Suggerimenti

Hot Gardening: aggiungete un po’ di calore al vostro repertorio di giardinaggio

Quando avevo una serra, io…
ha pensato che sarebbe stato bello gettare i semi. Purtroppo, anche
Anche se di giorno fa caldo, di notte le temperature scendono spesso
sotto il congelamento. Questo rendeva impossibile l’avvio dei raccolti con il caldo.
come i pomodori e le melanzane prima del loro tempo, a meno che non stia riscaldando la serra.

Non volevo dover gestire una linea elettrica verso la nostra serra o dipendere dal gas propano per saltare in primavera. Così ho usato il potere del compost per far crescere i miei semi.

In pratica, ho costruito una compostiera nella mia serra. Poi, mentre il cumulo di concime si riscaldava, ci ho messo sopra i miei bidoni dei semi. Il cumulo di concime riscaldato è diventato il mio tappetino per i semi. Ho pensato che fosse così intelligente!

In seguito, ho imparato che l’idea di utilizzare un’area protetta come una serra o un telaio freddo e di concimarla per aumentare il calore nel giardino è un’idea molto vecchia – come la vecchia pre-elettricità. Ha anche un nome. Si chiama “piantina”.


Un vecchio ma sexy: il giardinaggio in un ambiente caldo

Se stavi facendo giardinaggio pre-elettronico,
con il freddo, questa idea di fare giardinaggio in un semenzaio sarebbe più o meno
…ordinario come il lavaggio a secco online. Ma oggi, tendiamo a trascurare il
le idee più semplici e passare direttamente a
soluzione tecnologica in atto.

Fortunatamente non deve essere per forza così. Almeno non quando si tratta di fare un salto nella stagione della crescita mentre fuori fa ancora freddo. Se volete tornare alle basi e al giardino con il freddo, usando un “vecchio ma buono” trucco da giardinaggio, continuate a leggere per fare i letti caldi in casa.


Le basi della semina

Ogni famiglia ha bisogno di due cose. Il sito
Il primo è la protezione. Il secondo è un vero e proprio ammasso di concime.


Requisito 1: Estensione della stagione
Spazio

Prima di tutto, è necessario un qualche tipo di area protetta come una serra, un padiglione, una cornice fredda, un walipini o un altro tipo di spazio di estensione stagionale. Qualsiasi estensione stagionale che non permette al vento di entrare nel sole e impedisce al gelo di entrare può funzionare.

Oltre a soddisfare i requisiti di base di vento, sole e gelo, lo spazio di estensione della stagione deve essere compatibile in modo che un mucchio di fertilizzante possa passare sopra di esso o al chiuso con abbastanza spazio per far crescere le piante nel terreno.

Dovreste anche essere in grado di raffreddare il vostro spazio di espansione stagionale aprendo le finestre o sollevando i coperchi. A seconda delle fluttuazioni climatiche, potreste anche volere che il vostro spazio di espansione stagionale abbia un facile accesso all’acqua per il raffreddamento d’emergenza del letto.

Ecco alcuni esempi di diversi spazi di espansione stagionale e come utilizzarli per i caminetti.

– Serra, Casa del Aro, Passeggiata
Walipini

Se costruite il vostro semenzaio in una serra, in una casa ad anello o in un walapini, avrete probabilmente molto spazio per una pila di concime di buone dimensioni. Quindi è un ottimo posto per fare i bollitori.

Posizionare il bollitore sotto le finestre o vicino alle porte può permettere di controllare meglio il raffreddamento del bollitore con la circolazione dell’aria, se necessario.

– Telaio a freddo

Se volete usare un raffreddore
cornice, si hanno alcune opzioni diverse.

  1. Si può fare un telaio freddo che sia abbastanza profondo e largo da contenere la pila di compost nel telaio freddo. In realtà, sembra un letto rialzato alto 1,5 metri e mezzo con una coperta fredda.
  2. Potete scavare una fossa nel terreno profonda circa 1 o 2 metri per fare la vostra compostiera. Potete quindi posizionare il vostro telaio a freddo e le piante in cima alla fossa.
  3. È possibile costruire una pila di compost che è almeno 6-12 cm più larga su tutti i lati rispetto al telaio a freddo. Poi si posiziona il telaio freddo sul mucchio e lo si pianta all’interno come se fosse nel terreno.

  4. Requisito #2: cumulo di compost

    Fare una pila di compost per un vivaio è molto simile alla costruzione di una pila di compost per il compostaggio. Richiede gli stessi ingredienti e le stesse competenze di base.

    Se è la prima volta che fate il compostaggio, potreste voler fare una piccola lettura di fondo per imparare le basi del compostaggio.

    – Rapporto carbonio-azoto

    Per ottenere i migliori risultati nel vostro letto di semina, dovreste puntare a un cumulo di compost contenente da 25 a 40 parti di carbonio a una parte di azoto. L’utilizzo di materiali che aggiungono questa gamma di carbonio all’azoto assicura che la lettiera si riscaldi.

    – Verde e marrone

    Alcuni la pensano anche in termini di verdi e marroni. In generale, i verdi sono oggetti che contengono meno di 30 parti di carbonio per ogni parte di azoto. I marroni sono cose che hanno 30 o più parti di carbonio per ogni parte di azoto.

    Esempi di verdure sono il letame fresco di pollo senza rifiuti (7C:1N), gli scarti di cucina (15C:1N) e i ritagli di erba (10C:1N). Esempi di marroni sono la carta triturata (180C:1N), le foglie triturate (35C:1N) e la paglia (80C:1N).

    Quando questi vengono mescolati nelle giuste proporzioni, si ottiene un cumulo di compost caldo. Spesso, utilizzando una parte verde e 2 o 3 parti marroni, si ottiene la giusta proporzione per fare i bollitori.

    Questo è particolarmente vero se si utilizzano ingredienti come ritagli di erba e scarti di cucina come le verdure e la pacciamatura a foglia e prodotti di carta come i marroni.

    – Utilizzo di rifiuti zootecnici

    I rifiuti del pollaio di solito sono perfetti per fare una compostiera. Quando si dispone di circa 1 parte di cacca di pollo e 2 o 3 parti di paglia, si cade naturalmente nell’intervallo adeguato per il compostaggio.

    Anche i rifiuti delle stalle per capre o cavalli funzionano bene. Sebbene queste fonti di letame contengano meno azoto del letame di pollo, questa lettiera contiene anche urina. Di solito contiene anche paglia e fieno per bilanciare il letame e l’urea.

    Anche lo sterco fresco di mucca con strati di paglia funziona bene. Il letame bovino contiene circa 20 parti di carbonio per 1 parte di azoto. Così, alternando pochi centimetri di sterco di vacca con 1 o 2 centimetri di paglia si ottiene un mucchio di letame caldo.

    – Dimensione della pila

    Per un normale mucchio di fertilizzante caldo, utilizzare le proporzioni di carbonio e azoto sopra descritte e fare un mucchio di almeno quattro metri di altezza e quattro metri di larghezza. Questo cumulo raggiungerebbe circa 135-145°F in pochi giorni. Rimarrebbe poi altrettanto caldo per un po’ di tempo a causa delle dimensioni della pila.

    Con un letto caldo, quella temperatura
    sarebbe troppo caldo da piantare e ci vorrebbe troppo tempo per ritirarsi. Beh, allora…
    Invece, abbiamo costruito la nostra pila di circa 2 o 3 piedi di altezza.

    Se si fa il concime in una fossa, senza disturbi del vento e con un telaio freddo in cima, basterà una pila di 2 metri. Se si fa il compostaggio all’aperto, per esempio in una serra, o se si posiziona un telaio freddo in cima alla pila, una pila alta 1,5 m e larga circa 1,5 m o più è più efficace.


    Quando usare i bollitori

    Di solito uso i bollitori circa quattro settimane prima dell’ultimo gelo per fare un salto nella stagione. La maggior parte del calore del processo di compostaggio sarà disperso lì. Avrete ancora un po’ di calore residuo per qualche settimana dopo. Ma questo di solito non è sufficiente per sopportare il freddo prolungato.

    Ho letto che alcune persone usano i bollitori fino a due mesi. Nei climi freddi, dove le persone coltivano colture resistenti al freddo utilizzando letti caldi, questo può funzionare. Le colture della stagione fredda svilupperanno un buon apparato radicale durante questo periodo di due mesi.

    Una volta stabilito, solo il telaio freddo è sufficiente per una crescita continua. Un telaio caldo non è più necessario.

    Ricordate che la crescita delle piante dipende sempre dalla luce e non solo dalla temperatura. Pertanto, i bollitori non sono così utili per le piantagioni autunnali o invernali quando la luce del giorno è in calo. Sono più utili quando la durata della giornata aumenta, come ad esempio a fine inverno o in primavera.


    5 passi per preparare i letti caldi

    Ora che conoscete i requisiti di base, la produzione della caldaia è molto semplice.


    1. costruisci la tua compostiera

    Dovete aggiungere i vostri marroni e i verdi tutti in una volta. Mettete i marroni tra i verdi per creare un flusso d’aria. Se si utilizza l’immondizia, assicurarsi di separare i pezzi induriti o le aree imbevute quando si costruisce il mucchio.

    Acqua a seconda delle necessità tra una mano e l’altra. Il vostro obiettivo è quello di saturare i materiali di compostaggio con acqua, come una spugna bagnata ma non imbevuta. Cose come gli scarti della cucina tendono ad essere molto umidi. Quindi, se gli scarti della cucina sono un pasticcio morbido, potrebbe non essere necessario innaffiare gli strati che li contengono così tanto.


    2. Coprire la batteria

    Ora dovete assicurarvi di non ricevere pioggia dal cumulo di concime. Se l’avete costruita in una serra, assicuratevi di chiudere le finestre quando piove molto. Se lo state costruendo all’esterno, potete coprirlo con il vostro telaio a freddo o con un telone fino a quando non è pronto per l’uso.


    3. Aspettare che le cose si scaldino

    Tra qualche giorno la batteria inizierà a riscaldarsi. Se si ha il giusto rapporto carbonio-azoto, e lo si costruisce alla giusta altezza, dovrebbe raggiungere rapidamente i 90 – 105°F. Utilizzare un termometro per il controllo della temperatura del terreno o del compost.

    I bordi esterni della pila saranno un po’ più freddi. Inoltre, a volte ci sono punti caldi nella pila. Quindi, personalmente, dopo aver controllato la zona del letto con un termometro, se è a portata di mano, uso il polso per misurare la preparazione del mucchio sulla superficie.

    Dovrebbe essere caldo e soleggiato in tarda primavera o all’inizio dell’estate. Se non posso lasciare la mia bambola a letto comodamente, ci vuole qualche giorno perché si raffreddi.


    4. Utilizzate il vostro caminetto

    In questa fase, è pronto ad utilizzare il suo semenzaio per la semina. Se si utilizza un telaio freddo, questo è il momento di impostarlo. Su strutture permanenti, è pronto a decollare.

    Ci sono fondamentalmente due modi per usare un semenzaio. Funziona bene per avviare i semi in contenitori o per piantarli direttamente quando sono ricoperti di terra.

    Opzione 1: Inizio del seme

    Potete mettere i vostri semi di avviamento direttamente sopra la pila e usarli come tappetino riscaldante. È per questo che lo uso.

    Ho messo dei sacchetti di carta in cima alla pila per creare una superficie più uniforme. Inoltre, assorbono una parte dell’acqua prima che entri nel mucchio per aiutare a mantenere alta la temperatura. Poi ho messo i miei contenitori sopra lo strato di borse.

    Opzione 2: Area di impianto

    Potete anche aggiungere da 4 a 6 cm di terriccio o di fertilizzante setacciato al vostro letto di compost. Si possono poi piantare i semi direttamente nel letto di compost.

    Il terreno fungerà da filtro per limitare l’acqua in eccesso utilizzata sulle vostre piantine in modo che non raggiunga il letto di compost sottostante. Proprio come l’uso di sacchetti di carta sotto i vassoi dei semi nella prima opzione, questo evita che il compost si bagni troppo ogni volta che si innaffia i semi appena piantati.

    Nota – non si desidera trapiantare piantine avviate nel proprio letto di semina fino a quando la temperatura del cumulo di compost non è scesa al di sotto dei 75°F. Altrimenti le radici diventeranno troppo calde.

    Iniziando i semi nel letto di semina, la temperatura del cumulo di compost viene lasciata scendere man mano che le radici crescono. Quando le radici raggiungono la zona calda, la fonte di calore si è raffreddata a sufficienza.


    5. Guarda il tuo semenzaio

    Non c’è un quadrante di controllo della temperatura sulla caldaia di compostaggio. Condizioni ambientali come la temperatura dell’aria esterna, il modo in cui gli strati sono posati, la quantità d’acqua che raggiunge l’interno e altro ancora possono causare fluttuazioni di temperatura.

    – Regolare per i fattori ambientali

    Dovrete aprire e chiudere le porte,
    finestre con telaio a freddo e coperte abbastanza regolarmente per tenere caldo il letto
    fresco nelle giornate calde o quando c’è il sole. Dovrete anche annaffiare
    di tanto in tanto per garantire che il letto mantenga la consistenza di un
    Spugna.

    – Freddo inaspettato

    Se le temperature si raffreddano inaspettatamente, potrebbe essere necessario isolare l’area di coltivazione per salvare le piante che iniziano a crescere. Potete circondarlo con balle di paglia o coprirlo con una solida coperta. Si può anche coprire con foglie o isolare con legno impilato.

    – Livellare la superficie del letto

    Anche il vostro brodo si restringerà man mano che viene compostato. Di conseguenza, la forma della vostra area di piantagione può cambiare. Questo non sempre avviene in modo uniforme.

    Il cumulo di concime può essere ribaltato o avere delle buche. Potrebbe essere necessario riempire le aree inferiori del letto con compost finito o terra per mantenerlo in piano.


    Il giardino verde di Hotbed

    Se volete portare i bollitori al livello successivo, considerate la possibilità di creare un giardino con bollitore. In pratica, si copre una zona giardino con un enorme cumulo di concime. Poi si coprono le sezioni che si desidera piantare con 2 o 3 pollici di terreno setacciato o fertilizzante. Questo funziona bene se avete molti rifiuti dal vostro profondo letto invernale.

    Successivamente, è possibile utilizzare coperte galleggianti o telai freddi nella zona del letto per ridurre il vento e prevenire l’insorgere del gelo. Oppure, se si vuole andare oltre, si possono utilizzare letti caldi all’interno di alte gallerie.

    Sto usando questo concetto per iniziare a coltivare tutte le mie verdure tagliate come cavolo, lattuga, senape, rucola, bok choy, spinaci, cavolo cinese, ecc. All’inizio sono tutti abbastanza resistenti al freddo. Pertanto, non hanno bisogno di molta protezione contro il freddo.

    Nonostante questo, il brodo aumenta la temperatura del terreno per una germinazione più rapida. Inoltre accelera i tempi di crescita fornendo un calore più costante. Infine, poiché le piante sono già adattate alle temperature più calde del suolo, è meno probabile che fuggano nel primo giorno caldo di primavera.


    Conclusione

    Anche se i bollitori sono una vecchia idea, per molti di noi sono nuovi. Imparare a usarli è un’abilità che dobbiamo sviluppare. Ci vuole un po’ di pratica per impostare la temperatura e il tempo.

    Vi incoraggio a considerare la prima o la seconda volta che usate un semenzaio come un esperimento. Continuate a piantare usando i vostri metodi abituali come backup.

    All’inizio è anche più facile seminare nei semenzai piuttosto che piantarli direttamente. In questo modo, se il vostro semenzaio si surriscalda troppo, potete spostare i contenitori in un altro posto finché non si raffredda.

    Dopo un po’ di pratica, l’uso dei bollitori diventerà naturale come l’asciugatura dei vestiti per tutti noi.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *