: plastica, rete metallica, legno, realizzati con fusti metallici … E con diversi usi: compostiere portatili, vermicompositori per realizzare getti di vite senza fine , compostiere cilindriche rotanti, avere dentro casa, compostiere in legno realizzate con bancali o cassette di frutta…

Oggi ci concentreremo su uno dei tipi più comuni di compost bin negli orti urbani comunitari : la compostiera in legno realizzata con i pallet.

Materiali per fare una compostiera con i pallet

Nel nostro caso, abbiamo deciso di realizzare una compostiera a due scomparti o cassettiera , quindi abbiamo utilizzato 7 bancali in totale: 5 per la struttura e 2 per le ante della compostiera (lasciando libera in questo caso la parte superiore).

Potresti anche realizzare una compostiera con tre cassetti -come quello nella foto in alto a sinistra-, per la quale ti servirebbero 5 bancali che andrebbero a comporre la struttura e altri 3 per le ante.

Usiamo pallet di legno, ma anche pallet di plastica riciclata potrebbero essere usati per fare la compostiera .

Materiali per realizzare una compostiera fatta in casa:

  • 7 pallet uguali
  • 8 staffe metalliche
  • Viti, chiodi o punte in acciaio, moschettoni e anelli
  • Doghe o doghe in legno
  • Rete geotessile permeabile all’acqua
  • Vernice per legno per esterni
  • Attrezzi: martello, cacciavite, cucitrice, pennelli o rulli…
  • Materiali per fare il compost (con i quali riempiremo la compostiera)

Come realizzare una compostiera in legno passo dopo passo

Innanzitutto chiariamo che non esiste un unico modo per realizzare una compostiera , visto che, come abbiamo visto, ne esistono di tantissime tipologie.

I passaggi per realizzare una compostiera che abbiamo seguito e che vedremo di seguito sono un’opzione, ma ce ne sono molte altre…

A seconda di ciò che ci piace, dello spazio che abbiamo e del tempo o dell’abilità per fare attività fai da te, possiamo scegliere una compostiera semplice (come quella che abbiamo realizzato) o compostiere più elaborate come questa:

Possono essere montati diversi meccanismi per le ante o per il coperchio della compostiera (come cerniere, doghe «amovibili» su binari…), anche se per rendere più facile la nostra compostiera , abbiamo scelto il più semplice: basta lasciare le ante in appoggio sul struttura della compostiera e fissarli con anelli e moschettoni. Lo vediamo di seguito nei passaggi per realizzare una compostiera !

1. Unire i pallet per assemblare la struttura della compostiera

Per prima cosa devi unire i due pallet che formeranno la parete frontale della compostiera (dal lato opposto delle porte). Per fare ciò, sosterremo i bancali a terra e ci aiuteremo, come si vede nella foto a sinistra, con diverse doghe di legno in modo che i bancali siano insieme.

Inseriamo le lamelle negli spazi tra le lamelle dei due bancali e le rinforzeremo inchiodando diversi chiodi o punte di acciaio che fissano ciascuna lamella ai due bancali.

Il passo successivo, come si vede nella foto in alto a destra e in quella sotto, è quello di attaccare i bancali alla parte anteriore che saranno le pareti laterali della compostiera e il separatore centrale.

Per questo utilizzeremo le staffe metalliche, fissandole con diverse viti a ciascuna delle coppie di bancali che devono formare un angolo retto.

Per prima cosa fissiamo i due bancali delle pareti laterali e quello della divisione centrale agli altri due che avevamo unito per primi, quindi rinforzeremo le giunture alle estremità con dei listelli di legno.

Abbiamo trovato più comodo e facile montare la struttura della compostiera in questa stessa posizione, quindi abbiamo deciso di unire i pallet in questo modo e girare l’intera struttura in un secondo momento.

2. Dipingi la compostiera in legno

Anche se l’abbiamo fatto, non è obbligatorio dipingere la compostiera fatta in casa (né farlo nel Passaggio 2 : puoi prima dipingere o verniciare i pallet -prima di montare la struttura- o puoi anche dipingere la compostiera solo all’esterno quando è completamente finito).

Abbiamo deciso di dipingere la compostiera perché l’abbiamo trovata un’attività divertente da fare con i bambini e anche perché un paio di mani di vernice per esterni aiuteranno a proteggere il legno poiché la compostiera impiega più tempo a deteriorarsi.

La vernice o la vernice per legno per esterni è una protezione extra per il tuo bidone del compost . La compostiera rimarrà all’aperto per anni e sotto la pioggia, il freddo, il sole, il caldo… Con una mano di vernice aumenteremo la resistenza a queste e ad altre intemperie.

