Suggerimenti

Piantare i mirtilli: quando e come farlo

Il Vaccinium corymbosum, chiamato comunemente mirtillo o mirtillo, è un arbusto noto per i suoi piccoli frutti a forma di bacche rotonde, dal sapore dolce e acido. È un’ottima opzione da piantare in molti frutteti se vengono soddisfatte le condizioni minime necessarie, poiché inizia a dare frutti dal suo primo anno all’aperto e in grandi quantità.

Se vuoi imparare quando e come piantare i mirtilli a casa, unisciti a noi in questo articolo di EcologíaVerde in cui ti offriamo una guida pratica e semplice.

Quando e come piantare i mirtilli

La semina dei semi di mirtillo è un processo molto poco utilizzato, poiché è molto più produttivo riprodurre la pianta per talea, che vengono piantate direttamente nella sua posizione finale. Se sei interessato a provare a farlo per talea, ti consigliamo questo altro articolo in cui spieghiamo Come fare per talea.

Se vuoi ancora tentare la fortuna con i tuoi semi, dovresti sapere che è meglio seminare semi di mirtillo tra l’autunno e l’inverno. Per farlo, segui questi passaggi:

  1. Prima della semina, è importante lasciarli in ammollo per circa 24 ore in un bicchiere d’acqua.
  2. Da lì puoi trasferirli in una pentola di medie dimensioni con substrato per semi universale.
  3. Pianta fino a due semi in ogni vaso.
  4. Innaffiali abbondantemente per fornire loro l’umidità sia prima che dopo averli coperti.
  5. La seconda volta usa uno spruzzatore in modo che non finiscano per essere lavati via.
  6. Lascia il vaso in un luogo semiombreggiato e annaffia nuovamente ogni volta che il terreno si asciuga.
  7. Quando arriva la primavera, questi dovrebbero iniziare a germogliare.

Quando piantare i mirtilli

Se scegli di coltivare i mirtilli da talee o piantine, che è il modo più comune e più veloce, l’ inizio dell’inverno è il momento migliore per farlo. Il bello di questo è che rappresentano una buona opportunità per sfruttare quegli spazi del giardino che d’inverno sono vuoti, con le colture estive già asportate.

Poiché necessitano di un terreno acido e diventano cespugli di notevoli dimensioni, un’opzione ideale è posizionarli ai limiti esterni del frutteto o dell’appezzamento, in modo che agiscano da barriera naturale contro il vento e il loro bisogno di terreno acido non danneggiare il resto della terra..

Come piantare i mirtilli – guida con suggerimenti e passaggi

Ora che sai che l’inizio dell’inverno e la fine dell’autunno sono i periodi migliori per piantare talee o piantine di mirtilli, devi dare una buona occhiata a quali sono le esigenze di questa pianta.

terra e spazio

La prima e più importante cosa è che il mirtillo, come molti frutti di bosco, ha bisogno di un terreno più acido del solito. Puoi acidificare il tuo terreno aggiungendo aghi di pino che mescoli nel terreno alcuni mesi prima di piantare i mirtilli. Se pensi di aver bisogno di più, la cosa migliore che puoi fare è consultare uno specialista che testa il pH del terreno in modo che possa consigliare quanto zolfo aggiungere al terreno per ottenere il pH desiderato. Se osi da solo, i metodi di misurazione del pH possono anche essere acquistati per l’uso personale.

Come abbiamo accennato, è meglio posizionarli all’esterno nei limiti del giardino. La prossima cosa è lo spazio da rispettare tra le piantine. A seconda della specie di mirtillo, dovresti partire da 1 m di distanza tra le piante, fino a 4 m per specie e varianti più grandi. Presta attenzione alle dimensioni raggiunte dalla tua varietà acquistata e allo spazio di conseguenza.

Per quanto riguarda il terreno, oltre all’acidità, è importante che abbia un ottimo drenaggio. Questo perché dovrai annaffiare abbondantemente i tuoi mirtilli e, se il terreno si impregna d’acqua, le radici della pianta possono essere rovinate. Per questo è necessario un pavimento che elimini facilmente l’umidità in eccesso, evitando le pozzanghere.

temperatura e posizione

Per quanto riguarda la temperatura e la posizione, questa pianta resiste abbastanza bene alle basse temperature e persino al gelo. Tanto che può resistere a temperature fino a -30 ºC in inverno. Infatti deve trascorrere i mesi freddi al di sotto dei 7ºC, altrimenti in primavera non darà frutti con la solita forza.

Poiché resiste così bene al freddo, il calore è davvero pericoloso per questo arbusto. Se vivi in ​​una zona con estati miti non ci sono problemi, ma se il tuo clima è molto caldo, dovrai posizionare i tuoi mirtilli in una zona semiombreggiata, altrimenti sia la pianta che i suoi frutti ne risentiranno molto.

Come piantare piantine di mirtilli

Infine, quando pianti le tue piantine, segui questi passaggi:

  1. Quando il terreno è preparato, fai un buco profondo per seppellire le piantine di mirtillo alcuni centimetri più in profondità di quanto non fossero nel vaso,
  2. Rimuovere con cautela la pianta dal vaso, facendo attenzione a non rompere le radici, e posizionare la piantina nella buca.
  3. Coprire tutte le radici con il terriccio e premere un po’ per compattarlo, assicurandosi che lo stelo sia dritto e sostenuto.
  4. Quando hai finito di posizionare le piantine, puoi annaffiare.

Il passo dopo passo da seguire, in realtà, è come quando si fa un trapianto di qualsiasi altra pianta, da vaso a terra o terra. Qui ti lasciamo una guida pratica con i passaggi per trapiantare una pianta come i mirtilli, in modo da avere più conoscenze quando lo fai.

Ora che hai le nozioni necessarie per seminare, prelevare talee e piantare i mirtilli, potresti essere interessato a conoscere diversi consigli sulla coltivazione del mirtillo.

Se desideri leggere altri articoli simili a Piantare i mirtilli: quando e come farlo, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Suggerimenti.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.