Suggerimenti

Guida alla cura di Echeveria a casa

Cactus e piante grasse sono entrate stabilmente nelle nostre case e, sebbene non appartengano a piante completamente esenti da manutenzione, il loro grande vantaggio è l’elevata resistenza alla siccità. Una delle piante grasse più interessanti da coltivare indoor è l’ echeveria (rosa d’alabastro) originaria del Sud America.

Il nome scientifico americano è Echeveria elegans Rose, è un’erba perenne della famiglia dei Crass. I fioristi le chiamano rose di pietra per via della struttura di un grande rosone. Le specie materne provengono dal Sud Africa e dal Messico. Echeveria e altre piante grasse stanno benissimo nei vasi da giardino.

La rosa alabastro è piccola, quindi puoi trovarla facilmente anche in un appartamento. L’Echeveria cresce solitamente fino a circa 15-30 cm di altezza (sebbene esistano anche specie più alte) e la sua decorazione principale è costituita da foglie spesse e carnose, che lungo il percorso formano una specie di rosa densa.

A seconda della specie, le foglie possono essere lisce e lucenti o ricoperte da pelo opaco o cera. Le foglie carnose dell’echeveria sono ricoperte di colori argentati, verdi o leggermente violacei o di un colore delicato. La Echeveria elegans o rosa d’alabastro è uno degli esemplari più belli, appartenente alla famiglia delle Crasulaceae.

Quando si annaffiano queste piante, è necessario fare attenzione che l’acqua non penetri all’interno della rosetta, poiché l’umidità intrappolata tra le foglie le farà marcire. Mantenendo un’umidità adeguata, possiamo anche aiutare il drenaggio sul fondo del vaso.

Caratteristica del genere vegetale echeveria

L’ Echeveria è una proposta vegetale perfetta per quel tipo di persona che, per mancanza di tempo o per dimenticanza, non può annaffiarla, poiché ha bisogno di poca acqua. Inoltre, colpisce per la simmetria delle sue foglie a forma di rosetta e per i suoi colori. Puoi creare diverse composizioni da questa pianta.

In vaso possiamo coltivare molte specie che si differenziano per dimensioni e colore, oltre che per la forma delle foglie. Sono poco impegnativi e non richiedono quasi nessuna manutenzione. La rosa d’alabastro può crescere tutto l’anno in casa, ma durante l’estate possiamo anche portarla all’aperto. Per l’inverno, invece, dovrebbero tornare sotto il tetto in una stanza fresca ma luminosa.

La rosa alabastro si adatta alle condizioni sfavorevoli e talvolta estreme che prevalgono nelle steppe del Sud America, da cui proviene. Grazie a ciò è una pianta ideale per la realizzazione di giardini succulenti.

È ideale per creare composizioni con altre piante grasse.

E cheveria elegans cura delle piante

La rosa d’alabastro può essere piantata singolarmente o in più pezzi in ampi contenitori. Stanno bene sia in vimini rustici che in semplici fioriere o vasi di vetro. Vale la pena piantare insieme esemplari con diverse sfumature di foglie. L’effetto cromatico della composizione può essere migliorato anche rivestendo il supporto con pietre di vetro o ghiaia.

Climatologia

Non appartiene alle piante difficili da coltivare, ma hanno i loro requisiti speciali. Durante la stagione di crescita, aspettati molto sole, temperatura ambiente (intorno ai 20-24°C) e annaffiature moderate.

In estate la rosa d’alabastro resiste al caldo, ma nelle giornate molto calde non lasciarla alla finestra. In inverno, è meglio conservare l’echeveria in un luogo luminoso e fresco (temperatura 5-15 ° C).

La pianta necessita di una posizione luminosa e soleggiata, l’echeveria ama la luce. È meglio che le giovani piantine crescano in una luce diffusa, gradualmente abituate al sole attivo.

Potatura

Vengono potati per rinnovarli e ottenere materiale vegetale. Per la semina, i rami laterali vengono tagliati: gli steli e la parte superiore del cespuglio dovrebbero essere lunghi. Dopo la fioritura, i gambi dei fiori appassiti vengono tagliati.

Fertilizzazione e acqua

Concimiamo con compost per piante grasse. Il fertilizzante deve essere applicato solo in primavera e in estate, annaffiando 1 volta in 2 settimane. Si consiglia di utilizzare miscele con complessi minerali per piante grasse.

Questa pianta tollera meglio il deficit d’acqua che il suo eccesso. Pertanto, in primavera e in estate, annaffiare moderatamente 1 volta ogni 2 settimane e in inverno ridurre l’irrigazione, ma non lasciare che le foglie appassiscano. La pianta non necessita di irrorazione.

Concimi consigliati

Riproduzione

Basta separare le giovani rosette dalla madre e separarle.

Se i care bug non vengono rimossi in tempo, perde la sua immunità ed è soggetto a funghi e altre lesioni, nonché ad attacchi di parassiti. Per la fioritura dell’echeveria è necessario preservare la forma del cespuglio, la riproduzione e la coltivazione di successo dovrebbero seguire semplici regole per la cura di questa succulenta decorativa.

Tipi e varietà di rosa d’alabastro

In natura esistono circa duecento varietà di questa pianta. Una caratteristica comune a tutte le varietà è la presenza di un apparato radicale superficiale fibroso e foglie carnose. Nonostante ci siano un gran numero di varietà di questa pianta, la maggior parte degli agricoltori coltiva le seguenti varietà:

Echeveria agavoides

E’ un cespuglio antico, il gambo è quasi assente, la rosa sembra pietra e crea fitti petali. Le foglie sono carnose, ellittiche, con un’estremità appuntita e sottile, la dimensione della pianta è di 9 x 6 cm. Il colore delle foglie è verde chiaro, tendente al giallastro o rosato al bordo. Il periodo di fioritura è in primavera o in estate.

Echeveria setosa Rose & Purpus

La pianta si distingue per un caratteristico fusto corto, la rosetta ha un diametro fino a 15 cm e le foglie lanceolate sul dorso sono convesse, piegate e piene di umidità. Il colore delle foglie è verde con un bordo brunastro. La foglia è ricoperta di pelo biancastro. Il gambo (40-50 cm) termina con fiori bruno-rossastri. Fiorisce durante la primavera.

Echeveria Laui

È una pianta carnosa acaulescente a forma di rosetta fino a 30 cm di diametro, monumentale. I fiori sono enormi, di colore arancione e sono anche rivestiti con un rivestimento di cera. Il fiore richiede molte attenzioni, molto sole e poca acqua in inverno.

È amante della luce e sarà un’ottima aggiunta alla tua decorazione d’interni. La pianta è senza pretese, anche un aspirante coltivatore può gestirla. Ha una forma molto attraente, un’ampia varietà di colori, una fioritura originale e la capacità di adattarsi rapidamente alle condizioni dell’appartamento. Questi sono i principali vantaggi di questa rosa di pietra.

Ci auguriamo che questa guida alla cura di echeveria a casa ti aiuti.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.