Suggerimenti

Nespolo: [coltivazione, irrigazione, cura, parassiti e malattie]

Il nespolo è un albero che produce un frutto dalla polpa densa e dolce noto con lo stesso nome.

Si trova in diversi tipi di clima ed è abbastanza facile da germinare dai semi , il che lo rende un ottimo candidato per la semina in giardino .

Poiché è una specie molto resistente, è diventata popolare in tutto il mondo. Quindi, se sei già determinato a goderti questo piacevole albero da frutto, iscriviti per tutte le informazioni che ti forniamo di seguito per avere successo.

Punti importanti quando si semina la nespola
  • Quando? In primavera .
  • Dove? Uno spazio libero per sviluppare bene la tua altezza.
  • Come prepariamo il terreno? Arare il terreno per dargli facilità e garantire un componente che aiuti nel drenaggio.
  • Come dovremmo annaffiare? Quantità di acqua in base allo stadio di crescita della pianta .
  • Ogni quanto bisogna annaffiare? 2 o 3 volte a settimana nella maggior parte dei casi.
  • Di che cure hai bisogno? Concimazioni con compost organico, potature secondo necessità.
  • Quali parassiti e malattie ha? Afidi, cocciniglie, moscerini della frutta, macchioline di nespola e macchia viola .

Quando piantare una nespola?

In primavera , dopo aver ottenuto frutti maturi da cui è possibile estrarre il seme.

 

Dove piantare una nespola?

Il nespolo è un albero che può crescere fino a 10 metri di altezza, quindi è necessario stabilirlo in una zona libera . Si adatta bene ai cambiamenti di clima che le stagioni suppongono, resistendo fino a -10º C.

Tuttavia, questa particolarità opera solo intorno alla struttura dell’albero. I fiori e i frutti non sono in grado di resistere a temperature così basse.

Come preparare il terreno?

Le nespole si adattano bene a quasi tutti i tipi di terreno che offrono una buona capacità di drenaggio.

Per aiutare la piantina a stabilirsi meglio al momento del trapianto , vale la pena arare l’area prescelta qualche giorno prima di effettuare la semina finale.

Questo aiuterà le radici a essere meglio distribuite ea stabilirsi senza conflitti. Un altro dettaglio importante è che ha un buon livello nutrizionale . In terreni eccessivamente poveri potrebbe essere necessario un po’ più di lavoro per svilupparsi.

Come innaffiamo la nespola?

La nespola è una specie capace di resistere a siccità non molto lunghe, ma è bene mantenerla con sufficiente umidità.

Le innaffiature devono essere frequenti e con una quantità d’acqua sufficiente per lo stadio in cui si trova la pianta . Quando è un albero stabilito, l’irrigazione può essere eliminata durante i giorni di pioggia.

Ogni quanto annaffiamo la nespola?

L’irrigazione può essere effettuata 2 o 3 volte alla settimana a seconda del periodo dell’anno corrispondente. In estate, soprattutto quando il caldo è più forte, si possono aumentare fino a 4 volte a settimana.

Tuttavia, in inverno potrebbero diminuire fino a una volta alla settimana, soprattutto quando l’albero è già stabilito all’aperto .

Come seminare una nespola passo dopo passo?

Gli alberi di nespolo crescono dalla germinazione dei loro semi . È un albero che può essere lavorato dai semi ottenuti da qualsiasi frutto .

  1. Seleziona i semi con cui lavorerai, pulendoli molto bene dall’eventuale polpa residua. Idealmente, mettili sotto il rubinetto in modo che l’acqua aiuti in questo processo.
  2. Prendete un pezzo di carta assorbente da cucina e inumiditelo con dell’acqua. Metti i semi e avvolgili molto bene.
  3. Mettere la carta assorbente con i semi in un bicchiere e coprirlo con della pellicola per evitare che la carta si secchi. Nel caso ciò accada nei giorni successivi, si può spruzzare un po’ più di liquido.
  4. Aspetta che i semi germoglino prima di seminare . Questo processo può richiedere da diversi giorni ad alcune settimane.
  5. Prendi un vaso di dimensioni normali e riempilo con un substrato universale con della materia organica fatta in casa come il compost per ottenere i nutrienti.
  6. Seppellire il seme germinato facendo molta attenzione a non danneggiare le radici e i germogli che iniziano ad apparire.
  7. Innaffia abbondantemente ma senza intasare il substrato e posiziona il vaso in uno spazio ben illuminato ma senza luce solare diretta.
  8. Quando la pianta ha una dimensione appropriata, trapiantala nello spazio esterno dove la avrai in modo permanente.

La cosa più consigliabile è eseguire preventivamente il processo di germinazione dei semi, sebbene la percentuale di successo di piantarli direttamente nel terreno sia generalmente molto buona.

Di che cure ha bisogno la nespola?

Le concimazioni possono essere effettuate con fertilizzante organico nei mesi in cui si registrano la fioritura e la produzione di frutti.

Queste concimazioni possono essere distribuite ogni 15 o 30 giorni a seconda dello stato nutrizionale della pianta e dei progressi che si registrano attorno al suo sviluppo.

Per quanto riguarda la potatura, possono essere eseguite fin dalla loro giovinezza al fine di migliorare la struttura di crescita dell’albero. È anche consigliato come strategia per mantenerlo sano, poiché consentirà di rimuovere le parti danneggiate.

È fondamentale che la potatura venga effettuata alla fine dell’estate, quando la stagione di produzione dei frutti è terminata.

Quali parassiti e malattie colpiscono la nespola?

Come quasi tutti gli alberi da frutto, la nespola è abbastanza soggetta ad essere attaccata da parassiti e malattie a causa della produzione del suo dolce frutto .

Cocciniglie, moscerini della frutta e afidi sono i principali rappresentanti nel caso dei parassiti.

Tutti sono curabili con preparazioni casalinghe o prodotti specifici per questi casi come l’olio di neemNel caso delle malattie, le più comuni sono la nespola maculata e la macchia viola .

Il primo è causato da un attacco di funghi, mentre il secondo deriva da una carenza di calcio e zincoUna delle caratteristiche principali della nespola è quella di avere una foglia sempreverde ma che non va confusa con la capacità di produrre frutti tutto l’anno.

I frutti sono molto apprezzati a livello nutrizionale e gastronomico, poiché grazie ad essi è possibile realizzare molte preparazioni come marmellate, conserve e anche piatti salati.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.