Suggerimenti

10-10-10 Concimi: cosa sono, e il modo giusto e sbagliato di usarli

I fertilizzanti sono disponibili in miscele e ingredienti così diversi che può essere difficile ridurre la quantità necessaria. 10-10-10 è una formula comune e popolare che probabilmente avete visto un milione di volte sugli scaffali dei negozi, ma cos’è e cosa fa?

I numeri 10-10-10 rappresentano le quantità di azoto, fosforo e potassio – o come sono comunemente conosciuti, NPK – nella formula. Ciò significa che c’è il 10% di ciascuno di questi elementi. Le NPK sono considerate le sostanze nutritive primarie di cui ogni pianta ha bisogno per sopravvivere.

10-10-10 è considerato un fertilizzante versatile ed equilibrato che può essere utilizzato per tutti i tipi di piante e in tutte le situazioni. In questo articolo parleremo di che cos’è, quando usarlo e perché si potrebbe volerlo rimettere sullo scaffale.


Cos’è il 10-10-10 fertilizzante?

10-10-10 fertilizzante è considerato un fertilizzante completo perché è composto principalmente da nutrienti primari. Alcune formulazioni avranno aggiunto ferro o calcio per colpire alcune piante.

Non esiste un’unica definizione di cosa sia un fertilizzante 10-10-10 perché ogni azienda può avere ingredienti diversi. Contengono tutti il 10% di ogni elemento, ma a parte questo, possono variare. Gli ingredienti più comuni sono idrossido di ammonio, urea, nitrato di ammonio, acido fosforico e idrossido di potassio.

Questi ingredienti sono fatti per dissolversi rapidamente in modo che siano disponibili per le piante. Ciò significa anche che possono andare persi a causa dell’erosione o della decomposizione. Se si considerano i tassi di applicazione di questo fertilizzante, spesso si consigliano applicazioni frequenti, perché può scomparire molto rapidamente.

10-10-10 è considerato un fertilizzante inorganico o sintetico. Ciò significa che è prodotto dall’uomo con minerali o prodotti chimici di sintesi.


Vantaggi dei fertilizzanti 10-10-10

Il vantaggio più grande è che è facile da usare. Non dovete pensare alle sostanze nutritive di cui le vostre piante hanno bisogno. Basta spruzzare 10-10-10 intorno a loro. È disponibile anche per le piante e si decompone rapidamente.


Svantaggi dei fertilizzanti 10-10-10

Gli inserzionisti vi diranno che non si può sbagliare con un fertilizzante multiuso, ma non è così buono come pensano.

Lo svantaggio di qualsiasi fertilizzante inorganico è che può diventare incastrato nel terreno invece di penetrare in profondità nelle radici. Inoltre, non arricchiscono il terreno a lungo termine, ma garantiscono una rapida fissazione dei nutrienti. Ecco alcuni altri problemi con i fertilizzanti 10-10-10.


Eccesso di nutrienti

Utilizzando questo tipo di fertilizzante, si corre il rischio di dare alle piante quantità eccessive di azoto. Questo può aumentare la produzione di foglie ma diminuire la fruttificazione. Lo vedrete spesso con i pomodori. L’eccesso di azoto può anche promuovere una crescita rapida e non regolamentata, rendendo la pianta vulnerabile alle malattie.

C’è anche il rischio di aggiungere fosforo in eccesso, che può aumentare il rischio di clorosi. Il fosforo può anche uccidere i funghi micorrizici simbiotici che vivono nel terreno. Quando i microrganismi del suolo muoiono, la pianta non è in grado di assorbire ferro e altri micronutrienti. Può bloccare la produzione di fitochelatini da parte della pianta. Queste molecole organiche aiutano a regolare l’apporto di ferro e di altre importanti sostanze nutritive.

L’aggiunta di sostanze nutritive quando non sono necessarie può causare carenze, uno squilibrio di sostanze nutritive e la capacità della pianta di assorbirle.


Prodotti chimici pericolosi

I fertilizzanti naturali non contengono sostanze chimiche caustiche, ma 10-10-10 fertilizzanti sì, come si può vedere sulle etichette di avvertimento sulla borsa. Alcune delle sostanze chimiche utilizzate in fertilizzanti interi sono dannose per la nostra salute. Quando si applica un fertilizzante, si raccomanda di indossare indumenti protettivi. Inoltre, non dovrebbero essere indossati vicino ai bambini.

Possono anche contenere metalli pesanti tossici che possono danneggiare la nostra salute. Sono sicuro che avete visto i cartelli sul prato che dicono “resta sul prato” perché vi sono state applicate sostanze chimiche pericolose. Personalmente, scelgo di non mettere cose che sono corrosive e che possono danneggiare la mia famiglia, gli animali domestici e le attrezzature per il giardinaggio dove coltivo il mio cibo.


Scarico di azoto

10-10-10 fertilizzante contiene molto azoto – 10%, naturalmente. Questo azoto può erodersi durante le piogge primaverili e contaminare i vostri corsi d’acqua e gli stagni. Su molti sacchetti di fertilizzante si vedrà un avviso che è tossico per i pesci e gli invertebrati. Questo può significare che state uccidendo i vostri lombrichi e altre forme di vita microbica. Per qualsiasi agricoltore biologico, questo è controproducente.

Vivo in Kentucky e il deflusso agricolo del mio stato sta contaminando il Golfo del Messico. I nostri nitrati in eccesso viaggiano via fiume verso l’Ohio, il Mississippi e il Golfo del Messico.

Nel Golfo, l’eccesso di azoto provoca la fioritura delle alghe. Ciò ha avuto un impatto negativo sulla pesca e l’industria del granchio negli Stati della costa del Golfo.


Sale

Anche le formulazioni inorganiche contengono molto sale nella loro composizione chimica. Questi sali possono accumularsi nel terreno. I sali contenuti nei fertilizzanti non sono gli stessi sali che spalmiamo sulle patatine.

I sali che si trovano nelle miscele di fertilizzanti completi sono essenzialmente minerali inorganici che possono essere sciolti in acqua. Ne sono esempi il nitrato di ammonio, il cloruro di calcio e il solfato di potassio.

Cosa c’è che non va in questi sali? Dopotutto, alcuni di loro vengono estratti dalla terra. I produttori di fertilizzanti inorganici vi diranno che questo li rende naturali.

In realtà, la pianta non ha bisogno di un’abbondanza di sale. Quando il sale non viene assorbito dalla pianta, si deposita nel terreno. Questo sale si accumula nel terreno e può alla fine intasare le radici della pianta. Durante la siccità, i sali non filtrano e possono bruciare o danneggiare le radici e gli steli delle piante. Qual è il risultato? Ti ritrovi con una pianta morta.


Alternative

A differenza dei fertilizzanti sintetici, i fertilizzanti organici provengono da fonti naturali come letame, concime, farina di sangue, sabbia verde o farina d’ossa.

Lo svantaggio è che i fertilizzanti organici hanno concentrazioni di nutrienti più basse. Tuttavia, costruiscono il terreno e forniscono nutrienti ai microrganismi. Questi microbi del suolo lavorano in modo tangenziale con le piante, aiutandole ad assorbire le sostanze nutritive e a combattere le malattie.

È interessante notare che per essere etichettato come fertilizzante, i regolamenti governativi tengono conto solo dei livelli di N, P e K. I giardinieri olistici si rendono conto che in realtà ci sono circa 70 sostanze nutritive che le piante hanno bisogno di essere sane.

Ciò significa che vari materiali che pensiamo siano fertilizzanti organici sono etichettati come integratori. Il compost e le alghe sono due esempi, anche se entrambi possono migliorare la salute dei terreni e delle piante.

Invece di 10-10-10 fertilizzante, considerare l’utilizzo di uno o più dei seguenti prodotti:

  • Farina di ossa
  • Farina di semi di cotone
  • Pellet di erba medica
  • Guano di pipistrello
  • Emulsione di pesce
  • Letame composto

Utilizzate questo pratico calcolatore di fertilizzante per determinare la quantità di ogni materiale di cui avete bisogno.

Se non volete preoccuparvi di cercare un’alternativa, potete trovare dei buoni 5-5-5 fertilizzanti che sono totalmente naturali e organici. Raddoppia la dose.


Test del suolo

Prima di prendere qualsiasi decisione sui fertilizzanti, dovete sapere con cosa avete a che fare. Eseguire un’analisi del terreno. Un’analisi completa del terreno vi dirà cosa ha e cosa non ha il vostro terreno.

Forse negli ultimi due anni hai sparso cenere di legno nel tuo giardino. Quando si analizza il terreno, si impara che si ha un alto livello di potassio, di cui le ceneri sono ricche. Quest’anno potresti voler ridurre questo numero.

Questo stesso test vi dice che avete un basso livello di fosforo. Un fertilizzante 10-10-10 non soddisferà le vostre esigenze perché vi darà troppo azoto e potassio. Un fertilizzante più ricco di fosforo, come il guano di pipistrello, potrebbe essere meglio per voi.


Scegliere i fertilizzanti in base alle esigenze delle piante

Piante diverse hanno esigenze diverse, e per complicare un po’ le cose, le piante hanno esigenze diverse durante la stagione di crescita.

Per esempio, guardiamo le piante di pomodoro. Quando sono giovani, una dose di azoto o di fertilizzante “completo” può essere una buona cosa perché le piante crescono e fanno le foglie.

Quando il pomodoro inizia a dare i suoi frutti, ha bisogno di meno azoto e più fosforo. Un fertilizzante 10-10-10 non è appropriato. In questa fase, i pomodori hanno bisogno di calcio e magnesio per promuovere lo sviluppo della frutta. Questi nutrienti secondari vitali non si trovano di solito in una miscela di fertilizzanti multiuso.

Le carote sono un altro buon esempio. Richiedono un livello di potassio più alto e un livello di azoto più basso rispetto alla maggior parte delle colture, quindi un fertilizzante 10-10-10 non coprirà tutto il loro fabbisogno. Gli studi hanno dimostrato che alle carote piace una dose di alghe e beneficiano dei suoi micronutrienti.

Questi esempi non intendono dare l’impressione che il giardinaggio sia difficile o complicato. Basta essere consapevoli di alcune delle differenze nel modo in cui le vostre piante crescono in modo da poter fornire loro ciò di cui hanno bisogno. Naturalmente, le vostre colture probabilmente andranno bene con un fertilizzante multiuso, ma tenete presente che non sempre questa non è la soluzione giusta.


Piante ornamentali, alberi e 10-10-10 Fertilizzante

Spesso si sente dire che le piante perenni come gli alberi da frutto, i cespugli di bacche e gli esemplari ornamentali dovrebbero ricevere una dose di fertilizzante 10-10-10 all’inizio della primavera. Anche su terreni consolidati, la logica impone di poter sempre usare una spinta.

Tuttavia, ricordate che prima di iniziare a lanciare il fertilizzante, dovete pensare a quello che avete fatto in autunno: avete sparso il fertilizzante intorno ai vostri alberi e aggiunto molto pacciame? Se lo avete fatto, alimenterà il terreno lentamente una volta che il tempo si riscalda, quindi potrebbe non essere necessaria una dose di fertilizzante.


Tenere presente la sicurezza

Se decidete di usare fertilizzanti chimici, prendete precauzioni per proteggervi. Indossare pantaloni lunghi e maniche lunghe, guanti protettivi, occhiali di protezione e un respiratore.

Non lasciate che i vostri animali domestici o i vostri bambini camminino sulle piante fertilizzate e assicuratevi di seguire esattamente le istruzioni del produttore.


Il risultato finale del fertilizzante 10-10-10

Spero che quello che viene fuori da questo articolo è che si dovrebbe pensare attentamente sul tipo di fertilizzante che si applica al vostro giardino.

Probabilmente vi sarà chiaro che sono un sostenitore dell’agricoltura biologica. Voglio condurre uno stile di vita rispettoso dell’ambiente e sano. Voglio che la mia fattoria, i miei animali e la mia famiglia siano sani.

Nel fare ciò, prendo in considerazione le esigenze delle piante del mio giardino e cerco soluzioni a breve e lungo termine per costruire un terreno sano. Il fertilizzante 10-10-10 ha il suo posto, ma non è la trappola con cui viene dipinto. Usatelo saggiamente e sappiate quando ottenerne di più.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *