Suggerimenti

Piante senza fiori

Per avvicinarti un po’ al meraviglioso e particolare mondo delle piante, in EcologíaVerde abbiamo creato questo articolo sulle piante senza fiori. In esso, oltre a spiegare in modo generale l’origine e il funzionamento di queste piante con più di 450 milioni di anni sulla Terra, abbiamo stilato un elenco per farti scoprire un po’ di più su ogni tipo. Inoltre, includiamo alla fine un elenco con quelle specie che sono più facili da acquisire nel tuo solito fiorista. Ci auguriamo che sia interessante scoprire come si riproducono le piante non fiorite e cosa sono.

Caratteristiche delle piante senza fiori

La caratteristica principale delle piante senza fiori è il loro modo di riprodursi. Poiché non hanno un organo riproduttivo, non producono frutti o semi. Questi si possono dividere in due grandi gruppi: le briofite, dove si trova il muschio, e le pteridofite, dove si trovano le felci. Al di fuori di questi due grandi gruppi si trovano altre specie prive di fiori, come le alghe e altre piante preistoriche.

Un’altra particolarità di queste piante senza fiori è la loro tonalità verde intenso, dove nel caso delle felci hanno steli robusti e foglie grandi per favorire l’assorbimento dei nutrienti.

Il loro ciclo riproduttivo può essere alquanto complesso. Le spore sono responsabili della riproduzione. Si tratta di strutture in grado di dar vita a nuovi individui attraverso la divisione cellulare. Le spore, normalmente poste sul lato inferiore delle foglie, aspettano che siano mature prima di cadere a terra. In questo modo, se l’area in cui è posizionata la spora ha umidità sufficiente, verrà creata una nuova pianta. Potremmo dire che le spore creano una pianta geneticamente identica alla pianta madre originaria.

Le piante non fiorite hanno un’ampia diversità e distribuzione nel mondo. Pertanto, abbiamo fatto di seguito un elenco di piante senza fiori che sono specie eccezionali.

Piante senza fiori: briofite o muschi

I muschi, non avendo tessuti conduttivi, si nutrono direttamente delle particelle disperse nell’acqua e nel terreno. Le piante briofite non hanno vasi conduttivi, quindi ciascuna delle cellule che le compongono deve entrare in contatto individualmente con luce e acqua per svolgere la fotosintesi.

Pertanto, è normale associarli a luoghi umidi e dove il sole non arriva. Esiste una grande varietà di specie e, infatti, le possiamo trovare sia a formare colonie su terra o rocce, sia nell’ambiente acquatico.

Qui ti avviciniamo a questo tipo di piante, piante briofite, esempi e caratteristiche.

Pteridofite o felci, un altro tipo di piante senza fiori

Le piante di pteridofite hanno vasi conduttivi attraverso i quali circola la linfa, a differenza dei muschi. Più grandi, queste piante senza fiori si riproducono per spore e hanno bisogno di vivere in ambienti umidi.

L’ampia varietà e resistenza delle felci le hanno rese una delle specie più apprezzate per la decorazione sia di interni che di esterni. La sua colorazione sorprendente e il fogliame denso sono perfetti per creare spazi freschi.

In questo altro post vi mostriamo le Piante Pteridofite, cosa sono, le loro tipologie ed esempi.

equiseti

Sono piante senza fiori, che hanno rizomi e possono raggiungere anche un metro di altezza. Ha fusti erbacei, ramificati e articolati. La sua struttura riproduttiva, chiamata strobilo, è costituita da squame che mantengono le spore aperte quando sono mature. Questo tipo di piante, conosciute come equisetos o equiseti, prediligono umide e ricche di sostanze nutritive, quindi è normale trovarle nelle aree coltivate e sulle sponde dei fossi.

Gli antocerotofiti o hornworts

Anthocerotophyta o hornworts sono piante non vascolari che hanno un corpo a forma di foglia appiattito, chiamato anche talamo, e una struttura lunga e cilindrica. Sebbene sia tipico delle zone tropicali, può essere trovato ovunque nel mondo. I propri ambienti acquatici necessitano di luoghi umidi e ombreggiati.

Epatiche, un altro tipo di piante senza fiori

Le epatiche, come i muschi e le hornworts, sono piante non vascolari. Queste si caratterizzano per essere piante di medie dimensioni che hanno una colorazione varia per svolgere la fotosintesi. Di solito crescono in una varietà di luoghi come rami di alberi, rocce, tronchi e persino burroni. Ciò è dovuto all’avere un forte ancoraggio con cui adattarsi al terreno.

Nomi di piante non fiorite – esempi

Questi sono alcuni esempi di piante senza fiori che si trovano facilmente nei fioristi o nei vivai, ovvero sono tra le più comuni:

  • Cycas rivoluzionata
  • Dicksonia antartide
  • Diffenbachia Compatta
  • Dracena Marginata
  • Medaglione Calathea
  • Fittonia verschaffeltii
  • Kentia Forsteriana
  • Codiaeum variegato
  • Tradescantia zebrina
  • Scindapsus Pictus
  • Adiantum capillus-veneris
  • Equisetum sylvaticum
  • Ctenanthe setosa

Se desideri leggere altri articoli simili a Piante senza fiori, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Suggerimenti.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.