Suggerimenti

Limequat, il mix tra lime e kumquat

Vogliamo parlare del limequat  perché è un piccolo agrume con grandi caratteristiche di cui tenere conto. Questo agrume appartiene al genere ibrido Citrofortunella. Ma se sei interessato a conoscere le caratteristiche più importanti di questo frutto, continua a leggere questo articolo fino alla fine. Analizzeremo a fondo tutte le sue qualità, poiché ha proprietà speciali e preziose per l’essere umano.

Se stai pensando di coltivare un limequat nel tuo giardino, ti consigliamo di leggere questo articolo nella sua interezza. Ti sveliamo tutto ciò che devi sapere per questo. Lo sapevi che questo alberello è stato creato dall’incrocio tra un tiglio e un kumquat?

Caratteristiche del limequat ( Citrofortunella × floridana)

Per sapere cos’è un limequat specifico, dobbiamo prima sapere cosa sono il kumquat e il lime.

kumquat

È considerato un frutto esotico, conosciuto anche con il nome di arancia cinese, arancia nana o kumquat. La sua dimensione è di solito da 2 a 4 centimetri e ha un colore arancione. Il peso, al contrario, varia solitamente dai 10 ai 20 grammi. È originario dell’Asia, sebbene sia coltivato anche in paesi come Giappone, Cina, Australia, Stati Uniti, Regno Unito, Israele, Malesia, Florida o persino Spagna.

lime

Questo frutto è conosciuto con il nome di lime acido, lime galiziano, limone sottile, ceutí, peruviano, messicano, creolo o pica. Questa varietà di frutta è una delle più coltivate dei lime. La forma di questo frutto è rotonda o ovale e solitamente misura tra 1 e 5 centimetri. Allo stesso modo ha un aspetto con buccia verdastra, acida e di piccole dimensioni.

Tuttavia, il limequat ha avuto origine dalla miscela tra i due frutti precedenti. Si caratterizza per essere un piccolo frutto di forma ovale. Tuttavia, il suo colore è solitamente giallastro o addirittura verdastro.

Lo sapevi che la pelle di limequat è commestibile?

Questo perché ha un sapore dolce. Forse proprio per questa sua qualità è un ottimo alleato per la pasticceria. Se invece ne analizziamo l’interno, troveremo una polpa dolce, con un tocco acido e persino amaro. Quindi, è anche simile al lime.

Attualmente, limequat è utilizzato in:

  • cocktail
  • Negozio di torte
  • salse
  • marmellate
  • spiriti
  • piatti salati
  • Dolci
  • succhi biologici
  • Sciroppo
  • sottaceto
  • Marmellata
  • profumo

Tra le qualità più spiccate troviamo l’ elevata concentrazione di vitamina C. Non hai ancora deciso di averne uno nel tuo giardino? E se vi dicessimo che il suo periodo di raccolta è in inverno?

Il limequat è un ottimo alleato per i raffreddori, poiché viene raccolto tra i mesi di dicembre e febbraio. Pertanto, assumendolo, acquisirai vitamina C e sarai più protetto contro alcuni virus come l’influenza. Allo stesso modo, non ha quasi calorie, il che lo rende ideale per le diete ipocaloriche.

Storia recente di questo agrume trendy

Il limequat proviene dall’Asia ed era largamente utilizzato come prodotto decorativo per l’elevata produzione dei suoi alberi.

In Spagna, dove questo frutto viene maggiormente coltivato è nella zona di Valencia, poiché il clima è simile a quello della sua origine. Le temperature miti sono il modo più favorevole per crescere senza intoppi ed essere altamente produttivo.

Guida alla coltivazione e alla cura del limequat

Questo frutto resiste a temperature comprese tra 10 e 30 gradi, quindi se lo pianti all’aperto, dovresti coprirlo con plastica nella stagione invernale.

La cosa buona di piantare un limequat è che non hai bisogno di un grande spazio per averlo. Se invece vuoi piantarla in casa, devi sapere che può sopravvivere perfettamente in vaso.

Il limequat è un albero che fornisce frutti sin dalla tenera età, quindi vedrai presto un ritorno sull’investimento di averne piantato uno.

Quale dovrebbe essere il terreno migliore per coltivarlo?

Affinché il limequat diventi forte e produttivo, il terreno deve essere concimato in primavera e in estate. È anche importante avere un buon drenaggio per garantire una produzione considerevole. E allo stesso modo, dovresti potarlo una volta all’anno, per evitare che germogli e rami non necessari assorbano la forza del frutto. Di solito ha una forma rotonda, ma puoi davvero dargli la forma che desideri.

Come dovrebbe essere l’irrigazione?

In estate questo frutto necessita di molte annaffiature perché sono mesi caldi con poca pioggia. Vedrai che è in questo momento, quando di solito tira fuori i suoi fiori. Ma, tuttavia, non vengono raccolti fino all’inverno. Se stai pensando di piantare un limequat, ti interesserà sapere che il momento migliore per utilizzarne i semi è il tardo inverno.

Quali parassiti e patofisiologie colpiscono il limequat?

Il limequat può essere attaccato dalla cochinita. Per trattarlo è necessario spruzzarlo con olio di neem, sciolto in acqua, ogni venti giorni. Ma non preoccuparti perché puoi continuare a mangiare la sua frutta senza aspettare troppo, dato che è un prodotto totalmente biologico.

Allo stesso modo, il ferro chelato è efficace anche quando le foglie di limequat ingialliscono. Ricorda che è importante seguire le istruzioni del produttore, per non esagerare.

Benefici del limequat

Questo frutto abbassa il colesterolo e aiuta il nostro corpo ad assorbire il ferro dal cibo che mangiamo. Per questo motivo è l’alleato perfetto per malattie come anemia, infezioni delle vie respiratorie, tosse e forti mal di gola.

Come fare la marmellata di limequat?

Se alla fine hai deciso di avere un limequat in casa e non smette di darti troppa frutta, non lo consumi come frutta fresca. Dovresti sapere che puoi fare la marmellata per consumarla quando preferisci. È il modo migliore per utilizzare l’eccedenza dei tuoi frutti. Ti mostriamo come farlo:

  • Occorrono 500 grammi di limequat e 250 grammi di zucchero.
  • Successivamente, la frutta viene tagliata con la buccia inclusa e mescolata con lo zucchero a fuoco basso in una casseruola.
  • Quando inizierà a bollire, mescoleremo continuamente, con un cucchiaio di legno. per mezz’ora o giù di lì. Vi consigliamo di mettere un pezzetto di stecca di cannella per dare al composto un tocco unico.
  • Trascorso il tempo di impasto e quando sarà freddo, lo imballeremo. Così possiamo avere questo magnifico frutto in ricchi toast o spuntini succulenti. Vedrai come impazziranno i più piccoli della casa a provarlo. Che cosa stai aspettando?

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.