Suggerimenti

Malattie e parassiti della lavanda: guida completa con foto

Ciao a tutti agrohuerter! Nell’articolo di oggi impareremo come identificare i principali parassiti e malattie della lavanda . La lavanda è senza dubbio una delle piante aromatiche che non possono mancare nei nostri giardini. Quindi, se vogliamo continuare ad avere lavanda di qualità, dobbiamo sapere come controllare i parassiti e le malattie della lavanda . Fallo!

1. Parassiti della lavanda

In primo luogo, impareremo quali sono i parassiti più importanti della lavanda, tra cui spiccano: la cocciniglia, le larve di cecidomidi, il coleottero melighetes, i bruchi della lavanda, gli afidi o i crisomelidi.

1.1. Cocciniglia cotonosa o cocciniglia bianca

La cocciniglia cotonosa , nota anche come cocciniglia bianca , è facile da distinguere per il suo colore biancastro. Se un giorno vedi insetti bianchi dall’aspetto cotonoso sulla tua lavanda , non c’è dubbio che la cocciniglia abbia raggiunto le tue piante.

Un’altra delle sue caratteristiche è che si attaccano alla pianta come fossero patelle. Va anche notato che questi insetti sono piuttosto piccoli. Queste cocciniglie possono colpire piante da interno o da esterno. È un parassita molto comune negli agrumi ma può attaccare anche altre piante aromatiche, ortaggi o alberi da frutto.

Se vuoi conoscere maggiori informazioni su questo parassita, ti consiglio di consultare il seguente articolo: Cocciniglie bianche nelle piante: come eliminare la cocciniglia cotonosa .

Esistono infine altre specie di cocciniglie che possono colpire anche le nostre piante di lavanda.

Successivamente, vi lascio una foto di alcune cocciniglie (non ho trovato una buona foto della pianta di lavanda).

1.2. Larve di cecidomide

Se troviamo degli steli di lavanda essiccati, i colpevoli potrebbero essere le larve di un tipo di ditteri (piccoli moscerini) conosciuti come cecidomidi . Possiamo osservare questo parassita in primavera-estate.

Queste larve, oltre a seccare i germogli, possono provocarne la morte. Possiamo trovarli nascosti tra la corteccia dei germogli e questo fatto rende molto difficile il loro controllo. Per questo motivo la lotta all’infestazione da peronospora tende a concentrarsi sugli adulti che non danneggiano la pianta ma sono più facili da controllare.

Successivamente, ti lascio una foto di un cecidomide adulto. Puoi vedere che è molto simile a ciò che chiamiamo “zanzare”.

1.3. Melighètes sp.

Melighetes subfunatus (Lavender melighuetes) è una specie di coleottero che si nutre degli organi riproduttivi dei fiori di lavanda. È appena 2 mm, ma può essere pericoloso se la densità dei parassiti è elevata.

1.4. Bruchi di lavanda

Se troviamo bruchi verdi con teste scure sulle nostre foglie di lavanda, dovremmo preoccuparci perché questi insetti amano mangiare le foglie. Sono facili da vedere se osserviamo da vicino.

Nella foto successiva potete vedere uno di questi bruchi verdi sulla pianta di lavanda e dei piccoli morsi che ha lasciato sulle foglie.

Se invece osservi bruchi diversi da questi e vuoi approfondire l’indagine, ti consiglio di leggere il seguente articolo: Ho dei bruchi sulle mie piante, come posso eliminarli?

1.5. afidi

Sai già che gli afidi non mancano mai, attaccano la maggior parte delle colture e la lavanda non viene risparmiata. Se dovessimo evidenziare una specie specifica sarebbe Eucarazzia elegans .

Se vuoi conoscere maggiori informazioni sugli afidi, ti consiglio il seguente articolo: Afidi: guida completa agli afidi vegetali.

1.6. crisomelidi

Anche le larve di crisomelidi possono attaccare le nostre lavande. I crisomelidi appartengono all’ordine dei coleotteri (coleotteri). Nel caso della lavanda, vale la pena evidenziare una specie specifica chiamata Arima marginata . Le larve sono molto voraci e possono attaccare anche altre piante aromatiche.

2. Malattie della lavanda

Una volta conosciuti i parassiti della lavanda, vedremo quali sono le malattie più comuni. Tra questi spiccano: il marciume e le malattie virali.

2.1. Marciume della radice di lavanda

A volte possiamo osservare parti della nostra pianta di lavanda marcia . Se l’infezione è molto forte, può uccidere la pianta. Il marciume più comune è il marciume radicale .

Per evitare che le radici della lavanda marciscano, devi cercare di garantire un buon drenaggio nel terreno, evitando ristagni d’acqua.

Alcune delle specie che possono causare la putrefazione delle radici di lavanda includono: Armillaria mellea, Septoria lavandulae e Phoma lavandulae .

2.2. Malattie causate da virus

Altre delle malattie più comuni osservate nella lavanda sono quelle causate da virus. La maggior parte tende a finire con la morte della pianta.

Queste malattie includono ” Potato stolbur phytoplasma “, una malattia virale trasmessa principalmente dalla cicalina Hyalestes obsoletus .

Vi ricordo che per combattere le malattie virali bisogna sempre combattere contro i vettori di detta malattia. In altre parole, se un insetto è portatore del virus, nutrendosi della pianta può infettarla con quel virus. Pertanto, per evitare ciò, dobbiamo creare una strategia per combattere l’insetto vettore.

Inoltre, è molto importante che le macchine da lavoro e gli strumenti di potatura siano puliti perché sono un altro importante mezzo di trasmissione dei virus.

Se ti sei incuriosito, dopo quest’ultimo, sui virus delle piante, ti consiglio di leggere il seguente articolo: Virus che attaccano le piante da giardino: cosa sono e cosa fare .

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *