Suggerimenti

Coltivazione del cumino: la guida completa per piantare, coltivare e raccogliere il cumino

Se non si coltiva il cumino, ci si perde un piacere versatile e gustoso. Non avevo idea di quanto fosse utile questa pianta fino a quando non l’ho piantata nel mio giardino. Il cumino è un’erba resistente imparentata con la carota e il finocchio, e ha piccoli capolini bianchi che vengono piantati in piena estate.

Il cumino ha un lungo pedigree. Fu trovato nelle tombe egizie come offerta agli dei, e gli elisabettiani lo consideravano un filtro d’amore.

I semi di cumino sono tecnicamente il frutto della pianta, ma noi li chiamiamo semi perché è così che sono fatti. Aggiungono un leggero sapore di liquirizia ai piatti con sentori di agrumi e pepe. Se avete mai provato il pane di segale tradizionale, probabilmente sapete che sapore ha. Si possono anche mangiare le foglie quando sono giovani, e si può mangiare la radice dopo che la pianta è germinata.

Come bonus, i semi di cumino hanno dimostrato di alleviare indigestione, crampi allo stomaco, gonfiore e flatulenza.


Varietà di cumino

Il cumino è disponibile in varietà annuali e biennali. Alcuni pensano che la varietà annuale sia inferiore alle biennali, ma il vantaggio è che non bisogna aspettare il secondo anno per raccogliere i semi.

Come biennale, la maggior parte delle piante di cumino hanno foglie nel primo anno e fiori che danno frutti nel secondo anno. Una volta che la pianta ha depositato i suoi semi, muore.

Le piante possono variare a seconda che provengano da varietà olandesi, inglesi, tedesche, egiziane o africane.

In generale, i semi generici di cumino sono disponibili nel negozio o nel vivaio, ma vale la pena cercare le cultivar nominate, che sono superiori. La varietà più comune è Arterner. Questa varietà ha una concentrazione di olio più alta rispetto agli altri tipi, che le conferisce un sapore più intenso. Ha anche una resa più elevata, il che significa che si può ottenere una maggiore quantità di ogni pianta.


Come coltivare il cumino


Zone

Il cumino cresce bene nelle zone da 4 a 10. Il cumino preferisce temperature leggermente più fredde. È possibile piantare il cumino come annuale nei climi temperati con una lunga stagione di crescita.


Requisiti del sole e del suolo

Piantare il cumino in un’area aperta e soleggiata. Nelle regioni più calde, date alla pianta un po’ d’ombra nel caldo del giorno. Se si vive in un clima più fresco, il pieno sole favorisce una buona crescita.

Il cumino preferisce un pH compreso tra 6,0 e 7,0. Piantare in terreno argilloso ben drenato.


Quando piantare il cumino

Piantare il cumino in primavera o in autunno nei climi caldi. Se piantate in primavera, mettete i semi nel terreno appena potete lavorare il terreno.

Piantate il cumino in inverno se avete una lunga stagione di crescita e un clima temperato.

Iniziate a piantare i semi in casa qualche settimana prima di spostarli in giardino per avere un vantaggio, ma ricordatevi di trapiantarli prima che la radice diventi troppo grande. Il cumino non è ben trapiantato se la radice è ben sviluppata.


Dove piantare il cumino

Il cumino è eccellente per l’autosemina, quindi piantatelo da qualche parte dove non vi dispiacerà che torni.

Di solito pianto il cumino in un posto aperto e soleggiato in mezzo al giardino. Si può piantare in un contenitore, ma poiché il cumino ha una radice a fittone, il vaso deve essere profondo. Preferisco un grande vaso di terracotta con terriccio. Si può anche piantare il cumino all’interno. Assicurarsi che sia esposto alla luce diretta del sole.


Semi germinativi

Piantate i semi a mezzo centimetro di profondità in file di circa 12 cm di distanza l’una dall’altra. Assicuratevi che il terreno sia ben nutrito prima di piantare e annaffiate bene fino alla germinazione. Non lasciare che il terreno si asciughi. Una volta che le piante sono germogliate, il terreno può essere lasciato asciugare per un breve periodo di tempo.


Cura del cumino

Aspettatevi che il cumino sia piccolo il primo anno. Può essere lungo solo 8-12 cm quando sviluppa la sua radice primaria. Nel secondo anno triplicherà le sue dimensioni e comincerà a fiorire.


Concime

Concimare il terreno con letame ben decomposto prima di piantare i semi. Una volta che le piante germinano e cominciano a crescere, date loro un fertilizzante liquido di buona qualità una o due volte durante la stagione di crescita.


Irrigazione

Annaffiare bene, soprattutto nel primo anno in cui il cumino sviluppa la sua radice primaria. Nei periodi di siccità, date alle piante una buona ammollo una volta alla settimana. Assicuratevi di annaffiare il terreno intorno alla base della pianta e non sul fogliame.


Tappezzeria

Proteggere la pianta con pacciame durante i mesi più caldi e irrigare bene. La pacciamatura aiuta a trattenere l’umidità nei climi più caldi.


Problemi e soluzioni comuni per la coltivazione del cumino

Il cumino non è attaccato da troppi parassiti, ma ci sono alcune buone pratiche che potete usare per mantenere le vostre piante in buone condizioni. Ruotate i vostri raccolti e assicuratevi che le piante siano ben nutrite e annaffiate.


La mosca carota

Poiché il cumino è legato alla carota, fate attenzione a questo parassita. L’adulto è relativamente innocuo, ma le larve si seppelliscono nella radice. Se lasciati senza controllo, possono distruggere un intero raccolto.

Si può dire se si dispone di larve di carota ruggine perché la pianta è stentata e può appassire e morire. Scavare delicatamente intorno alla base della pianta ed esporre la radice per vedere se ci sono larve. Ho scoperto che il modo migliore per controllarli è quello di inzuppare il terreno intorno alla pianta con piretro organico.


Prezzemolo bruco

Questi bruchi hanno un aspetto piuttosto sorprendente: sono verdi con strisce gialle e nere sul retro. La buona notizia è che sono facili da vedere. La cattiva notizia è che gli piace mangiare il fogliame delle vostre piante di cumino in crescita.

È facile controllarli rimuovendoli quando li vedi. Se l’infestazione peggiora, si può usare un insetticida biologico.


Leaf Riders

Le cavallette mangiano la linfa delle foglie, che provoca molti danni. Rimuovere le foglie danneggiate il più presto possibile per prevenire la diffusione della malattia. Utilizzare sapone insetticida per controllare questi insetti.


Cavalletta

Le cavallette attaccano molte piante, tra cui il cumino. Uso spray al pepe fatto in casa e lascio anche i polli nel mio giardino per mangiare gli insetti. Potete anche provare l’aceto e gli spray all’aglio.


Piante di accompagnamento del cumino

Il cumino gioca bene con le seguenti piante:

  • Frutti di bosco, in particolare fragole
  • Piselli
  • Broccoli
  • Cavolo
  • Cavolo
  • Bietole da costa
  • Cipolle

Evitare di coltivare il cumino vicino al finocchio o all’aneto.


Come raccogliere e utilizzare il cumino


Foglie

Raccogliere le foglie quando sono giovani. Possono essere mangiati in insalata o cucinati come bietole. Ho anche aggiunto le foglie alle zuppe o sulle uova.


Semi

Ho iniziato a coltivare il cumino per i semi perché sono molto sani per voi e hanno un sapore incredibile. Si raccolgono le teste di semi alla fine dell’estate o quando sono marroni.

Appendete le teste dei semi a testa in giù in uno spazio caldo e asciutto sopra un contenitore per afferrarli quando cadono. Assicuratevi che siano asciutti prima di riporli in un contenitore di vetro nella vostra dispensa.

Io uso i semi per… :

  • Cospargere il gioco
  • Aggiungere allo stufato di carne per aiutare la digestione
  • Aggiungere all’acqua di cavolo per eliminare gli odori durante la cottura
  • Zuppa aromatizzata, pane, torta, biscotti, torta di mele, mele al forno e formaggio


Radici

Scavare le radici nella seconda caduta e arrostirle o utilizzarle come qualsiasi altro ortaggio a radice.


Usi medicinali

Il cumino è stato dimostrato che aiuta l’apparato digerente. Si può fare un tè o masticare i semi:

  • Aiuto alla digestione
  • Favorire l’appetito
  • Addolcire il respiro
  • Alleviare la flatulenza

Avete un uso brillante del cumino che non abbiamo trattato qui? Assicuratevi di condividerli con noi, non potremo mai avere abbastanza usi per il cumino.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *