Suggerimenti

Hyacinth Care: [Terra, umidità, potatura e problemi]

Che caratteristiche ha il giacinto?

Una delle bulbose che regala fiori molto belli è proprio il Giacinto o Hyacinthus spp. , specie perenne che appartiene al genere Scyloideas, famiglia Liliaceae.

Sono originari della regione mediterranea e dell’Africa meridionale.

Dipingono il paesaggio con colori allegri, con i loro fiori appuntiti in una gamma che va dal blu, al viola, al rosa, al giallo e al bianco.

Emettono anche un profumo meraviglioso. Raggiungono un’altezza stimata di circa 25 cm.

Furono trasportati dall’Asia Minore all’Europa, entrando in loro attraverso la Turchia nell’anno 1562.

Attualmente i Paesi Bassi sono il primo produttore mondiale di bulbi di giacinto , con una percentuale del 95% del totale che regna sul pianeta. Di solito sono commercializzati in vaso, oltre che in mazzi di fiori o fiori recisi e come pianta acquatica.

È una bulbosa che tradizionalmente veniva coltivata all’aperto , nei giardini, ma ha saputo adattarsi anche ad ambienti chiusi, a patto che il bulbo venga curato immergendolo prima in acqua alla radice, per poi spostarlo in un vaso o una fioriera che produce fiori spettacolari.

I suoi bulbi sono voluminosi, dall’aspetto tunicato e hanno la capacità di rinnovarsi ogni due anni da nuove squame che si formano dal centro, spostando così quelle più vecchie fino a posizionarle alla periferia.

Che bisogno di terra ha il giacinto?

È fondamentale fornire un substrato ricco di materia organica, con molti nutrienti. Questo è un requisito molto importante per la coltivazione dei giacinti. È necessario dotarli di un tipo poroso, con un ottimo drenaggio per evitare allagamenti. Vermicompost o compost è la cosa migliore che può capitare loro.

Il pH può essere intorno a 6-7. E una fornitura regolare di un buon fertilizzante è essenziale se la pianta trascorre più di una stagione nello stesso luogo. È preferibile una marca ricca di potassio . Nella stagione della fioritura, il substrato deve essere sempre inumidito, senza pozzanghere.

I bulbi saranno grati purché abbiano un terreno ben drenato. Con un pH ottimale tra 6-7,5. Nelle zone umide e nelle alluvioni sabbiose sono particolarmente produttive.

In autunno è facilmente applicabile una tecnica semplice che prevede di piantare bulbi di 3-4 cm, che vengono posti in creste separate da due file di circa 30 cm. Ogni bulbo è posto lungo queste linee di terreno a 1 o 2 cm di distanza.

Possono essere utilizzate maglie che facilitino la successiva raccolta dei bulbi ogni anno, una volta raggiunta la dimensione ideale per la loro successiva commercializzazione, essendo di una dimensione stimata di 14-15, dopo circa 3-4 anni dall’inizio della produzione in Serie.

Come far crescere il giacinto forte e vigoroso?

Una delle chiavi più importanti per la coltivazione del giacinto è nell’irrigazione. Hai sempre bisogno di acqua per rimanere in salute.

Negli interni , l’ideale è fornire acqua alla pianta utilizzando una bacinella piena di liquido vitale dove sistemeremo il vaso per non far mancare i nutrienti.

Anche se si consiglia vivamente di lasciarlo agire per circa 10 minuti o evitare il contatto diretto con l’acqua.

Lascia scolare completamente la pentola. Una pietra tra la pentola e il piatto sarà sufficiente per ottenere questo risultato.

Questo impedisce la comparsa di funghi. Ovviamente è necessario che la terra sia sempre umida, non fradicia. Un altro ottimo trucco per far durare più a lungo i bellissimi fiori di giacinto è posizionare la pianta in un angolo fresco della casa, dove non c’è luce diretta.

In questo modo, il fiore si aprirà lentamente. La luce aiuta a stimolare un eccellente sviluppo fogliare. Lo stesso non accade quando si tratta di bulbi, perché in questo caso non hanno bisogno di più illuminazione naturale perché si verifichi l’aspetto miracoloso del bocciolo, perché i bulbi hanno grandi riserve di sostanze nutritive.

Nel caso di avere bulbi all’aperto, bisogna tener conto che la fioritura avverrà a metà primavera . Quando si devono coltivare i bulbi, è opportuno sfruttare i vantaggi climatici dell’autunno.

Naturalmente sono piante che si piantano in autunno in modo che possano fiorire in primavera, ma nelle regioni dal clima mite possono essere coltivate anche all’inizio dell’inverno.

Di quale umidità ha bisogno il giacinto?

L’umidità relativa necessaria per il suo completo sviluppo è compresa tra il 70 e l’80%. Per quanto riguarda la temperatura, è importante che il giacinto possa vivere un periodo di basse temperature.

Questo incoraggia una fioritura di alta qualità. E bisogna insistere sul fatto che anche l’irrigazione aiuta molto, purché non sia eccessiva e produca pozze che marciranno la pianta.

Deve essere fatto molto presto la mattina su base regolare.

È necessario potare il giacinto?

Per mantenerli in vita più a lungo è opportuno applicare potature di mantenimento come segue: Il fusto del fiore va reciso quando il fiore appassisce. Le foglie devono essere lasciate ferme fino a quando non appassiscono completamente.

Quanto spesso dovremmo potare il giacinto?

Vanno accuratamente ripuliti dal terriccio e rimossi i fiori appassiti e le foglie secche, quando proliferano.

Come evitare parassiti e malattie del giacinto?

Poiché richiedono un’elevata umidità per svilupparsi completamente, è consigliabile applicare un fungicida sui loro bulbi quando li si pianta. Un’altra informazione importante è avere l’impianto nello stesso posto solo per un anno.

Se vengono lasciati nello stesso luogo più a lungo, i nutrienti nel terreno finiscono per esaurirsi, a meno che non vengano applicati fertilizzanti di buona qualità.

È necessario mantenere i giacinti liberi dalle erbacce , perché quando si verificano temperature comprese tra 15 e 20ºC, appare il Ditylenchus dipsaci, un nematode a gambo e bulbo molto fastidioso, capace di sopravvivere nel terreno fino a quando non riesce a penetrare nella pianta. teneri germogli e bulbi.

La pianta può causare necrosi dello stelo e caratteristici rigonfiamenti o protuberanze, macchie clorotiche, scarso sviluppo del bulbo e mancanza di vigore e crescita. La disinfezione dei bulbi è la conseguenza curativa più immediata.

Si effettua con l’ausilio di acqua calda, immergendole per circa tre ore e mezza ad una temperatura stimata di 43,5°C, tra 15 e 20 giorni dopo la raccolta. Un’altra misura adottata è la tecnica della pastorizzazione a vapore, ma è necessario consultare persone esperte nel settore.

Altre malattie comuni sono:

Marcire

È generato dalla presenza di Sclerotinia bulborum, che provoca grave clorosi delle foglie e danneggiamento dei bulbi, perché marciscono. Ecco perché viene presa una misura importante prima di piantare i bulbi: vengono disinfettati e spruzzati e spolverati con diversi prodotti attivi autorizzati.

Penicillium sp

È un potente fungo che si verifica nella fase di conservazione dei giacinti. Appare facilmente quando ci sono temperature inferiori a 17ºC, con elevata umidità relativa. Le radici iniziano a diventare necrotiche e i bulbi sono ugualmente malati, al punto da produrre germogli corti e deboli.

L’umidità relativa controllata a meno del 70% e una temperatura altrettanto stabile, ne prevengono la comparsa.

Virus del mosaico del giacinto

Sulla pianta compaiono una serie di striature verde scuro, soprattutto alla base delle foglie e nella zona degli scapi fiorali. Ciò provoca una grande affettazione nel processo di crescita, perché la pianta finirà per avere un numero inferiore di boccioli di fiori e una piccola apertura del bocciolo. Sono stupiti.

Questo virus è causato dalla presenza di afidi Myzus persicae e Macrosiphum solanifoli, che non hanno compassione e attaccano in gran numero. Un modo per combatterli è coltivare meristemi in vitro e applicare trattamenti con insetticidi efficaci contro gli afidi.

I giacinti certificati devono essere utilizzati anche al momento della semina.

Forse ti interessano anche:
  • Giacinti da potatura: [Importanza, tempo, strumenti, considerazioni e passaggi]
  • Irrigazione al giacinto: [necessità, frequenza e procedura]

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.