Suggerimenti

Cura del giardinaggio: [Suggerimenti e trucchi]

Per prendersi cura del giardino di casa ci sono una serie di consigli di base, vitali affinché le nostre piante si sentano coccolate e raggiungano il pieno sviluppo.

Avere il proprio giardino è una vera benedizione, un vantaggio che va sfruttato al massimo perché il giardinaggio non solo genera tante soddisfazioni, ma aiuta anche a combattere i cambiamenti climatici.

Vediamo allora quali sono le principali linee guida per mantenere un giardino armonioso, di grande vistosità con piante sane.

Come avere un giardino ben curato?

io di solito

È molto importante mantenere sempre il terreno libero da erbacce, cespugli o erbacce, quindi è essenziale una buona routine di pulizia che manterrà anche le nostre piante dalla presenza di insetti, eliminando la competizione per i nutrienti.

Le erbacce , come suggerisce il nome, sono molto più di un problema estetico o visivo, perché attirano i parassiti e possono danneggiare la qualità del terreno.

Un’altra raccomandazione importante è conoscere il livello di pH del terreno nel nostro giardino. Ed è anche necessario conoscere ogni centimetro, ogni centimetro di terra… Ad esempio, dove c’è più sole e dove c’è più ombra.

In altre parole, è necessario avere una piena conoscenza delle caratteristiche del terreno e di come anche il clima prevalente nella zona possa influenzare il successo del giardino. In questo modo la selezione delle piante sarà la più adatta.

Semina

Quando si tratta di compiere il rituale più importante di tutti, la semina delle nostre piante, è fondamentale conoscere in anticipo quali sono i periodi di impianto più convenienti per questa o quella specie. Non è lo stesso piantare arbusti, alberi o bulbi .

Ci sono diverse stagioni di fioritura e crescita che ci guidano su come procedere. Contrariamente alle leggi di natura è assolutamente controproducente.

Incrocio o combinazioni di piante

Nel caso di giardini con predominanza di specie floreali, è una vera delizia realizzare accostamenti di specie vistose come gerani e petunie , o margherite con i tulipani.

Abbonato

Uno dei processi più comuni è proprio la concimazione regolare del giardino. È necessario tenere conto delle diverse varietà o specie di piante, perché ad esempio se si tratta di piante floreali allora l’abbonato deve essere probabilmente più grande e di alta qualità.

Ovviamente c’è un altro fattore chiave: il periodo dell’anno, perché nel caso di molte specie floreali, la primavera e l’ estate sono particolarmente adatte alla concimazione con prodotti preferibilmente biologici . Ma altri non tanto.

Quindi, se siamo alle prime armi nell’affascinante arte di coltivare specie vegetali, allora è consigliabile chiedere prima una consulenza specializzata, per non sbagliare nell’applicazione delle dosi richieste di fertilizzante .

I giardinieri esperti consigliano spesso di concimare il giardino a fine inverno , senza incorrere in dosi esagerate perché i danni possono essere letali.

Irrigazione

Uno degli aspetti fondamentali è la piena consapevolezza che l’acqua in eccesso provoca la morte prematura delle piante a causa di un aumento dei livelli di umidità.

In genere nei giardini bisogna annaffiare almeno due volte a settimana per un massimo di 15 minuti.

L’irrigazione notturna ha i suoi vantaggi, perché impedisce l’evaporazione prematura dell’acqua e gli sbalzi di temperatura che possono danneggiare le piante da fiore.

E non bisogna dimenticare che l’irrigazione per scopi agroalimentari, pur essendo necessaria per fornire cibo alla popolazione, è anche una delle principali cause dell’esaurimento di molte fonti naturali d’acqua.

Quindi utilizzare i progressi tecnologici per irrigare su piccola e grande scala è un obbligo urgente. La cosa più comoda è annaffiare sotto la tecnica dell’aspersione , o irrigazione a goccia , poiché aiuta l’acqua ad essere assorbita poco alla volta.

Controllo degli insetti

Il controllo di parassiti fastidiosi come insetti, batteri e funghi, è un altro compito di grande valore per la vita sana del giardino. In commercio esiste una vasta gamma di prodotti che possono aiutare nel nobile compito di sterminare o allontanare insetti di ogni tipo.

È sempre preferibile optare per quelli di origine biologica o metodi di controllo naturali.

Come avere splendidi giardini?

  1. La prima cosa è saper scegliere il tipo di erba più adatto e tagliarlo nelle manutenzioni programmate, prevenendo così la proliferazione delle erbe infestanti. Tagliarlo troppo è un errore, perché si indebolisce e compaiono le malattie.
  2. Il substrato o terreno è essenziale. Preparare un terreno ricco di sostanze nutritive e ben drenante è un’altra chiave per il successo del giardinaggio in sicurezza.
  3. Altrettanto importante è l’irrigazione consueta, nel rispetto della tolleranza all’umidità delle diverse specie vegetali. Il substrato deve essere mantenuto umido, mai allagato.
  4. È inoltre necessario concimare quando opportuno, non eccessivamente e preferibilmente con prodotti di origine organica a tutela dell’ambiente.
  5. La selezione delle varietà di piante floreali o ornamentali è un compito primario. Fattori come il clima, l’umidità, il tipo di suolo e l’origine della specie sono essenziali quando si seleziona quale pianta sarà migliore sotto la nostra cura.
  6. Un trucco naturale con ottimi risultati è quello di utilizzare il latte diluito in acqua come fungicida per prevenire la comparsa di funghi sulle piante. Spruzzare su foglie e fiori è davvero efficace.
  7. La tecnica del pacciame è un altro ottimo trucco che protegge il pavimento preservando l’umidità. È un tappeto o strato protettivo di materiale organico che ha la virtù di prevenire la comparsa di erbe infestanti, nutrendo e innalzando la qualità del suolo. Vengono utilizzati trucioli di legno , molte foglie, erba tagliata, paglia, tra gli altri.
  8. Lo spazio tra le piante in giardino dovrebbe essere un rituale sacro, perché la semina eccessiva non produce risultati positivi. Al contrario, devi rispettare la distanza tra le specie, in modo che possano avere abbastanza aria per vivere in armonia. Accatastati, senza corrispondenza visiva o associazioni positive, non avremo un giardino armonioso e sano.
  9. Un altro dato: le specie basse e larghe sono in genere molto più resistenti e stabili di quelle alte o appuntite e magre o magre.
  10. L’acquisto di piante da fiore che hanno già aperto i loro boccioli è un errore comune. È meno probabile che resistano rispetto a quando ne compriamo uno che non lo ha fatto.
Forse ti interessano anche:
  • Cura del giardino d’inverno: giardino d’inverno [sporco, umidità, potatura e problemi]?
  • Potare il giardino: [Importanza, tempo, strumenti, considerazioni e passaggi]

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.