Suggerimenti

Macchie nere sulle foglie delle piante: scopri di cosa si tratta

Ciao a tutti agrohuerter! Nell’articolo di oggi vedremo diversi esempi del motivo per cui le piante hanno punti neri sulle foglie . Di chi è la colpa?Si possono rimuovere le macchie fogliari?Sono pericolose per le piante?

Punti neri in crescita: Alternaria

Inizieremo esaminando una malattia causata da funghi chiamati Alternaria . L’alternaria è un fungo ascomicete, un agente patogeno delle piante. I primi sintomi di questa malattia sono quelli che puoi vedere nella foto. Tuttavia, a poco a poco queste macchie nere sulle foglie stanno aumentando.

Esistono molte specie diverse di Alternaria, quindi possono attaccare un’ampia varietà di colture . Ad esempio, alcune delle piante più colpite sono: pomodoro, prezzemolo, rose, carote, tabacco, cavoli, grano, ecc. Dicono che il 20% delle perdite in agricoltura sia dovuto agli attacchi di questa malattia.

Ecco i primi sintomi di Alternaria su una foglia di tabacco :

Macchie nere sulle foglie: Cercosporiosi

Continuiamo con un’altra malattia causata da funghi : la Cercosporiosi . In questo caso, i punti non aumentano così tanto la loro dimensione, a differenza del caso precedente. Sebbene se l’infezione è molto forte, alcuni punti possono unirsi ad altri. Di solito colpiscono le foglie più vecchie della pianta ma anche il resto degli organi aerei.

Un’alta temperatura (tra 25-30 gradi) e un’elevata umidità sono le condizioni ideali per lo sviluppo di questa malattia.

Alcuni consigli generali per evitare la comparsa di questo tipo di malattia sono:

  • Uso di varietà resistenti
  • Smaltire bene i resti del raccolto precedente se anche questo è stato infettato dalla malattia.
  • Effettuare rotazioni colturali (con colture non suscettibili di essere attaccate da questa malattia).
  • Oppure usa metodi fatti in casa per prevenirne la comparsa come puoi vedere nel seguente articolo: Fungicidi fatti in casa per le piante .

Ecco una foto dei sintomi di questa malattia:

Macchie nere e sporgenti sulle foglie: Rust

Se vediamo molte macchie nere sulle foglie che sono sporgenti ma non è un insetto, è molto probabile che le nostre piante abbiano Ruggine .

La Roya è presente in tutto il paese. Per il suo sviluppo necessita di temperature miti e umidità molto elevata. Pertanto, compare solitamente dopo lunghi periodi di piogge abbondanti. Questa malattia può causare una significativa defogliazione nelle piante .

Innanzitutto, sulle foglie compaiono macchie circolari di almeno 1 mm di diametro. Successivamente, si osservano pustole di colore marrone chiaro e, nelle fasi successive, compaiono  pustole di colore nero sugli steli e sulle foglie delle piante colpite.

Di seguito puoi vedere nella foto che ho scattato un giorno in laboratorio queste pustole nere di Roya :

Insetti neri sulle foglie: Afide nero

Ti consiglio che la prima cosa che dobbiamo fare quando vediamo qualcosa di strano nelle nostre piante è distinguere se si tratta di un parassita (insetti o acari) o di una malattia (funghi, virus, batteri). Nella maggior parte dei casi sarà molto facile da vedere. Osserveremo semplicemente se hanno gambe, ali, ecc.

In questo caso siamo di fronte al caso dell’afide nero . L’afide nero è scientificamente conosciuto con il nome di Aphis fabae poiché colpisce principalmente le fabaceae. Ad esempio ai fagioli, alle fave, ecc. Di solito si trovano principalmente nella parte inferiore delle foglie. Si nutrono della linfa delle piante e possono trasmettere virus mordendole.

Inoltre, espellono un liquido zuccherino che le formiche amano, che può essere la causa della comparsa di una malattia causata da un fungo noto come muffa fuligginosa o audace . Ne parleremo più avanti.

Come rimuovere gli afidi neri dalle piante

Tra i molti metodi che esistono per eliminare gli afidi neri ci sono:

  • Soluzione di sapone:  è infatti uno dei metodi più semplici ed efficaci utilizzati in giardino. Non ci resta che diluire un cucchiaio di sapone neutro in un litro d’acqua e spruzzare.
  • Infuso di aglio o cipolla:  In entrambi i casi si fa bollire l’aglio (5 spicchi per 30 minuti) o la cipolla (1 cipolla per 5 minuti) per litro d’acqua. È consentito raffreddare, filtrare e spruzzare sulle piante.
  • Altri metodi contro gli afidi come olio di neem, equiseto o tanaceto .

Macchie nere sulle foglie: fuligginose o in grassetto

Come accennato in precedenza, gli afidi possono provocare così indirettamente l’insorgere di malattie causate da funghi come la fuliggine o la tigna . Tuttavia, anche le secrezioni zuccherine di altri insetti come le mosche bianche possono attirare questo tipo di fungo.

Proprio come gli afidi attaccano molte piante diverse, anche la muffa fuligginosa può infettare molti tipi di colture. Se l’attacco è molto forte, può influenzare la fotosintesi della pianta e ridurne la crescita.

I metodi di controllo per questa malattia si basano sul controllo dei parassiti che la causano. Cioè, controlla afidi, mosche bianche, cocciniglie, ecc.

Una volta che la pianta è stata infettata da questo fungo, si consiglia di potare le parti più colpite per evitare che si diffonda nel resto della pianta.

Se vuoi di più, puoi consultare l’articolo sui puntini bianchi sulle foglie delle piante .

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.