Suggerimenti

Caratteristiche del verode (Kleinia neriifolia): una straordinaria succulenta

Il suo nome scientifico, a scanso di equivoci, è Kleinia neriifolia, sebbene nel corso della sua storia abbia accumulato varie denominazioni comuni, come verode o verol. Questa pianta, tipica dell’ambiente climatico delle Isole Canarie, rappresenta lì un’istituzione e riesce a formare un autentico albero simile a un cactus degno di una fotografia.

Per questo abbiamo voluto dedicargli un articolo per raccontarvi le sue principali caratteristiche, morfologia e mezzi di coltura per avere un’idea completa di questa specie.

Principali caratteristiche del verode ( Kleinia neriifolia)

Verode è una pianta succulenta (considerata un cactus) endemica delle Isole Canarie dell’era berbera preispanica.

Questa specie vive in genere per molti anni, producendo annualmente nuovi germogli ed ispessendo quelli più vecchi, al punto da formare un albero con un unico fusto principale alla base.

Il suo portamento, quindi, è cespuglioso, raggiungendo un’altezza di oltre 1 metro. È una pianta abituata ad accumulare acqua nel periodo di maggiore umidità e a trattenerla nei suoi fusti, motivo per cui ha una grande resistenza allo stress idrico in condizioni climatiche desertiche. 

La sua fioritura è molto apprezzata dagli apicoltori locali, poiché è possibile ottenere un miele molto pregiato. Viene prodotto in autunno, dove in seguito compaiono i suoi frutti, caratterizzati dall’avere peli abbastanza lunghi che si distendono facilmente per l’azione del forte vento delle Isole Canarie.

tassonomia delle specie

  • Famiglia:  Asteracee
  • Tribù:  Senecioneae
  • Genere:  Clinia
  • Specie: Clinia neriifolia

Gli usi dati al verode sono solitamente ornamentali, oltre al fatto che può crescere liberamente e spontaneamente in ogni tipo di ambiente montano. Viene utilizzato dagli isolani per la decorazione del giardino, formando aiuole e siepi, attaccato alla costa.

Nei primi anni di vita, il cespuglio può essere piantato in vaso.

caratteristiche agronomiche 

È una pianta estremamente resistente in termini di capacità di resistere ad ambienti senz’acqua, dove può trascorrere lunghi periodi senza accesso all’umidità.

Tuttavia, dal punto di vista climatologico, Verode è una specie abituata a temperature stabili durante la maggior parte dell’anno. Quando scende al di sotto dei 5 ºC, smette di crescere e al di sotto di 0 ºC può subire danni in alcune sue parti, anche se germogli facilmente l’anno successivo.

In termini di terreno predilige quelli che offrono un buon drenaggio poiché accumulano al loro interno molti sassi e ciottoli. Buona ossigenazione e bassa capacità di umidità sono condizioni umide, con terreno leggermente acido.

Tuttavia, è in grado di adattarsi ad ambienti inospitali e con bassa fertilità.

Verode cresce senza problemi con piena disponibilità al sole, anche nei mesi estivi. Può essere coltivato in vaso e supporta bene il trapianto.

La moltiplicazione più comoda di Kleinia neriifolia  viene effettuata per talea. Per fare questo, dobbiamo selezionare dopo la germinazione, steli giovani ma ben sviluppati che taglieremo con un coltello affilato.

Pianteremo in terreno con substrato e fibra di cocco per favorire la formazione di nuove radici.

In primavera si può potare, poiché è caratteristico di dargli un aspetto ad albero e produce molti rami. Possiamo asportare con cesoie o coltelli i germogli deviati o danneggiati dall’attrito o dall’attacco di insetti. Ha un buon potere curativo, quindi non avremo bisogno di coprire la ferita con mastice o qualcosa del genere.

Altre piante correlate

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.