Funghi

Neoboletus junquilleus

Caratteristiche macroscopiche

Caratteristiche:

Cappello da 5 a 15 cm, colore giallo cromo che si macchia facilmente al tocco del blu nerastro, lasciando dopo un’ora toni rossastri, duro e solido, convesso a lungo, appiattito tardivamente.

Tubi corti, di colore giallo brillante che si piastrella rapidamente al contatto e al taglio.

Pori gialli che al minimo contatto diventano blu nerastri.

Piede duro, un po’ ventriloquo in basso, che sfuma verso il cappello, che è ugualmente giallo, anche se meno vistoso dei pori, si macchia anche di blu al tatto.

Carne gialla che diventa rapidamente bluastra al taglio intenso, rossastra alla base del piede.

Habitat:

Anche se la bibliografia la segna come una sorta di decidua, la troviamo sempre sotto Pinus radiata, in autunno.

Commenti:

Questa specie dovrebbe essere evitata dal consumo, data la sua rarità, in quanto appare nelle liste rosse delle specie protette in alcuni paesi e la sua commestibilità è dubbia. È una bella specie dal colore giallo uniforme, tanto difficile da trovare quanto facile da identificare. L’unica specie con cui potrebbe essere confuso è il Boletus xanthocyaneus (Ramain.) Romagn., soprattutto quando è giovane e i pori sono gialli. Ci sono forme gialle di Boletus erythropus con una certa somiglianza.

Ulteriori informazioni:

  • Nome comune:
    Nessuna.
  • Sinonimo:
    Boleto giunchiglia (Quel.) Boud.

Tassonomia:

  • Divisione:
    Basidiomycota
  • Suddivisione:
    Basidiomicotina
  • Classe:
    Omobasidiomiceti
  • Sottoclasse:
    Agaricomycetidae
  • Ordine:
    Newsletter
  • La famiglia:
    Boletaceae

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.