Suggerimenti

Come utilizzare i blocchi di terra per avviare al meglio i semi

Sono stanco di far partire i semi. Ogni anno il mio entusiasmo viene rubato dai problemi che si presentano nel processo. Quest’anno, una malattia fungina ha messo fuori combattimento un intero raggio di piante. Questa non è la prima stagione che ho considerato di gettare la spugna – iniziare i semi è un processo stressante.
Non fraintendetemi, è uno dei miei aspetti preferiti del giardinaggio. Adoro guardare i piccoli semi che ho piantato germinare e crescere ogni giorno, ma ogni anno la mia cantina si riempie di enormi scaffali pieni di piantine. E contenitori. QUINDI… UN SACCO. CONTENITORI.
Le ho provate tutte. I primi anni ho provato a lanciare il seme, ho usato palle di iuta e un solo tiro leggero e ho avuto un discreto successo. Subito dopo sono passato ai ferri da stiro e agli stencil perché volevo migliorare i miei sforzi. Mi sono piaciuti i disegni, ma erano costosi e fragili.
In seguito, ho provato le pentole. Prima di tutto, quelle rotonde perché erano le più economiche che potessi avere. Ma odiavo il fatto che non entrassero nei miei grandi bidoni di plastica. L’anno successivo sono passato ai vasi quadrati e mi è piaciuta la loro robustezza. Tuttavia, i vasi quadrati non sono adatti a tutte le piante.
Quest’anno ho mescolato e abbinato i miei semi di partenza e ho provato i vasi di mucca. Volevo una soluzione che fosse meno dispendiosa di quella che avevo provato in passato e meno laboriosa da trapiantare. Andavano bene, ma erano estremamente costosi, e non potevo permettermi di avere tutta la mia flotta di piantine.
Poi ho sentito parlare dell’intasamento del terreno. Niente più vasi, niente più forniture usa e getta, niente più stress intorno al trapianto.


Perché il blocco di terra è così grande

La serratura a pavimento è esattamente come sembra. Si tratta di creare blocchi di terra compressa per avviare le piantine. Perché dovresti provarci? Ci sono molte ragioni:


E’ economico.

A parte il costo per la creazione o l’acquisto del mix di sementi e per l’acquisto degli strumenti iniziali necessari, non c’è bisogno di acquistare ogni anno vasi o contenitori deboli – anche se si intende riutilizzarli. Sappiamo tutti che sono facili da rompere, perdere o smarrire, e disinfettarli è un vero e proprio mal di testa.


Trapianto più facile

Poiché il “contenitore” è fatto interamente di terra, non c’è il rischio di danneggiare l’apparato radicale delle vostre delicate piantine, il che significa meno rischi di shock per la trapiantatrice.


Radici sane

Senza le limitazioni di un vaso o di un contenitore, le radici delle piante possono crescere e respirare liberamente. Le vostre piante non si attaccheranno mai alle radici.


è ecologico

Con questo metodo è possibile utilizzare meno plastica ed evitare i rifiuti. Non dimenticherete mai più una pentola di plastica all’esterno. Inoltre, non dovrete mai trovare un posto dove riporre questi contenitori di plastica, e non c’è bisogno di sterilizzare i barattoli per il prossimo anno, risparmiandovi un sacco di tempo.


Non trapiantare in vasi più grandi

Dio, odio farlo ogni anno. Quando le mie piante iniziano a mettere radici, devo spostarle in contenitori più grandi, ed è un processo così noioso. È complicato e ci vuole tempo. E se si dimentica, si finisce per avere piante stressate, e spesso il processo di trapianto in vasi più grandi le stressa comunque. Con il blocco del terreno, le piantine non si attaccano alla radice, quindi questo processo non è necessario.


Quali sono gli svantaggi?