3. Rivestire l’interno della compostiera e le porte con geotessile

Il passo successivo è proteggere la compostiera e l’interno delle porte con una rete geotessile. Anche questo passaggio non è obbligatorio, ma, come la verniciatura, è un modo per proteggere il legno e aiutarlo a durare più a lungo.

Per rivestire con la rete la compostiera e le ante si possono scegliere diversi tipi di fissaggio, noi lo abbiamo fatto con graffette, che abbiamo inchiodato con graffatrice manuale lungo il perimetro delle sei facce interne e delle ante.

In alcune zone centrali lo rinforziamo anche unendo ai bancali delle piccole stecche di legno che inchiodiamo con punte d’acciaio sulla rete.

È essenziale utilizzare una rete traspirante e permeabile all’acqua . Questo è molto importante poiché per la formazione del compost è necessario che l’aria entri nel cumulo e anche che, se piove, l’acqua possa uscire dal cassetto e la compostiera non si allaghi.

4. Fissare le porte della compostiera

Infine, prima di mettere le porte, rinforziamo la struttura. Per fare ciò, inchiodiamo una striscia lunga circa due metri e spessa 1 cm che unisce in alto i due pallet anteriori.

Come abbiamo visto all’inizio, ci sono molte alternative per montare le porte della compostiera . Questo è forse il più semplice di tutti, poiché non sono necessari cardini o qualsiasi altro meccanismo.

I bancali in legno sono piuttosto pesanti e possono essere sostenuti bene appoggiati a terra e sulla struttura della compostiera, quindi si tratta semplicemente di dare un piccolo sostegno in più per evitare che le ante, sovrapposte nei fori anteriori, cadano con il vento o la pioggia.

Per ogni sportello della compostiera sono necessari 4 anelli di inserimento e due moschettoni. Nel nostro caso i giunti terminali sono quelli che rimarranno sempre fissi, quindi potrebbero essere stati uniti anche con flange o funi. Ecco come è venuta fuori la nostra compostiera fatta in casa con sportelli:

Fare il compost fatto in casa in una compostiera di legno

Dopo aver fatto il compost fatto in casa dobbiamo fare il compost con i rifiuti dell’orto, dell’orto e della cucina.

Sebbene vedremo le basi di seguito, hai maggiori informazioni sui diversi tipi di compost , i materiali che possono essere utilizzati per realizzarlo e altri suggerimenti su come compostare nel post Che cos’è un compost fatto in casa e come è fatto .

Materiali per riempire la compostiera

Questo è un esempio di alcuni dei materiali di compost che usiamo per riempire il nostro bidone del compost fatto in casa:

Inoltre, aggiungiamo un paio di carriole di letame di cavallo, cenere di legno e avanzi di cucina come bucce di frutta, gusci d’uovo, ecc.

Come riempire la compostiera

Il modo migliore per fare il compost fatto in casa è aggiungere i diversi materiali a strati al compost in modo che in seguito, mescolando, sia il più omogeneo possibile.

Per iniziare a riempire la compostiera fatta in casa, l’ideale è alternare materiali secchi con materiali più umidi. Mettiamo prima le ginestre e uno strato di letame, poi la paglia (più secca) e, sopra, un altro strato di letame che abbiamo ricoperto con la corteccia e le pigne. Infine, aggiungiamo i resti verdi di erba e altre colture che abbiamo ricoperto nuovamente con paglia e letame.

Se non piove, è molto importante annaffiare di tanto in tanto il compost , oltre che un’adeguata aerazione . Può essere annaffiato con un tubo o un annaffiatoio una o due volte alla settimana. Per aerarlo va capovolto con l’aiuto di un forcone o di una pala in modo che l’acqua e l’ossigeno raggiungano anche il materiale all’interno della compostiera.

Come si vede dalle foto, siamo partiti riempiendo di compost solo uno dei due cassetti o scomparti. L’obiettivo è quello di avere un bidone del compost più vecchio o più vecchio e uno più nuovo. Nella seconda aggiungeremo i nuovi scarti di cucina e giardino. Quando il primo scomparto sarà pieno, lo lasceremo maturare e inizieremo con il successivo. Parte del compost più maturo può essere utilizzato per aggiungere al secondo compartimento e il processo inizia più velocemente.

Spero che il post ti sia piaciuto e che, se vuoi, puoi contribuire con le tue esperienze, foto e commenti su come fare il compost fatto in casa nel thread qui sotto. Saluti!

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.