Piante

Fragaria vesca (fragoline di bosco): guida alla coltivazione e cura

È conosciuto con i nomi di fragolina di bosco o fragolina di bosco, anche se scientificamente si chiama Fragaria vesca. Questa pianta erbacea e perenne a crescita spontanea produce dei bei piccoli frutti identici a quelli della fragola.

Tuttavia, non ha nulla a che fare, se non che condivide un genere, con fragole o fragole, o anche con varietà selvatiche come Fragaria x ananassa.

In questa scheda vegetale andremo a conoscere l’importanza e la cura principale della Fragaria vesca.

Caratteristiche della  Fragaria vesca 

La Fragaria basca ha le stesse abitudini di crescita della fragola o fragola comune, con steli alti circa 20 cm e stoloni. I suoi frutti sono commestibili, ma poiché hanno un sapore intenso, vengono utilizzati solo occasionalmente nei dolci.

La comparsa di altre varietà più produttive e con meno problemi ha fatto sì che la sua coltivazione si spostasse a diventare un’erbacea ornamentale e non destinata al consumo. Infatti attualmente è apprezzato più per le sue proprietà medicinali che per i suoi frutti commestibili.

Ciò è dovuto alla presenza di diversi tannini e sostanze astringenti con proprietà antiossidanti. Nelle foglie troviamo tannini, flavoni, flavonoidi, leucoantocianosidi.

Altri nomi comuni:  fragolina di bosco, mayueta, Mariangana de Canarias o miezdago.

tassonomia

  • Ordine: Rosales
  • Famiglia: Rosacee
  • Genere: Fragraria
  • Specie: Fragaria vesca

Fragaria vasca cresce allo stato brado praticamente in tutto il mondo, compreso il Sud America, tutta l’Europa e l’Asia settentrionale.

Cura delle fragole selvatiche 

Climatologia

Il genere Fragaria, e nello specifico la pianta Fragaria vesca , si adatta molto bene a diversi climi e ad un ampio intervallo di temperature. Il suo sviluppo ottimale è compreso tra 15 ºC e 20 ºC, sebbene possa sopportare temperature di congelamento, anche durante il periodo di produzione.

Di solito viene coltivato in zone ombreggiate con umidità moderata, quindi non richiede molta illuminazione per la sua crescita.

Terra

La Fragaria vesca  è una pianta delle zone umide, cresce in ambienti circondati da boschi e con pacciamatura delle foglie che favorisce la ritenzione dell’umidità. Pertanto, non possiamo permettere che il terreno si asciughi in quanto non tollera uno stress idrico eccessivo.

La tessitura del terreno è indipendente per la sua coltivazione purché sia ​​assicurata un’umidità minima (tra il 20% e il 35%, in media). Ciò che si raccomanda è che ci sia un buon fondo di materia organica e sostanze nutritive, quindi i terreni argillosi possono essere appropriati, purché il drenaggio sia sufficiente.

bisogni di acqua

È una specie che richiede quantità moderate di acqua. Non tanto in quantità ma in periodicità, evitando di lasciare il terreno asciutto tra irrigazione e irrigazione. Nelle zone secche o mediterranee necessita di almeno diverse irrigazioni a settimana, che adatteremo in base alle temperature.

Abbonato

Per la sua crescita e l’abbondante produzione di fiori, richiede alti livelli di sostanza organica nel terreno. Possiamo eseguire la pacciamatura per aumentare la conservazione dell’umidità. L’apporto di acidi umici o fulvici al suolo migliora la produzione di radici e la conservazione dei nutrienti in forme assimilabili.

Moltiplicazione

La moltiplicazione può essere effettuata per mezzo di stoloni, come avviene per molte varietà di fragola e rosacee.

Proprietà della Fragaria vesca 

Per i suoi componenti ricchi di tannini e alcaloidi, è considerata una pianta antiossidante. Puoi mangiare i suoi frutti, ricchi di vitamina C, o preparare decotti delle sue foglie, con una grande quantità di flavoni, flavonoidi, leucoantocianosidi.

Il decotto delle foglie veniva usato contro l’anemia e alcuni disturbi epatici. Tuttavia, occorre prestare attenzione alle revisioni scientifiche e agli usi attuali che si possono fare di questa pianta.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.