Suggerimenti

Parassiti e malattie del geranio: [rilevamento, cause e soluzioni]

Per avere un bel giardino è necessario disporre delle migliori piante ornamentali esistenti e, in quella zona, spiccano i gerani come favoriti.

La quantità di specie, sommata al fatto che si possono trovare in un’infinità di vari colori, gli conferiscono eleganza e alto valore.

È inoltre necessario sottolineare che i gerani possono essere piantati sia in vaso che direttamente in giardino , servendoci ancora di più. 

Certo, le cure che abbiamo devono essere amministrate con molto amore, soprattutto quando si ha a che fare con parassiti e malattie dei gerani.

Ruggine

È una malattia che ha la proprietà di manifestarsi sulla base dell’azione di un fungo e che attacca principalmente le foglie della pianta .

In queste si sviluppano una serie di pustole brune che sembrano voluminose perché al loro interno si trova il micelio del fungo.

La sua comparsa avviene in ambienti carichi di umidità, quindi è importante controllare questo aspetto, soprattutto se i gerani sono in vaso. Sebbene l’azione principale sia sulle foglie, ha anche la capacità di influenzare drasticamente la fioritura.

Alla fine, se non trattate, le foglie possono finire per seccarsi, compromettendo la salute generale della piantaSe questo è il caso, non ci sarà altra scelta che bruciare questo danno per evitare che il fungo si diffonda ad altre piante.

Il trattamento, applicato rapidamente non appena vengono rilevati i primi sintomi, consisterà nell’applicazione di prodotti a base di rame come la poltiglia bordolese .

cocciniglie

È un parassita comune in molte colture, sia di tipo ornamentale come gerani, alberi da frutto e ortaggi. In questo caso, la specie più frequentemente colpita è la cocciniglia cotonosa .

Questo è bianco e ha un guscio ricoperto da una specie di peluria bianca , da cui il nome cottony.

Generano danni alle piante estraendo la linfa che percorre la loro struttura , localizzando la loro azione soprattutto nei fusti e nei nervi più giovani. Tutto ciò fa sì che la pianta perda il suo aspetto sano e si indebolisca, rendendola soggetta ad altri danni, soprattutto a causa della produzione di melassa. 

Un dato molto importante è che occuparsi della cocciniglia non è un compito facile dopo che sono adulti consolidati, a causa del guscio che li protegge. Pertanto, è necessario prestare attenzione alle prime tracce che qualcosa non sta andando bene e utilizzare prodotti ecologici appropriati per affrontarle.

piede cattivo

La malattia del piede è una malattia che si verifica a causa dell’azione di un fungo che vive sul terreno.

Solitamente si attiva in condizioni di umidità molto elevata , ad esempio quando si effettuano annaffiature eccessive che portano ad allagamenti.

L’attacco viene effettuato direttamente al collo della pianta , generando un marciume che interessa l’intera struttura. Man mano che gli effetti progrediscono, la malattia si sposta fino alle parti aeree della pianta.

Tuttavia, il sintomo determinante si nota a livello del suolo, dove è evidente una polvere nera intorno al fungo che successivamente vira al bianco. È una delle malattie più preoccupanti quando attacca perché non ha cura e l’unica soluzione è uccidere la pianta.

ragno rosso

Sono insetti con la stessa struttura fisica di un ragno ma la cui dimensione è solo mezzo centimetro.

La sua posizione è sulle foglie, ma non sulla parte anteriore ma sulla pagina inferiore , dove non sono facilmente individuabili, a meno che non venga utilizzata una lente di ingrandimento.

Hanno un dispositivo di aspirazione dove hanno la bocca e, attraverso di essa, succhiano la linfa dalle piante , provocando piccole ferite.

Queste ferite svaniscono quando appaiono o ingialliscono , il che ci darà i primi segni che qualcosa non va. Hanno anche la proprietà di produrre ragnatele , come nel caso dei ragni comuni, che si possono osservare nella parte inferiore delle foglie.

Il suo aspetto risponde all’aumento della temperatura ambientale in concomitanza con l’elevata umidità. Per curarli è necessario applicare prodotti miticicidi e meglio se questi vengono utilizzati non appena inizia l’attacco.

antracnosi

L’ antracnosi è una delle malattie che insorgono in relazione all’attacco di un fungo che si sviluppa in molte specie vegetali.

I suoi effetti generano macchie sulla superficie delle foglie , che possono essere marroni o apparentemente nere e che crescono con il passare del tempo.

Si può notare anche una versione di antracnosi con macchie marroni e macchie nere nella zona interna. 

La buona notizia è che esistono prodotti fungicidi specifici per questa malattia. In questo modo, hai l’opportunità di riparare il danno nel caso in cui vengano intraprese azioni correttive nel momento in cui iniziano i sintomi.

afidi

Sono parassiti che attaccano molto frequentemente i gerani poiché si trovano naturalmente in molti giardini.

Ne esistono di diversi tipi a seconda della specie in questione, ma nella maggior parte dei casi la loro dimensione è di circa 3 mm di lunghezza.

Sarà possibile riconoscere la loro azione sulle piante perché si dedicano ad aggredire le parti più giovani di esse L’attacco avviene tramite fosse che esercitano sulla struttura per estrarre la linfa interna.

Uno dei sintomi più caratteristici ha a che fare con la presenza di una sostanza appiccicosa e dolce che secernono, nota come melassa. Attira le formiche , per esempio, ma fa anche arricciare nuove foglie.

Oltre a ciò, è possibile che il fungo che produce la malattia nota come audace si depositi sulla melassa , moltiplicando gli effetti negativi. L’attacco è prevenibile e correggibile utilizzando insetticidi specifici come l’olio di neem o l’estratto di coda di cavallo .

Mettere in atto misure preventive e correttive (in tempo) ci aiuterà affinché i nostri gerani siano sempre tra mille meraviglie.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.