Suggerimenti

Potatura della zucca: [Date e modi per farlo]

Una delle caratteristiche principali della zucca è che si espande senza controllo, quindi potarle correttamente è molto importante.

La potatura aiuta la zucca ad acquisire maggiore forza e quindi ad essere più sana.

Per eseguire questo lavoro, la pianta deve essere nella sua fase di crescita e, per assicurarsi di non danneggiarla, devono essere seguite alcune istruzioni.

Vediamo quali sono.

Perché potare la zucca?

Il motivo principale per potare la zucca è tenerla in un certo spazio e rafforzarla.

Questo aiuta anche a farlo sembrare molto più frondoso ed essere in grado di produrre frutti migliori.

Inoltre, va considerato che nella maggior parte dei casi cresce in maniera incontrollata , quindi potrebbe lasciare un intero spazio di terreno ben coperto.

Per una persona che vuole avere altre colture nel suo giardino, questa caratteristica non è affatto positiva.

Quando dovrebbe essere fatta la potatura della zucca?

La potatura della zucca va fatta quando è in piena crescita.

In effetti, la potatura potrebbe non essere necessariamente una volta , ma più volte, a seconda di ciò che si osserva.

La cosa più lusinghiera è tagliare i germogli che stanno già mostrando alcuni frutti in crescita. In questo modo si ridurrà il lavoro che la pianta deve fare per crescere e le energie saranno concentrate sulla produzione di frutti migliori.

Di quali strumenti abbiamo bisogno?

Il modo più comune per potare la zucca e qualsiasi altra pianta è con l’uso di forbici da giardinaggio .

Queste forbici avrebbero dovuto essere sottoposte a un processo di disinfezione dopo aver eseguito qualsiasi lavoro con esse.

Questa azione impedisce che se ci sono malattie, queste si trasmettano da una pianta all’altra attraverso le ferite generate dalla potatura.

Anche un coltello speciale per questo lavoro potrebbe funzionare e, ovviamente, dovrà anche essere ben disinfettato.

La disinfezione può essere effettuata con il calore, bruciando le foglie che verranno a contatto con la pianta.

A seconda dello spessore dei tralci, in alcuni casi non saranno necessari attrezzi ma potranno essere separati con le dita.

In questi casi, deve essere fatto con cura per non tirare il germoglio con forza eccessiva e romperlo in qualche altro punto non pianificato.

Come farlo correttamente?

Il modo corretto di potare una zucca dipenderà in gran parte dai risultati che si vogliono ottenere per il raccolto.

Tagliare i germogli

Un primo modo è tagliare i germogli quando hanno la quantità desiderata di zucche piccole , ad esempio due o tre.

Questa azione assicura che la pianta si sviluppi normalmente e, a sua volta, che i frutti ottenuti siano di buona pezzatura.

Potare i nuovi germogli e tenere quelli alla base

Un altro modo è potare la pianta man mano che crescono nuovi germogli, mantenendo quelli più vicini alla base della pianta .

Questo riduce notevolmente la quantità di frutta ottenuta ma aiuta che quelli che rimangono sono molto più grandi.

In alcune occasioni, questo sistema viene utilizzato per avere zucche grandi in date particolari come Halloween.

Elimina i fiori maschili

La terza procedura che può essere eseguita è rimuovere i fiori maschili dalla pianta.

Per comprendere meglio questa azione, vale la pena sapere che la pianta di zucca ha fiori sia femminili che maschili.

Quelle femminili sono quelle che producono le zucche e all’interno della loro struttura c’è una piccola zucca. D’ora in poi usciranno i grandi frutti che consumeremo.

Ora, i fiori maschili sono responsabili dell’impollinazione dei fiori femminili , quindi anche loro hanno la loro importanza.

Tuttavia, per evitare che la pianta cresca troppo, questi possono essere rimossi, lasciando almeno un fiore maschio per germoglio. Questo fiore maschio svolgerà la funzione di impollinazione dei restanti fiori femminili.

Sebbene siano processi diversi, è meglio prenderne solo uno durante la potatura. In questo modo eviteremo di danneggiare eccessivamente la pianta.

Questo perché ogni volta che una pianta viene potata a verde, ci sono ferite aperte attraverso le quali potrebbero entrare alcuni batteri o funghi.

E in realtà, quello che vogliamo è che la zucca sia sana.

Oltre a tutto quanto sopra, sarà molto importante che la zucca si prenda cura dei nutrienti e della fertilizzazione e quindi possa resistere ai processi di potatura.

Le zucche sono una delle piante più facili da raccogliere in quanto poco impegnative in termini di clima e caratteristiche del terreno.

Ma non va dimenticato che si tratta di una pianta invasiva e che se non viene prestata con le dovute attenzioni potrebbe occupare qualsiasi spazio.

Questo, senza considerare che darebbe molti frutti di dimensioni ridotte.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.