Suggerimenti

Cura della pianta Cissus antarctica o Ciso

Nella famiglia Vitaceae è incluso il genere Cissus composto da più di 300 specie di piante rampicanti arbusti provenienti da aree tropicali dell’Africa, Asia, Australia, Nuova Guinea e dal continente americano. Alcune specie di questo genere sono : Cissus antarctica, Cissus rhombifolia, Cissus discolorante, Cissus sicyoides, Cissus striata.

È conosciuto con i nomi volgari di Ciso, Kangaroo Vine o Apartment Vineyard. Questa specie è originaria dell’Australia.

Si tratta di piante rampicanti con steli sottili e pelosi che possono essere lunghi fino a circa 3 metri. Ha foglie piuttosto ovali con punta appuntita, verde brillante e con bordi frastagliati. I fiori sono molto piccoli e non hanno alcun interesse ornamentale. Producono frutti sferici, blu-neri .

Si tratta di piante a crescita rapida che sono utilizzate principalmente come piante d’appartamento, sia in vasi con un palo come rampicante che in vasi sospesi. Nelle zone libere dal gelo o nei climi tropicali e subtropicali, possono essere utilizzati per coprire pendii, muri, recinzioni e pergolati.

Ciso può prosperare in un’esposizione che è luminosa ma non in pieno sole o in ombra non troppo intensa. È preferibile che la temperatura non scenda sotto i 10°C, anche se è consigliabile un periodo di riposo a 12-15°C. Non amano il caldo eccessivo (attenzione all’estate mediterranea) e la scarsa ventilazione.

Il terreno dovrebbe contenere una quantità sufficiente di materia organica per la quale sarebbe utile una miscela di substrato di piante d’appartamento al 60%, 30% di lettiera di foglie ben decomposte e 10% di sabbia silicea.

Acqua frequentemente, con acqua senza calce, in primavera ed estate, aspettando che il terreno sia asciutto ma non lasciandolo per diversi giorni senza annaffiarlo perché non tollera la siccità. In inverno, l’irrigazione sarà fortemente ridotta. È anche importante spruzzare frequentemente la pianta, poiché ha bisogno di un’umidità medio-alta.

Concimare in primavera e in estate con un concime minerale per piante di casa ogni 20 giorni.

Possono essere leggermente potate alla fine dell’estate per controllare la loro crescita e dare loro un’abitudine più compatta. Se la pianta perde le foglie alla base, deve essere potata drasticamente.

Se l’umidità ambientale è bassa, saranno attaccati da afidi e ragni rossi .

È possibile moltiplicare da talee realizzate all’inizio della primavera o a fine estate. Sono radicati in un substrato sabbioso e sotto vetro a circa 18-20 ºC.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.