Suggerimenti

Ruolo dei nutrienti negli agrumi

I nutrienti devono essere adeguatamente distribuiti in tutte le fasi degli agrumi, in modo che in alcune fasi l’uso dell’azoto prevalga sul potassio e viceversa.

In questo articolo vi informiamo dell’importanza di ogni nutriente, compresi i micronutrienti, in base alla fase fenologica in cui si trovano gli agrumi.

Inoltre, ti diamo alcuni consigli sulle miscele di fertilizzanti e sul rapporto più appropriato tra i nutrienti in base allo stadio in cui ti trovi.

Per distinguere tutte le fasi degli agrumi, stabiliamo la seguente distinzione:

  • Fase vegetativa: crescita di steli e frutti
  •   Fase di fioritura: comparsa di boccioli, fiori e allegagione.
  • Fase di ingrasso: agrumi con frutti in fase di ingrasso, ancora verdi e senza invaiatura.
  • Fase di maturazione: frutti di colore arancio con una pezzatura finale.

Ruolo dei nutrienti nella fase di fioritura

In questa fase agrumata si distingue per un aumento del livello di zuccheri nella linfa a scapito della concentrazione di azoto.

Viene data importanza al contenuto di fosforo e altri micronutrienti per garantire una corretta fioritura e successiva allegagione.

  • Azoto: aumenta la resa e la produttività degli alberi
  • Fosforo: mantiene la produttività a lungo termine
  • Potassio  – stabilisce una buona crescita precoce
  • Calcio  – migliora lo sviluppo fogliare e l’allegagione

Concime consigliato dal germogliamento alla fioritura

Formula o bilancia 7-3-4 (4.8Ca-1.6Mg) applicata a 1 litro/m3 di acqua

Equivalente a una concentrazione:

  • NO3-: 5,5 meq/l
  • NH4+: 0,5 meq/l
  • H2PO4-: 0,5 meq/l
  • K+: 1 meq/l
  • Ca2+: 2 meq/l
  • Mg2+: 1 meq/l

Altre formule comuni:

Fase vegetativa fino alla fioritura:

  • NPK10-4-4
  • NPK 12-4-6
  • NPK12-6-6
  • NPK10-2-6

Fornito alla dose di 400-800 L/ha durante i mesi di ripresa vegetativa (3 mesi).

Funzione dei nutrienti nella fase di allegagione e ingrasso iniziale

Nella fase di ingrasso dei frutti negli agrumi, il potassio inizia a prendere il sopravvento nel piano di fertirrigazione.

È importante ridurre l’apporto di azoto ma mantenerlo ad un livello che consenta e faciliti l’ingrasso dei frutti, ma non ritardi la maturazione.

  • Azoto: mantiene una buona crescita delle foglie, fioritura e una buona allegagione
  • Potassio  e  magnesio: mantengono una forte crescita
  • Calcio: fornisce una buona produttività dei frutti e migliora la qualità
  • Zolfo  – migliora l’allegagione e la ritenzione dei frutti
  • Zinco Manganese  e  Ferro  – mantengono la resa e la qualità (Mn e Zn devono essere applicati ad ogni germoglio vegetativo)
  • Boro  – riduce al minimo la caduta della frutta, previene le deformità della frutta e problemi di conservazione dovuti alla decomposizione della buccia.

Abbonato consigliato dalla fruttificazione alla raccolta

Formula o equilibrio 5-2,5-5,5 (4,5 Ca-1,6 Mg) applicato a 1 L/m3 di acqua di irrigazione

Concentrazione dei nutrienti forniti a detta dose (meq/L):

  • NO3-: 4 meq/l
  • NH4+: 0,5 meq/l
  • H2PO4-: 0,5 meq/l
  • K+: 1,5 meq/l
  • Ca2+: 2 meq/l
  • Mg2+: 1 meq/l

Altre formule comuni:

Dalla fase di sviluppo del frutto alla raccolta:

  • NPK 5-2-8
  • NPK 6-1.5-8
  • NPK 4-2-8 (2.5Ca-0.5Mg)
  • NPK 7-3.5-7

Applicato tra 600-1200 L/ha nelle fasi di sviluppo del frutto (2 mesi)

Ruolo dei nutrienti nella fase di ingrasso e maturazione

In questa fase predomina l’elevata concentrazione di potassio per favorire un buon ripieno, la maturazione omogenea dei frutti e l’accumulo di zuccheri che conferiscono al frutto il perfetto punto di acidità.

  • Azoto  – mantiene le rese e migliora lo spessore della buccia e l’acidità del frutto
  • Potassio: massimizza il riempimento e le dimensioni della frutta, la qualità della buccia e il contenuto di vitamina C. Riduce anche la granulosità e la rottura della frutta
  • Calcio: favorisce la crescita delle foglie e il vigore dell’albero, riduce i disturbi della corteccia come screpolature e collasso dell’albedo. Migliora la consistenza della pelle e riduce le crepe nella corteccia.
  • Magnesio: mantiene il riempimento, le dimensioni e le condizioni dei frutti.
  • Zinco: preserva la qualità della frutta
  • Molibdeno: migliora il contenuto di succo, la qualità e promuove una buccia più spessa
  • Rame  – previene la fragilità della frutta (tappatura)
  • Manganese  e  Boro  – mantengono la resa dei frutti e, nel caso del boro, consentono un adeguato movimento degli zuccheri ai frutti.

Altre formule comuni:

Dalla fase di sviluppo del frutto alla raccolta:

  • NPK 4-2-9
  • NPK 3-3-9
  • NPK4-2-8.5 (3Ca)
  • NPK 6-3-9

Applicato tra 1000-2000 L/ha nelle fasi di ingrasso e maturazione (4 mesi)

Funzione dei nutrienti negli agrumi post-raccolta

  • Azoto: stimola un germoglio attivo di fogliame
  • Fosforo  e  potassio: mantengono la produttività a lungo termine dell’albero
  • Calcio: mantiene la salute e la produttività delle radici degli alberi e stimola la crescita delle foglie
  • Ferro Manganese  e  Zinco  – quando necessario per stimolare la germinazione delle foglie post-raccolta

Prodotti consigliati

Articoli correlati

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.