Funghi

Lentinus tigrino

Caratteristiche macroscopiche

Caratteristiche:

Cappello di dimensioni variabili, alcuni esemplari adulti non raggiungono i 5 cm di diametro, mentre altri si avvicinano a 10, dapprima convessi, poi con un centro depresso e ombelicale, infine infundibuliformi. Quando l’esemplare è molto giovane, è totalmente grigio, ma si squama rapidamente, screpolando e lasciando la carne visibile come sfondo. In questo modo, gli esemplari adulti presentano un aspetto molto squamoso, soriano, con squame bruno-grigiastre su sfondo biancastro, queste squame sono più chiuse al centro. Margine coinvolto quando è giovane, poi incastrato e multato.

Fogli marcatamente decorrenti sul piede, densi e stretti anche se non larghi, di colore biancastro all’inizio, tendente al crema giallastro. Il bordo è finemente dentellato, caratteristica del genere.

Piede cilindrico e disposizione centrale o leggermente eccentrica, spesso curva. È pieno e allungato, con un fondo biancastro, ma coperto da piccole squame dello stesso colore del cappello.

Carne elastica e coriacea nei vecchi esemplari, piuttosto spessa e di colore biancastro. L’odore è gradevole, ma il sapore lascia a desiderare, è forte e, anche se all’inizio è dolce, ha un sottofondo leggermente amarognolo.

Habitat:

È una specie che appare dalla primavera, associata a ceppi, rami e persino alberi vivi in declino. Di solito compare sugli alberi in riva al fiume come salice, pioppo o ontano, e può anche apparire durante l’autunno. È una specie rara nel nostro ambiente circostante.

Commenti:

In alcuni trattati micologici i giovani esemplari appaiono come commestibili, ma il loro sapore è molto forte e la loro consistenza eccessivamente rigida. Il genere Lentinus e il vicino Lentinellus sono caratterizzati da specie che generalmente fruttificano su legno o resti legnosi in decomposizione, nonché dalle loro foglie seghettate o dentellate, caratteristica in cui la palma prende il Lentinellus micheneri=Lentinellus omphalodes. Crediamo che questa specie sia inconfondibile per la sua cuticola a fuso.

Ulteriori informazioni:

  • Nome comune:
    Katamotz-belarri.
  • Sinonimo:
    Panus tigrinus (Toro) Canta.

Tassonomia:

  • Divisione:
    Basidiomycota
  • Suddivisione:
    Basidiomicotina
  • Classe:
    Omobasidiomiceti
  • Sottoclasse:
    Agaricomycetidae
  • Ordine:
    Tricholomatals
  • La famiglia:
    Pleurotaceae

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.