Suggerimenti

Cutworm: [Caratteristiche, rilevamento, effetti e trattamento]

Cos’è il verme?

Il cutworm è il nome utilizzato per identificare un tipo di larve appartenente a diverse specie di nottue adulte, dei Lepidotteri.

Sono qualificati come tagliatori perché sono realmente efficaci nel lavoro di consumare foglie e rami, che masticano a livello del suolo, distruggendo fusti, foglie e nelle specie sotterranee, con le radici, che tagliano con il loro potente apparato orale.

Ecco perché sono considerati un vero parassita sia in agricoltura che in giardinaggio, perché distruggono l’intera pianta quando vengono invasi.

Come possiamo identificarlo?

  1. Di solito sono verdi, rosa, grigi, gialli, marroni e neri , con strisce longitudinali e persino maculati, con alcune varietà tra i sessi.
  2. Sono lunghi circa 3 cm.
  3. In autunno le uova si schiudono e si schiudono molte larve resistenti, capaci di ibernare nel terreno e in luoghi ricchi di legno .
  4. Escono a mangiare la sera e nelle giornate molto nuvolose, quindi sarà facile rintracciarli ad occhio nudo se pattugliamo frequentemente le colture orticole e le nuove piantine. 
  5. Durante il giorno sono sempre nascosti.
  6. Si rannicchiano e rabbrividiscono quando sono inattivi.
  7. Una specie comune sono i cosiddetti vermi grassi, l’ Agrotis ipsilon, che hanno macchie scure sul corpo e maturano in falene nere.
  8. Un’altra specie ben nota sono i lombrichi variegati, di colore marrone con una debole striscia bianca sul dorso.
  9. I vermi adulti sono falene, di colore da marrone a grigio e alate, lunghe circa 4 cm. Le femmine sono grandi strati di uova nel terreno asciutto.

Le migliori prove della presenza di lombrichi nel tuo giardino sono le seguenti, inconfutabili ma al cento per cento combattebili. Vediamo.

  1. Esistenza di diverse piante con tagli praticati alla base dei loro steli.
  2. Specie vegetali danneggiate, appassite, secche.
  3. Detriti e detriti di Cutworm
  4. Presenza attiva di lombrichi, localizzata dopo un sopralluogo notturno in loco, facilmente rilevabile se rimuoviamo il terriccio con le mani nelle zone degli ortaggi danneggiati. Sono disponibili in molti colori, che vanno dal grigio, rosa, marrone e nero.

Quali piante colpisce il cutworm?

Ci sono parecchie colture minacciate da questo parassita. I vermi amano attaccare le verdure.

Pomodori, peperoni e piante di grano come piselli e fagiolini sono facili prede per il verme, che si arrampica di notte per mangiare foglie e ramoscelli.

La stagione primaverile è la preferita di questi animali, quindi il lavoro di sorveglianza deve essere estremo e se notiamo la presenza di qualcuno di questi vermi in giardino o frutteto, è necessario adottare misure profilattiche immediate.

Come combattere il verme?

Esistono diverse tecniche efficaci per combattere il verme. Diamo un’occhiata ad alcune pratiche altamente inventive che frenano questi lombrichi persistenti.

Squillare

Un modo per proteggere la pianta dalle incursioni nemiche è prendere una grande lattina, rimuovere la parte superiore e inferiore e inserire l’anello al suo interno. Allo stesso modo, procedi con un anello di cartone. 

L’idea è di proteggere lo stelo da terra, a circa 3 cm da terra a circa 15 cm sopra. In questo modo impediamo a questi abili lepidotteri di arrampicarsi.  

Foglio di alluminio

Viene utilizzata anche la tecnica dell’utilizzo di un involucro di alluminio che copre lo stelo. E anche la carta oleata funziona abbastanza bene per impedire ai vermi di strisciare sulle foglie.

Ciò è particolarmente efficace in primavera , quando compaiono con maggiore intensità in cerca di cibo, colpendo campi e giardini. Ecco perché è conveniente ritardare i trapianti e l’impianto di qualsiasi specie vegetale in questo momento.

Tubi di carta igienica

È molto utile tagliare a metà i tubi di carta igienica da usare come semenzaio. Sono riempiti con un buon substrato universale, i semi vengono piantati all’interno e posti in un vassoio.

Quando le piantine sono già germogliate, allora possiamo portarle così come sono germogliate in giardino per un trapianto sicuro e privo di vermi acrobatici.

Controllo delle infestanti

Una delle raccomandazioni più importanti riguarda la gestione delle erbe infestanti e dei pascoli.

Non devono essere alte né permettere loro di espandersi molto nella nostra coltivazione e in giardino, perché sono il miglior terreno di coltura perché le larve si muovano liberamente, depongano le uova, si riproducano per poi arrampicarsi verso le piante, dalle erbacce alte. 

Dobbiamo regolarmente sarchiare e controllare la terra, per avvertire la visita di questi esseri indesiderabili e persistenti.

Quando finisce la stagione primaverile, oltre alla fine del raccolto, è anche molto conveniente lavorare l’orto, tagliare l’ erba nella zona principale e nelle zone circostanti, in modo da distruggere l’habitat naturale di questi animali.

Controllo biologico

Un modo per esercitare il controllo biologico è con l’aiuto delle lucciole, esperte nella caccia ai vermi.

È uno dei migliori predatori naturali della cutworm, ma è anche un favoloso insetto che farà divertire la famiglia, specialmente i bambini quando accenderà la sua lucciola naturale e si accende di notte.

Un altro modo per applicare un controllo biologico efficace è con lo sviluppo di mangiatoie e abbeveratoi naturali per gli uccelli, perché gli uccelli sono anche ottimi predatori naturali di vermi.

Specie come merli, uccelli azzurri, ghiandaie, passeri e re sono perfetti, perché si nutrono di larve. Nei negozi commerciali vendono i nematodi, che sono anche grandi predatori di questi vermi.

Altri animali che mangiano le larve sono:  talpe, rospi, loiche. Se riesci a trovarne uno nel tuo giardino, stai certo che sarà pulito da tutti i tipi di vermi. Sarebbe un vero crimine spezzare questa meravigliosa sequenza della catena alimentare.

Quindi, i pesticidi organici sono preferibili a quelli chimici, poiché le colture sono cibo sicuro per questi vermi. Per questo motivo viene utilizzato anche il sapone per lavastoviglie senza candeggina, come altro metodo efficace per allontanarli dall’ambiente circostante e dai piedi delle piante.

Quali sono i migliori prodotti per la rimozione delle larve?

Saranno sempre preferibili soluzioni insetticide prive di sostanze chimiche.

Una buona risposta si troverà dopo aver cosparso alternatamente chicchi di caffè e gusci d’uovo intorno alle piante. Allontaneranno non solo i vermi, ma anche altre creature.

L’uso di farina fossile e polvere è fantastico. I fossili macinati sono efficaci nell’uccidere gli insetti quando ci camminano sopra. I vermi moriranno disidratati grazie a questo efficace metodo di combattimento.

Un’altra formula efficace è quella di applicare un insetticida naturale, Bacillus thuringiensis, anche se bisogna tenere presente che questo batterio può andare oltre lo sterminio delle larve e colpire anche le farfalle impollinatrici.

Ecco perché deve essere applicato sotto stretto controllo. Quando un’infestazione è iniziata, l’ideale è andare a caccia di larve di notte. 

Con l’aiuto di una buona torcia, delle pinzette e un secchio di acqua saponata, possiamo estrarre manualmente ogni verme uno ad uno, per poi buttarli nel secchio a morire. Queste revisioni periodiche sono abbastanza efficaci, soprattutto in estate .

Infine, prima di utilizzare qualsiasi pesticida, è preferibile irrigare le zone colpite con farina di mais , uno dei gusti preferiti dalle larve, ma danneggia l’apparato digerente e finiscono per morire per intolleranza a questo alimento. È molto meglio che usare qualsiasi tipo di pesticida nel tuo giardino.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.