Suggerimenti

Albero dell’amore: [coltivazione, irrigazione, cura, parassiti e malattie]

L’ albero dell’amore è una specie arborea del sud-ovest e sud-est dell’Europa e dell’Asia occidentale. La sua coltivazione si è diffusa in altre regioni del mondo, come l’Africa e il Nord America.

Il suo nome deriva dalla parola greca kerkis perché il suo fodero era molto simile alla navetta di un tessitore.

Per la sua bellezza, viene spesso utilizzato in progetti di paesaggistica e giardinaggio come alberi ornamentali . Inoltre, è particolarmente riconosciuto per i suoi bellissimi fiori rosa a forma di cuore.

In alcuni paesi viene anche chiamato albero di Giuda per la credenza che Giuda Iscariota si sia impiccato su uno di questi dopo aver tradito Gesù. Tuttavia, si pensa che sia in realtà una scomposizione del termine “albero della Giudea” .

Punti importanti quando si pianta un albero dell’amore:
  • Nome scientifico: Cercis siliquastrum L .
  • Nome comune: Cercis, albero dell’amore, albero di Giuda, albero di Giudea, bocciolo rosso, carrubo pazzo.
  • Altezza: da 6 a 8 metri.
  • Necessità di luce: esposizione al sole e mezz’ombra.
  • Temperatura: climi caldi e temperati.
  • Irrigazione : moderata.
  • Fertilizzante : fertilizzanti naturali e artificiali.

Quali caratteristiche ha l’albero dell’amore?

Il Cercis siliquastrum è un albero a foglie caduche che sviluppa un tronco con corteccia liscia ma che col tempo diventa ruvida e screpolata. Può misurare tra i 5 ei 10 metri di altezza, anche se in condizioni adatte può superare i 12 metri. 

La sua corona è irregolare come i suoi rami. Le foglie dell’albero dell’amore sono semplici e alterne, di dimensioni variabili da 7 a 12 centimetri di lunghezza. I suoi fiori sbocciano nei mesi di marzo e aprile, prima dello sviluppo delle foglie.

Sono rosa, a forma di cuore e sono raggruppati in piccoli grappoli da 3 a 6 fiori. Allo stesso modo, l’ albero dell’amore produce un legume ornamentale bruno-rossastro che può misurare fino a 15 centimetri di lunghezza. I legumi vanno raccolti dopo la maturazione in modo che gli insetti non li danneggino.

Quando piantare l’albero dell’amore?

Quando siamo in una zona calda, l’ albero dell’amore dovrebbe essere piantato durante la primavera poiché la giovane crescita è sensibile al gelo. Nelle zone fredde dovrebbe essere piantato in autunno .

Gli specialisti consigliano di coltivare le piantine in serra durante il loro primo inverno . Tuttavia, più giovane è l’albero quando lo pianti saldamente, più successo avrà.

Dove piantare l’albero dell’amore?

L’ albero dell’amore fa meglio nei climi caldi, in luoghi dove può ricevere la luce solare diretta per 6 o più ore al giorno.

Oppure, in mezz’ombra, con luce solare diretta da 2 a 6 ore. Allo stesso modo, si consiglia di piantarlo in luoghi protetti da forti raffiche di vento poiché i fusti dell’albero possono rompersi.

Come preparare il terreno?

Il Cercis siliquastrum non è esigente, può crescere in quasi tutti i tipi di terreno, soprattutto in terreni calcarei o silicei, con pH neutro e ben drenati, non sopportando eccessi di umidità o allagamenti.

Tuttavia, se si desidera avere più successo quando si pianta un albero di questa classe, si consiglia di utilizzare un substrato composto da argilla, limo e sabbia.

Come innaffiamo l’albero dell’amore?

Quando è giovane, l’ albero dell’amore richiede un’irrigazione costante ma moderata. Man mano che cresce, l’irrigazione dovrebbe essere ridotta poiché un’irrigazione eccessiva, o pozzanghere, può influire sul suo sviluppo in quanto molto sensibili all’umidità.

D’altra parte, sebbene l’ albero della Giudea sia tollerante alla siccità, è importante annaffiare l’albero più costantemente durante le stagioni calde in modo che non perda la sua forza.

Quante volte innaffiamo l’albero dell’amore?

Si consiglia di annaffiare 1 o 2 volte a settimana moderatamente, a seconda del clima e del livello di umidità del terreno.

Come piantare un albero dell’amore passo dopo passo?

Il processo per far germogliare il seme dell’albero dell’amore non è facile poiché i semi sono di dormienza interna o dormienza fisica; hanno cioè bisogno di abbattere il tessuto vegetale appartenente all’endosperma e il manto impermeabile del seme per ottenere una germinazione rapida ed uniforme.

Uno dei metodi più utilizzati ed efficaci consiste nei seguenti passaggi:

  1. Far bollire dell’acqua in un recipiente con rapporto 1:10, 1 parte di semi per 10 parti di acqua, e togliere dal fuoco.
  2. Versare e immergere immediatamente i semi nel contenitore per un periodo da 12 a 24 ore.
  3. Scolare i semi e riporli in un ambiente ventilato al riparo dalla luce diretta del sole e seminarli subito.

Ci sono altre procedure in base alle quali il seme dell’albero dell’amore può germogliare; tuttavia, alcuni richiedono sostanze o procedure più specializzate. Tra questi ci sono i seguenti:

  • Scarificazione meccanica.
  • Scarificazione meccanica insieme a stratificazione fredda.
  • Scarificato con acido solforico concentrato.

Di che cure ha bisogno l’albero dell’amore?

L’ albero dell’amore è noto per la sua bassa manutenzione. Tuttavia, la concimazione prima del suo periodo di fioritura, insieme a un buon record di irrigazione, sono misure importanti che aiutano l’albero a raggiungere il suo massimo splendore.

Si consiglia di piantarli in modo permanente quando sono giovani, preferibilmente nel mese di maggio, e mantenere l’irrigazione fino a quando non si adattano al nuovo sito.

I trapianti dovrebbero essere evitati in quanto l’ albero dell’amore si adatta male, soprattutto quando sono alberi adulti, d’altra parte, sebbene la potatura non sia un requisito, è utile eseguirla, soprattutto quando si tratta di alberi adulti che hanno perso volume e qualità nella loro fioritura.

Quali parassiti e malattie colpiscono l’albero dell’amore?

L’ albero dell’amore è suscettibile ai funghi corallini, che crescono in zone con estati fresche e umide. Un altro tipo di malattia che colpisce questa specie è il cancro della corteccia ( Nectria cinnabarina ), così come l’avvizzimento causato da Verticillium dahliae .

All’interno dei parassiti, possono essere colpiti afidi e cocciniglie.

Riferimenti

  • https://www.agromatica.es/cultivo-de-cercis-siliquastrum/
  • https://previa.uclm.es/area/ing_rural/Proyectos/PedroJoseDeLosAngeles/02f_EspeciesVegetales.pdf
  • https://plantas-ornamentales.org/arboles/arbol-del-amor/
  • http://www.murcia.es/medio-ambiente/parquesyjardines/material/Cercis%20siliquastrum.pdf
  • http://www.missouribotanicalgarden.org/PlantFinder/PlantFinderDetails.aspx?taxonid=280444
  • https://www.researchgate.net/profile/Natalia_Acosta9/publication/242618995_DIAGNOSTICO_DE_ENFERMEDADES_EN_VIVERO_FORESTAL_RESULTADOS_PRELIMINARES/links/57ea850408aed3a3e08aaaf6.pdf
  • http://agroambient.gva.es/documents/170053765/171648623/Manual+de+propagación+de+árboles+y+arbustos+de+ribera./ba346aeb-6588-4843-a813-d16ffd59080b
  • http://www.rjb.csic.es/jardinbotanico/ficheros/documentos/pdf/pubinv/MSG/Cercis_siliquastrum.pdf

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *