Suggerimenti

Piantare una prugna: [Cura, semina, irrigazione e parassiti]

Quando vogliamo avere dei buoni frutti nel giardino di casa o in un campo, piantare un susino è un’ottima alternativa.

Il motivo principale è che produce una grande quantità di frutta e le prugne sono frutti deliziosi che si desidera consumare durante tutto l’anno.

Inoltre, dobbiamo considerare che il loro processo di maturazione è molto più veloce rispetto ad altre specie , quindi puoi mangiarli per primi.

 

Punti importanti quando si pianta un susino
  • Quando? Ideale durante la primavera .
  • Dove? Si adatta molto bene a qualsiasi luogo, anche in mezz’ombra.
  • Tempo di crescita? È un albero a crescita rapida , quindi in pochi anni può essere rigoglioso e dare molti frutti.
  • Come prepariamo il terreno? Terra mossa, non eccessivamente acida. Umido ma non troppo.
  • Come innaffiamo? Non necessita di molta acqua, tranne in estate (che annaffieremo due volte a settimana). Il resto dell’anno non è necessario annaffiarlo se di solito piove o c’è umidità.
  • Associazioni favorevoli? La nocciola, la vite e il guayano.
  • Piaghe e malattie? Lebbra, acari.

 

Quando piantare un susino?

A tutti noi piacciono i climi temperati e anche i susini, quindi è il momento migliore per decidere di piantarli.

Per le loro caratteristiche, possono resistere a temperature leggermente inferiori ai 15º C e anche di alcuni gradi superiori.

Ma questa condizione non si applica durante le gelate, specialmente quando si tratta di quelle che sono in ritardo.

La ragione di ciò è che i loro boccioli di fiori tendono a manifestarsi molto prima rispetto ad altre specie e un gelo tardivo potrebbe causare loro danni fatali.

 

Dove piantare un susino?

La decisione del luogo più adatto per piantare la prugna dipenderà da te, poiché tende ad adattarsi molto bene alle diverse condizioni.

Se nello spazio che avete a disposizione il terreno è piuttosto umido e poco profondo, potete seminarlo e si comporterà bene.

Nel caso in cui quello che hai è un terreno leggero e senza molta umidità, congratulazioni, perché gli darai proprio quello che vuole.

Essendo adattabile a tutti questi scenari, forse hai un piano che non occupa nessuno dei due livelli e che non dovrebbe destare preoccupazioni.

Il motivo è che il susino è molto adattabile e anche se il terreno non soddisfa le caratteristiche preferite, possiamo sempre dargli una mano per migliorarlo ed è proprio quello che vedremo di seguito.

 

Come preparare il terreno per la coltivazione delle prugne?

La preparazione del terreno verrà effettuata senza grosse complicazioni, controllando prima il pH del terreno .

Se è molto acido, verrà applicato un prodotto per abbassare il livello e rendere più confortevole la prugna .

Se ha umidità in eccesso, puoi aspettare qualche giorno affinché si asciughi il più possibile .

È importante non piantare mai un susino in un terreno pieno di pozzanghere, poiché ciò potrebbe essere dannoso per le radici.

Inoltre, non è una buona idea avere grandi rocce che possono impedire alle radici di espandersi a loro piacimento.

Nel caso in cui il terreno abbia queste formazioni, è meglio pulirlo prima di procedere alla semina.

 

Come innaffiamo il susino?

In generale, il susino non va molto d’accordo con l’umidità, come abbiamo già visto sopra.

Ma ciò non significa che non abbia bisogno di acqua in quantità adeguate per svilupparsi e dare i suoi frutti.

Quindi, in questo compito, il modo in cui il clima sta funzionando in ogni fase svolgerà un ruolo di primo piano.

Se ci sono piogge costanti, non sarà necessario annaffiare.

Se è arrivata l’estate, dovresti considerare di farlo 1 o 2 volte a settimana a seconda dell’aspetto del terreno.

Una buona chiave per capire quale quantità è l’ideale è controllare che il terreno sia un po’ leggero, ma senza che si crepa.

 

Come seminiamo passo dopo passo?

La semina delle prugne può essere effettuata tramite piantine sviluppate in casa o con quelle già lavorate nei vivai.

Per farlo in casa ci vorranno circa quattro mesi e il procedimento consisterà nel mettere il seme secco in una torba che potremo conservare in frigo.

Per essere pronti alla semina primaverile, è indispensabile iniziare la lavorazione tra i mesi di ottobre e novembre.

Nel caso venga prelevata da un vivaio, la piantina sarà pronta per essere trapiantata in giardino o spazio dove verrà seminata.

 

A questo punto, il processo per piantare la prugna sarà così:

  1. Fai un buco nel terreno che sia sufficiente affinché le radici del susino si siedano comodamente lasciando spazio per espandersi, senza la necessità che il buco sia troppo profondo.
  2. Con il terriccio che è stato estratto dalla buca, la pianta andrà ricoperta senza spremere il terreno dalle radici per evitare di ferirla.
  3. Se il terreno è molto secco sarà necessario annaffiarlo quanto basta affinché l’umidità penetri fino alle radici, senza generare pozzanghere.
  4. Molte persone trovano comodo piantare due o più prugne nello stesso spazio e questo è molto favorevole alla loro crescita. Il motivo principale è che potranno svolgere insieme il loro processo di impollinazione, migliorando la loro capacità produttiva.

E poiché nella maggior parte dei casi sono bassi, le strutture intorno alle loro cure aumentano notevolmente.

Quali associazioni favorevoli ha il susino?

Poiché è logico che molti di noi vogliano avere più specie di alberi in giardino , è bene sapere che il susino se la cava molto bene con il nocciolo .

È anche un’ottima coppia con altri alberi da frutto come guava e vite , risultando in un giardino di alto valore.

La quercia è uno dei migliori compagni di alberi che producono legno .

 

Associazioni sfavorevoli?

Tuttavia, è molto importante tenerlo lontano da colture come patate o nespole.

Quali parassiti e malattie ha il susino?

Per saperne di più: Malattie che colpiscono il susino.

Per assicurarti che il tuo susino sia sempre in condizioni ottimali, tieni presente la presenza di determinati parassiti e malattie.

Lebbra

Uno dei più dannosi è la lebbra, che attacca anche altri alberi da frutto come il pesco.

La sua azione fa sì che le foglie diventino rosse e raggrinzite, eventualmente cadendo e compromettendo il corretto sviluppo dell’albero.

acari

Frequenti sono anche gli acari , che attaccano l’intera struttura della pianta, compresi i frutti, compromettendone il corretto sviluppo.

Nei casi in cui il parassita non ha attaccato abbastanza fortemente, è possibile raccogliere i frutti danneggiati e applicare un fungicida . Si può applicare olio di neem o sapone di potassio .

Tuttavia, se non attaccati in tempo, potrebbero causare gravi danni.

Se hai già deciso di piantare un susino, assicurati di avere tutte queste informazioni a portata di mano in modo da poter godere di un raccolto abbondante e delizioso.

Riferimenti e bibliografia

  • ATTIVITA’ MICROBICA COME INDICATORE DELLA QUALITA’ DEL
    SUOLO NELLE COLTURE DI PRUGNE BIOLOGICHE.
  • Aspetti tecnici e varietali di utilità per la coltivazione ecologica del
    susino.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.