Questo metodo non è l’ideale per chi vuole vendere o scambiare piante, in quanto è difficile trasportare blocchi di terra sciolti.
Anche il blocco del terreno può diventare un’attività disordinata se non si fa attenzione. Vi suggerisco di preparare uno spazio di lavoro installando una tovaglia di plastica prima di iniziare. Indossare guanti per evitare che la sporcizia finisca sotto le unghie.
Per evitare di finire sul tavolo della cucina o in qualsiasi altro posto in cui si prevede di sporcare il blocco di terra, utilizzare un contenitore profondo, come un grande secchio, per lavare i piatti per la miscela di terra.


Come iniziare a usare i semi Blocchi di terra

Di cosa avete bisogno per iniziare a bloccare il pavimento? Ecco le basi:


Gli strumenti

  • Una miscela di terreno adatto ai semi (comprarne uno o farne uno proprio)
  • Un bloccapavimenti – sono disponibili in diverse dimensioni, e una volta che li compri, è tutto. Non è necessario sostituirli ogni anno come i contenitori di plastica per le schifezze. Se potete permettervi un solo bloccante per il terreno, scegliete un modello da 2 cm, che si adatti alla maggior parte dei semi.
  • Una specie di contenitore.


I passi

  • Bagnare la miscela del terreno e lasciare penetrare l’acqua nella miscela. Se il vostro terreno è troppo friabile, la creazione di blocchi di terreno non funzionerà.
  • Dopo una giornata di ammollo, il pavimento dovrebbe essere pronto per il blocco.
  • Immergere lo sterco nel contenitore e premere con forza nella miscela. I secchi di terra devono essere riempiti fino all’orlo. Raschiare delicatamente il terreno in eccesso.
  • Quando siete pronti, mettete i cubi di terra nella vostra vaschetta di semina.
  • È ora di piantare qualche seme! I bloccanti lasciano una piccola fessura nella mano che è pronta a ricevere i semi.


Preparare la giusta miscela

La miscela ideale di blocchi di terreno è composta principalmente da torba, oltre che da compost e vermiculite o perlite. Alcune aziende creano miscele specifiche per il bloccaggio del terreno, ma molti giardinieri preferiscono creare la propria miscela. Una delle ricette più popolari è inclusa nel libro di Elliot Coleman, The New Organic Grower. Potete trovare una versione della ricetta qui.


Consigli utili

La chiave per il successo di un blocco del suolo è ottenere il giusto mix di acqua e rapporto. Una miscela friabile priva di acqua cadrà dal bloccante prima che il meccanismo venga rilasciato. Se i blocchi sono troppo bagnati, si disintegreranno dopo essere stati rilasciati nel letto di semina. Si cerca una consistenza simile all’avena.
Tenete presente che se non si hanno i giusti livelli di umidità e consistenza, i blocchi di terreno non terranno insieme.
Come per qualsiasi altra piantina, usate una cupola per coprire i blocchi di terreno e trattenete l’umidità fino a quando non spuntano i germogli. Assicuratevi di rimuovere le cupole non appena le piantine hanno iniziato ad emergere.
Non dimenticate di innaffiare i blocchi di terra. L’irrigazione dal basso è facile con questo metodo, e i blocchi di terreno dovrebbero assorbire facilmente l’acqua. Evitare di innaffiare troppo e di lasciare che l’acqua si accumuli. Questo aiuta a prevenire lo sviluppo di malattie. L’accumulo di acqua impedisce alle radici di accedere all’ossigeno.
Anche se l’indurimento non è così complicato come per gli altri contenitori, sarà comunque necessario indurire l’inizio dei blocchi di terra. Tuttavia, noterete che le piante hanno molte meno probabilità di essere danneggiate o stressate durante questo periodo cruciale.


Il risultato finale

Se siete stanchi di tutti i rifiuti di plastica coinvolti nei metodi tradizionali di estrazione dei semi, considerate la possibilità di bloccare il terreno. Prendi un bloccante per il terreno da Amazon o da qualsiasi rivenditore di forniture per il giardino e non dovrai mai più preoccuparti di trapiantare.
Oppure, se avete difficoltà a divertirvi con il processo di avvio dei semi e siete frustrati da mucchi di contenitori di plastica usurati e crepati nelle vostre mani, vale la pena di considerare un bloccante del suolo.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *