Suggerimenti

Piante da piscina: guida completa

La chiave per arredare l’ambiente che circonda una piscina è utilizzare piante resistenti in grado di crescere nel microclima di una piscina, normalmente situata in piena esposizione solare, e che siano in grado di offrire un ambiente che ricorda una giungla e tropicale ambiente, tipico dei paesi del sud-est asiatico.

In questo articolo abbiamo scelto alcune piante per piscine che possono adattarsi al meglio a questo tipo di ambiente e che possono creare un paesaggio totalmente tropicale e paradisiaco. Inoltre, hanno una buona rusticità e si adattano bene alle normali condizioni di questo tipo di spazio giardino.

Nella nostra testa concepiamo diversi spazi intorno a una piscina, dove sì o sì le piante hanno molto da dire. Lawn è uno di questi, ma lo vediamo più come un complemento che come una soluzione unica. Copri ampi spazi di pavimento per il divertimento di bambini e animali domestici, ma ti rimangono ambienti vuoti che gridano per incorporare altre specie vegetali.

A seconda dei gusti, puoi scegliere uno spazio xerofitico per la tua piscina, scegliendo piante con basso fabbisogno idrico, con sfumature di marrone (erbe e cereali), verde grigiastro (piante del deserto e succulente) e abbinandolo ad arbusti più grandi e a bassa manutenzione (Ginepri e altri).

D’altra parte, potresti cercare un ambiente più tropicale, con piante e vegetazione più grandi, grandi foglie e spazi ombreggiati, dove puoi includere varie specie del genere Musa (banani), Alocasia, ecc.

Tipi di spazi per piscine

A seconda della zona in cui ci troviamo, possiamo scegliere principalmente tra uno stile tropicale, uno stile mediterraneo piscina e uno stile neutro (un po’ di tutto). Analizziamo ciascuno di essi.

piscina in stile tropicale

Uno degli stili più famosi degli ambienti piscina sta assumendo lo stile tropicale. Un ambiente che cerca di imitare le aree tropicali del sud-est asiatico (Thailandia, Vietnam, Filippine e principalmente Bali), con zone d’ombra, piante alte ma con molti rami erbacei e meno fusti legnosi.

In questi tipi di spazi scegliamo piante che di solito necessitano di temperature calde quasi tutto l’anno e la loro principale debolezza è il freddo, quindi il nostro giardino dovrebbe essere posizionato in una zona calda per la maggior parte dell’anno.

Nella scelta delle piante per questo ambiente spiccano quei sempreverdi a foglia larga (alocasie, felci, rampicanti, banani e altri) abbinati a palme tropicali come il cocco piumato, la palma affusolata, la palma reale australiana, ecc.

Insieme a queste piante spiccano anche l’uso del legno e la realizzazione di pareti verdi che offrono comunque un punto d’ombra in più.

Piscine in stile mediterraneo

La piscina mediterranea di solito cerca toni bianchi e piante con toni verde scuro e grigiastro. Si distinguono per la scelta di specie a bassa risorsa, giocando con piante a bassa crescita, come piante grasse ed erbe, con uno sfondo di grandi alberi come conifere e specie di palma.

Questo tipo di giardinaggio coincide solitamente con la scelta di specie xerofite, cioè specie abituate ad ambienti ostili, quasi desertici, con risorse idriche molto basse, come cactus e succulente.

Nell’immagine possiamo vedere la scelta di piante per piscine in zone desertiche con un’ottima combinazione di cactus alti (fichi d’India, saguaro, cactus San Pedro), con palme nane.

Tipi di grandi palme per l’ambiente circostante la tua piscina:

Elenco di piante per piscine con buon adattamento

Genere Musa (banani)

Quando cerchiamo un valore aggiunto per l’ambiente della nostra piscina, con toni tropicali e piante più grandi e foglie voluminose, il genere Musa può fornirci alcune specie interessanti. Questo genere comprende quelli conosciuti come banani, piante che necessitano di condizioni calde durante tutto l’anno e di una buona esposizione alla luce.

La loro crescita è veloce e possono fornire zone d’ombra per la piscina. Se ti piace un ambiente caldo, vicino alla costa o all’area mediterranea o insulare della Spagna, puoi permetterti di coltivare il banano.

Condizioni di crescita:

  • Ubicazione e clima: ambiente ombreggiato o semiombreggiato, temperature calde tutto l’anno e protetto dai forti venti.
  • Tipologia del terreno: terreno profondo, ricco di sostanza organica, buon drenaggio e di tipo sciolto.
  • Irrigazione e concimazione: irrigazione costante durante i mesi più caldi, concimazione a fine inverno per stimolare il germogliamento delle nuove foglie.
  • Manutenzione: costante tutto l’anno, guidando lo sviluppo delle sue foglie e potando quelle cadute, screpolate o vecchie.

Ibisco ( Hibiscus rosa sinensis)

Quando cerchiamo cespugli di grandi dimensioni, buona resistenza e fantastica fioritura, l’ibisco può essere un’opzione interessante per le piante da piscina. Si adatta molto bene agli ambienti caldi e mostra la sua vigorosa fioritura durante la primavera e l’estate.

Per la coltivazione della rosa cinese l’ambiente tropicale è l’ideale, ma se non ci si abita (come fanno molte persone), la pianta può tollerare condizioni invernali miti, con un ambiente pieno di luce e al riparo dai venti freddi.

Condizioni di crescita:

  • Ubicazione e clima: resiste bene al freddo, crescendo ottimamente nelle zone più umide e con temperature di 15-25 ºC. Si coltiva in pieno sole.
  • Tipologia del terreno: terreno con buon drenaggio e di media fertilità. Si coltiva direttamente in giardino.
  • Irrigazione e concimazione: irrigazione costante e applicazione di fertilizzanti ogni 15 giorni in primavera ed estate.
  • Manutenzione: potatura alla fine del periodo estivo, potatura dei vecchi germogli, rimozione dei fiori passati e guida della loro crescita.

Uccello del paradiso ( Strelitzia reginae)

Una pianta da esterno che sta guadagnando popolarità anno dopo anno è quella conosciuta come l’uccello del paradiso. Perfetta come pianta da piscina in ambienti caldi, vigorosa e di rapida crescita, e con una bella fioritura che ricorda la testa di un uccello (da cui il suo noto nome).

Può essere coltivata sia in vaso indoor che in fioriere o direttamente in piena terra all’aperto, al riparo dai forti venti e dagli inverni freddi.

Condizioni di crescita:

  • Ubicazione e clima: spazi soleggiati, coltivazioni in pieno sole o mezz’ombra, al riparo dal vento e zone calde. Non tollera il gelo.
  • Tipo di terreno: terreno con buon drenaggio e alta fertilità. Può essere coltivato in vaso o contenitore.
  • Irrigazione e concimazione: irrigazione costante in primavera e in estate (2 o 3 volte a settimana). Fertilizzato ogni 2 settimane a fine inverno (rapporto NPK 2-1-2,5 con micro).
  • Mantenimento: eliminazione delle foglie vecchie ed eccessivamente aperte e separazione dei bambini.

Papiro egiziano ( Cyperus papyrus)

Alla ricerca di un ambiente nella giungla con piante che di solito crescono sulle rive dei fiumi, il papiro egiziano è una pianta completamente adattata alle condizioni umide e ha una buona resistenza. Crea un ambiente esotico e tropicale e può crescere in tutti i tipi di terreno, specialmente quelli che trattengono bene l’umidità (argilla).

Condizioni di crescita:

  • Ubicazione e clima: zone ombrose (o semiombreggiate), ambiente umido ed elevata tolleranza alle diverse temperature.
  • Tipo di terreno: terreno ricco di sostanza organica, con una buona capacità di conservazione dell’umidità.
  • Irrigazione e abbonato: irrigazione costante, che necessita di umidità nel terreno. Abbonati a basso numero in primavera e in estate.
  • Manutenzione: potatura di foglie aperte e vecchie, rifilando gli steli a pochi centimetri da terra.

Agave ( Agave attenuata)

Nell’elenco delle piante che tollerano qualsiasi tipo di esposizione e clima caldo, il genere Agave ci propone diverse varietà. L’agave attenuata può essere coltivata sia in vaso che in terriccio diretto.

Le sue fantastiche foglie verde-grigiastre, l’aspetto coriaceo e la bassa manutenzione, offrono un’ottima alternativa per gli angoli degli ambienti delle piscine dove si cerca un paesaggio più xerofitico, con specie a basso consumo d’acqua, substrato di ghiaia e specie perenni.

Condizioni di crescita:

  • Posizione e clima: inverni miti e caldi. Esposizione in pieno sole.
  • Tipo di terreno: drenante, sabbioso con ottimo drenaggio.
  • Irrigazione e concimazione: irrigazioni molto limitate, una volta alla settimana in estate e ogni 15-20 giorni in inverno. Concimato in primavera e in estate per stimolare la germinazione, in piccole quantità.
  • Manutenzione: Manutenzione ridotta con potatura a fine estate per la pulizia del tronco.

schefflera

La Schefflera è ben nota come pianta da interno, sebbene si sia lentamente adattata molto bene alle zone generalmente calde e alle zone costiere. Viene utilizzato in ambienti di piscina per l’umidità extra che riceve e quando si cercano specie più grandi (supera senza problemi il metro di altezza), nelle zone più ombreggiate.

È una pianta sempreverde, quindi si combina perfettamente con specie floreali tropicali e arbusti da fiore.

Condizioni di crescita:

  • Posizione e clima: temperature calde e escursione ottimale (13-25 ºC). Area protetta da correnti d’aria e luogo semiombreggiato, al riparo dal gelo.
  • Tipo di terreno: ricco di sostanza organica, profondo e ben aerato.
  • Irrigazione e abbonato: resistente alla mancanza di acqua, rischi moderati. Concimato in primavera (NPK 15-5-30 con micros) e per tutta l’estate per stimolare il germogliamento.
  • Manutenzione: bassa manutenzione. Potare a fine estate rimuovendo i gambi storti, le foglie marroni e la guida di crescita.

Pennisetum Rupelli

Quando cerchiamo una pianta erbacea a forma di erba che copra una buona fessura in qualsiasi area della piscina e offra un paesaggio caldo tipico di un giardino mediterraneo, il Pennisetum Rupelli è un’ottima opzione.

Ha uno sviluppo fuoristrada e bassissime esigenze di manutenzione, con elevata resistenza alla siccità ambientale, elevata tolleranza allo stress idrico e spazi molto ben illuminati.

Possiamo coltivare questa pianta per piscine direttamente sul terreno o in vasi e fioriere capienti. Il grande germoglio che emette e la caduta dei suoi steli faranno scomparire visivamente il contenitore.

Condizioni di crescita:

  • Ubicazione e clima: spazi soleggiati e ambienti caldi e semidesertici. Esposizione in pieno sole
  • Tipo di terreno: terreno di tipo medio, buon drenaggio e non necessariamente fertile.
  • Irrigazione e concimazione: irrigazione al minimo, con apporti settimanali di modesta quantità. Non necessita di concimazioni se non per il recupero del terreno con compost o sostanza organica
  • Manutenzione: zero manutenzione. Potare ogni diversi anni se vogliamo ridurne il fogliame.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.