Suggerimenti

Rimedi ecologici per 12 malattie e parassiti molto comuni in giardino

Malattie delle piante. La comparsa di parassiti o malattie in una pianta sana è solitamente causata da cattive condizioni di crescita. Per citare un esempio, la mancanza di acqua o luce ne riduce il vigore e la crescita, rendendolo più vulnerabile all’attacco di parassiti o malattie.

Ecco perché è conveniente ispezionarlo periodicamente, programmare le rotazioni delle colture , ecc. al fine di rilevare immediatamente la presenza di un parassita o di una malattia e poterlo eliminare in tempo.

Tipi di parassiti

  • ALEURODI O MOSCHE BIANCHE

Descrizione: È un insetto bianco lungo da 2 a 3 mm, molto visibile sulla pagina inferiore delle foglie dove vive in colonie e depone le sue minuscole uova. Succhia il contenuto delle cellule fogliari e secerne una sostanza dolce e viscida.

Ambienti favorevoli: Di solito si verifica soprattutto in luoghi caldi e asciutti.

Danni provocati: Provoca ingiallimento e successiva caduta delle foglie.

Trattamento preventivo: ispezionare di tanto in tanto la pagina inferiore delle foglie e spruzzare regolarmente con acqua nelle stagioni calde e secche. È anche molto utile per piantare rosmarino e assenzio che funge da repellente.

Trattamento curativo: Un ottimo rimedio ecologico è preparare un preparato all’ortica, qui avete maggiori dettagli .

  • RAGNO ROSSO

Descrizione: è un minuscolo parassita, difficile da individuare ad occhio nudo, che vive in colonie su entrambi i lati delle foglie. Quando sono numerosi, si forma un panno sotto le foglie.

Ambienti favorevoli: ambienti particolarmente caldi e secchi.

Danni che causi: questo aracnide succhiatore provoca la comparsa di macchie verde chiaro, che poi ingialliscono; sono in realtà celle svuotate. Quindi la foglia cade e la crescita della pianta è ritardata.

Trattamento preventivo: il ragnetto rigetta gli ambienti umidi quindi provvederemo a vaporizzare periodicamente per creare un ambiente fresco e umido che non sia favorevole al suo sviluppo.

Trattamento curativo: facilmente rimovibile con sapone di potassio .

.

  • BRUCO

Descrizione: i bruchi degli insetti verdi misurano dai 2 ai 3 cm e sebbene attacchino raramente le piante da appartamento , possono comparire in esemplari che hanno trascorso l’estate all’aperto.

Danni provocati: mangiano principalmente i bordi delle foglie, ma attaccano anche gli steli e il collo. La sua azione rallenta la crescita della pianta, lasciandola senza foglie e provocandone il progressivo deterioramento.

Trattamento preventivo: monitorare periodicamente gli impianti

Trattamento curativo: rimuoveremo a mano i bruchi visibili e utilizzeremo inoltre questo preparato con Artemisia: si utilizzano steli e fiori di Artemisia: Si tratta di una dose di 150g di pianta fresca o 15g di pianta essiccata in 1L di acqua. Preparare una sospensione di 12 giorni e diluire al 20%. La spruzzatura dovrebbe essere eseguita in primavera.

  • Cocciniglia farinosa Cocciniglia

Descrizione: è un insetto succhiatore ovale, ricoperto da una peluria bianca. Misura 2 mm e si trova principalmente sugli steli e sulle foglie delle piante .

Danni provocati: Provoca l’ingiallimento del fogliame e il suo progressivo deterioramento.

Trattamento preventivo: osservazione.

Trattamento curativo: Puliremo le macchie visibili con un panno e applicheremo l’origano: Fare un infuso con 1 cucchiaio di origano secco in 1 l di acqua bollente, lasciare raffreddare e filtrare. Bagnare bene l’intera pianta, o anche sapone di potassio .

  • Nematodi

Descrizione: sono vermi difficili da individuare ad occhio nudo, perché attaccano principalmente le radici, ma colpiscono anche i fusti e le foglie.

Danni provocati: le piante sono indebolite e il fogliame assume una colorazione bruna e secca. La sua presenza nelle radici provoca la comparsa di protuberanze.

Trattamento preventivo: è fondamentale utilizzare un pacciame pulito e disinfettato nei trapianti. Anche piantare calendula o aglio nelle vicinanze li respinge.

Trattamento curativo: questa soluzione all’aglio è molto efficace

.

  • Afide

Descrizione: è un insetto succhiatore di 3 mm di colore verde, nero o giallo-arancio che si diffonde rapidamente formando colonie ben visibili sulla pagina inferiore delle foglie, sui giovani germogli o sui boccioli fiorali. Secerne una sostanza dolce e viscida di cui si nutrono le formiche e sulla quale cresce la muffa fuligginosa.

Danni provocati: provoca l’ingiallimento del fogliame e il suo progressivo deterioramento.

Trattamento preventivo: monitorare attentamente il fogliame; un attacco lieve è facile da fermare.

Ambienti favorevoli: gli afidi sono più frequenti in ambienti caldi e umidi.

Danni causati: il fogliame diventa giallo; foglie e steli sono deformati.

Trattamento preventivo: osservazione per rilevare i primi sintomi.

Trattamento curativo: possiamo eliminare i focolai importanti con un panno o un forte getto d’acqua. Inoltre ecco 10 rimedi per evitare e combattere gli afidi

Tipi di malattie

  • BOTRYTIS O GRIGIO ROT

Descrizione e danni provocati: È una malattia crittogamica che colpisce foglie, steli e fiori, ricoprendoli di una muffa grigia e lanuginosa che si sviluppa molto rapidamente.

Ambienti favorevoli: questo fungo predilige luoghi umidi e freschi. Appare come conseguenza di irrigazione eccessiva, scarsa ventilazione o temperature troppo basse.

Trattamento preventivo: adattare l’irrigazione alle esigenze delle piante , e non vaporizzare il fogliame nei periodi di bassa temperatura.

Trattamento curativo: se la pianta è molto attaccata, dovrai strappare le foglie danneggiate, ridurre le annaffiature e arieggiare bene la pianta.

  • FUMAGINE O NERO

Descrizione: è un fungo che si sviluppa sulle secrezioni dolci e vischiose di afidi e cocciniglie.

Danni provocati: sul dritto delle foglie e sui fusti compare una crosta nerastra, simile alla fuliggine, che ritarda la crescita della pianta e soffoca le foglie.

Trattamento preventivo: prima di tutto è fondamentale per combattere gli insetti che secernono sostanze dolci e viscose.

Trattamento curativo : nei casi più gravi laveremo le foglie con acqua tiepida, con cura, e applicheremo un rimedio ecologico che elimini afidi, cocciniglie e mosche bianche.

  • MALATTIE VIRALI E BATTERICHE

Descrizione e danni provocati: sono provocati da organismi microscopici che generano macchie più o meno irregolari, deformano foglie e fusti, arrestano la crescita delle piante. La putrefazione dello stelo e la crescita del collo sono generalmente di origine batterica.

  • EARNESS O MILDIÚ

Descrizione e danni provocati: è una malattia crittogamica che attacca giovani foglie, germogli o fiori, ricoprendoli di macchie biancastre e polverose che a loro volta consumano e indeboliscono la pianta.

Ambienti favorevoli: si sviluppa soprattutto in ambienti caldi e umidi, osservandone l’aspetto dopo vaporizzazioni troppo frequenti.

Trattamento preventivo: è preferibile asportare le foglie colpite non appena compaiono le prime macchie. Inoltre, si consiglia di ridurre le annaffiature, aerare periodicamente il luogo e non spruzzare acqua sulle foglie.

Trattamento curativo: applica più volte un fungicida ecologico, hai questo a base di aglio , ortica , ecc.

  • RUGGINE

Descrizione e danni provocati: questa malattia attacca di preferenza il dorso delle foglie e dei fusti. Le parti interessate si ricoprono di macchie brune per poi cadere, provocando il progressivo degrado della nostra pianta.

Ambienti favorevoli: si verifica in luoghi umidi. Si presenta come una conseguenza di annaffiature eccessive o di vaporizzazioni troppo frequenti.

Trattamento preventivo: per una diagnosi precoce della malattia, si consiglia di osservare attentamente il rovescio delle foglie delle piante sensibili. Non appena compaiono le prime macchie, si consiglia di rimuovere le foglie colpite, ridurre l’irrigazione e aerare regolarmente l’ambiente.

Trattamento curativo: è necessario applicare il fungicida, i preparati di equiseto sono molto efficaci.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.