Suggerimenti

Riparare un giardino, come si fa? – idee e suggerimenti

Un giardino è una parte molto importante di qualsiasi casa abbastanza fortunata da averne uno. Non importa se si tratta di un piccolo giardino antistante, un enorme giardino sul retro o anche quel vano scala adibito a giardino interno, hanno tutti la capacità di dare un tocco naturale e molto gradevole a qualsiasi spazio.

Tuttavia, non tutti hanno la pazienza o il tempo per prendersi cura di questi spazi a dovere, e non è raro imbattersi in giardini che hanno visto giorni migliori. Che sia perché ti sei appena trasferito e hai molto lavoro davanti a te, o perché hai deciso di dare una seconda possibilità a quell’area che hai abbandonato, se vuoi sapere come riparare un giardino abbandonato, questo è il tuo EcologíaVerde articolo, perché qui troverai una varietà di idee e consigli.

Come riparare un giardino trascurato: consigli

Se ti trovi di fronte al compito di recuperare un giardino che è stato totalmente abbandonato, segui questi suggerimenti:

  • La prima e più importante cosa da fare è pulire il cespuglio, ovvero: rimuovere tutte le erbacce e i resti di materia vegetale, come foglie e rami caduti. Tutto ciò che non farà parte del nuovo giardino dovrebbe essere rimosso. Ciò richiederà strumenti diversi a seconda della forma della trama del giardino e delle sue dimensioni, ma strumenti come rastrelli, zappe o un tosaerba possono essere abbastanza necessari. Una volta che tutte le erbacce sono state tagliate, è necessario rimuovere tutte le erbacce dalle radici per ritardare il più possibile la loro ricomparsa. In questo altro articolo spieghiamo come rimuovere le erbacce dal prato.
  • Sarà necessario asportare il terreno per ossigenarlo e lasciarlo sciolto, migliorandone così la capacità drenante. Puoi anche approfittare per arricchire il terreno se fosse impoverito, aggiungendo concime organico. Consigliamo sempre di utilizzare un fertilizzante ecologico come l’humus di lombrico, che apporta molti benefici al terreno. Anche compost e bokashi sono buone opzioni. In questi altri post puoi imparare come fare l’humus di lombrico e cos’è e come fare il compost di bokashi o bocashi.
  • Una volta chiarito come distribuire i nuovi spazi, la chiave sarà il fiore all’occhiello di tutti i giardini: i fiori. Pensa a dove li pianterai e, se hai abbastanza spazio, distribuisci anche gli alberi. Il resto del giardino si adatterà a queste basi.
  • Anche la luce artificiale è molto importante, soprattutto se la luce del sole tramonta presto nel tuo giardino. Faretti, sistemi di illuminazione automatica e persino torce, se stai cercando un tocco chill-out. L’importante è che ti piaccia.
  • Ultimo ma non meno importante, se l’area è ampia o non sarai in grado di annaffiarti regolarmente, potresti voler installare un sistema di irrigazione o irrigazione.

Come decorare un giardino – idee di decorazione

Le possibilità di arredare un giardino sono ampie quanto quelle di qualsiasi altra parte della tua casa. Dalla risorsa di tirare fuori vecchi mobili o attrezzi rustici non più validi, ai percorsi lavorati con piastrelle, pietre, ecc., tutto passa. Ci sono alcuni piccoli accorgimenti che non mancano mai, e possono aiutarti a dare un tocco di originalità o di vita al tuo giardino:

  • Uno di questi è quello di utilizzare pallet o pallet come base per giardini verticali. I vecchi pallet industriali sono una risorsa abbastanza facile da reperire, che in molti casi puoi richiedere gratuitamente presso i cantieri o le aree di magazzino, anche se se preferisci puoi anche acquistarne di nuovi. Con un piccolo lavoro puoi trasformarli in giardini verticali con un tocco unico che darà molta vita a qualsiasi parete. Qui spieghiamo come realizzare giardini verticali.
  • Puoi anche utilizzare i pallet o i pallet per realizzare mobili da esterno da posizionare nel tuo nuovo giardino e creare una zona relax.
  • Inoltre, puoi posizionare le piante in vasi sospesi o casette per uccelli in alcuni degli alberi o strutture che aggiungi al giardino, ad esempio in un pergolato o in un reticolo se ne posizioni uno.
  • D’altra parte, puoi anche creare spazi delimitando fioriere con assi o cassetti, formando così diversi livelli nello stesso spazio, con i quali puoi mettere in risalto piante che altrimenti passerebbero inosservate.
  • Un’altra possibilità è quella di creare vasi originali con oggetti riutilizzati o riciclati, ma facendo sempre attenzione che abbiano un buon drenaggio. In questa guida con i mestieri puoi imparare a realizzare pentole riciclate.

In questi altri articoli spieghiamo di più Consigli per decorare giardini con materiali di riciclo.

Come riparare un piccolo giardino

Se si considera come arredare un piccolo giardino, anche le possibilità sono molto ampie, anche se lo spazio è limitato. Oltre a seguire molti dei suggerimenti che abbiamo offerto per i giardini di grandi o medie dimensioni nelle sezioni precedenti, ne commenteremo alcuni più incentrati sui piccoli spazi.

Un trucco molto utile è usare gli angoli. Se le riempite di terra formando una piccola collina o pendio, vi offriranno uno spazio vuoto dove poter piantare piante diverse, dando vita e visibilità a piante che altrimenti rimarrebbero «nascoste» nell’angolo.

Se vuoi decorare un giardino con le pietre, puoi utilizzare sia pietre medie per posizionarle formando delle separazioni tra gli spazi, sia per formare un piccolo giardino zen che copre un’area del terreno. Questi ultimi, infatti, sono molto efficaci negli spazi ridotti, e sono particolarmente apprezzati.

Per finire, vi consigliamo questi altri articoli su Idee per piccoli giardini e su Suggerimenti per la progettazione di piccoli giardini.

Se desideri leggere altri articoli simili a Riparare un giardino, come si fa? – idee e consigli, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria Suggerimenti.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.