Suggerimenti

Virus nelle piante: come eliminare i virus nelle piante?

Ciao agrohuerters! L’articolo di oggi mira a imparare come identificare e prevenire i principali virus nelle piante da giardino . Vi ricordo che i virus non sono considerati una piaga per la pianta ma piuttosto una malattia (come funghi o batteri).

Virus nelle piante: caratteristiche

I virus sono agenti infettivi microoscopi formati da un insieme di acidi nucleici . In generale, sono incapsulati (hanno una capsula) e sono in grado di replicarsi solo all’interno della cellula ospite. Non hanno sistemi per la produzione di energia o la sintesi proteica. Per essere considerato un virus , deve essere trasmissibile e causare malattie (ad eccezione dei virus persistenti ).

Per curiosità, le illustrazioni più antiche che mostrano sintomi causati da virus nelle piante risalgono al 17° secolo, quando i dipinti di tulipani olandesi divennero di moda . Molti dei tulipani che appaiono in questi dipinti mostrano strisce bianche sui fiori.

Questo fenomeno è noto come “scomposizione del colore”. I tulipani che avevano queste strisce raggiunsero prezzi astronomici, essendo l’origine di una delle prime bolle speculative registrate nella storia. Nel XX secolo si scoprì che la degradazione del colore era dovuta a un virus trasmesso dagli afidi .

Virus della patata (Virus della patata X o PVX)

Il virus della patata è molto infettivo e si trasmette per contatto. Colpisce principalmente le belladonna (patata e pomodoro). Temperature comprese tra 16-20ºC e tempo nuvoloso favoriscono l’espressione dei sintomi.

Sintomi del virus della patata

Nelle patate produce sintomi a chiazze o mosaico e può ridurre la produzione fino al 35%. Nel pomodoro i sintomi sono una leggera screziatura sulle foglie . Le foglie in entrambi i casi hanno un aspetto rugoso.

Esiste un altro tipo di virus , noto come PVY , i cui sintomi sono simili ma questa volta le foglie mostrano macchie o anelli necrotici.

Controllo del virus della patata

  • Elimina le piante con sintomi
  • Usa tuberi e semi certificati
  • Disinfezione degli strumenti

Virus del mosaico del cetriolo (PepMV)

Le specie più colpite da questo virus sono la belladonna, in evidenza il pomodoro e il cetriolo. La sua espressione è favorita nei periodi freddi e con poca luce.

Questi virus possono essere trasmessi in diversi modi:

  • Per contatto tra le piante o al momento di eseguire i lavori in giardino.
  • Dobbiamo prestare attenzione ai semi in quanto potrebbero esserci dei virus in essi.
  • Attraverso l’acqua o il suolo.
  • Alcuni tipi di insetti, come il calabrone, possono disperdere il virus nella loro attività impollinatrice.

Sintomi del virus del mosaico del cetriolo

Sintomi e danni sono molto variabili a seconda delle condizioni ambientali e del tipo di coltura. In casi estremi, può portare all’avvizzimento e alla morte delle piante.

Controllo del mosaico del cetriolo

  • Elimina i resti della cultura precedente. Il supporto deve rimanere pulito per almeno 6 settimane.
  • Disinfezione del suolo, irrigazione, macchinari, ecc.
  • Elimina le erbacce.
  • Utilizzare materiale certificato.

Virus della vena gialla del cetriolo (CVYV)

Si trasmette attraverso la Bemisia tabaci (mosca bianca) e colpisce generalmente cetriolo, melone, anguria e zucchina.

Sintomi del virus della vena gialla del cetriolo (CVYV)

Inizialmente produce un alleggerimento più o meno evidente delle vene (le nervature delle foglie diventano giallastre). Questo è seguito da mosaico o fessurazione nei frutti e, infine, le piante infette sono necrotiche.

Controllo del virus della vena gialla del  cetriolo (CVYV)

  • Periodo di riposo di almeno 1 mese tra le colture.
  • Controllo delle popolazioni di mosca bianca (Bemisia tabaci).

Virus del cucchiaio di pomodoro (TYLCV)

Colpisce principalmente il pomodoro e si trasmette attraverso il seme o Bemisia tabaci (mosca bianca). Di solito si verifica nella regione mediterranea.

Sintomi del virus del cucchiaio di pomodoro

Il sintomo più caratteristico è che le foglie si arricciano, acquisendo l’aspetto di un cucchiaio. La maggior parte dei fiori cade prematuramente e può causare il nanismo delle piante.

Il monitoraggio si basa sul monitoraggio delle popolazioni di mosca bianca , soprattutto all’inizio della coltura.

Tomato Leaf Curl Virus di Nuova Delhi (ToLCNDV)

Descritto per la prima volta nel 1995 come una variante del virus del ricciolo giallo del pomodoro che colpisce le colture di pomodoro in India. Si trasmette attraverso la mosca bianca.

Sintomi di ToLCNDV 

I sintomi principali sono lievi protuberanze sul cetriolo, deformità sulle zucchine e occasionalmente ingiallimento. Colpisce anche altre colture ed erbe infestanti di varie specie.

Per il controllo  LCNDV 

  • Controlla le popolazioni di mosche bianche.
  • Distruggi le piante colpite.
  • Usa materiale vegetale da semenzai sani.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *