Suggerimenti

Guida completa per la concimazione del mais

La coltivazione del mais ha somiglianze nutrizionali rispetto ad altri cereali. Tuttavia, poiché la produzione è molto più elevata, le unità di fertilizzante sono molto più grandi per compensare tutte le estrazioni di nutrienti. Qui vi lasciamo una guida completa alla concimazione del mais.

Includiamo anche un po’ di vocabolario per renderlo più facile per i nuovi lettori.

Unità di fertilizzante: misura agronomica adimensionale che riflette la quantità in kg/ha puri dei principali nutrienti. Ad esempio, se una coltura necessita di 100 UF di azoto, o 100 kg/ha di azoto, si potrebbe applicare con 289,85 kg di nitrato di ammonio (N 34,5%).

Estrazioni di nutrienti nella coltivazione del mais

Le estrazioni si riferiscono alla quantità di nutrienti da applicare in base alla produttività della tua coltura.

Poiché la produzione di mais non è la stessa a seconda della zona, del tipo di terreno e della varietà che si coltiva, non sarebbe efficiente applicare la stessa quantità per tutti i fattori di condizionamento.

kg/ton di grano prodotto

  • N:  28-30 kg/t
  • P2O5:  10-12 kg/t
  • K2O:  23-25 ​​kg/t

Ciò significa che, per una produzione media di 12 t/ha, le unità di fertilizzante o kg/ha puri di nutrienti sarebbero le seguenti:

  • Azoto (N): 336-360 kg/ha
  • Fosforo (P2O5): 120-144 kg/ha
  • Potassio (K2O): 276-300 kg/ha

Un’elevata percentuale di questi importi commentati viene effettuata in applicazioni in background. Cioè, vengono aggiunti e mescolati con il terreno prima di seminare il mais.

Il resto si completa con applicazioni di copertura, generalmente tramite fertirrigazione (gocciolamento, pivot, sprinkler, ecc.).

Applicazioni di fondo o pre-semina nella concimazione del mais

La quantità da applicare dipenderà dalla coltura precedente (i nutrienti che potrebbero essere stati assorbiti o lasciati nel terreno) e dalla quantità di sostanza organica media nel terreno. Questi dati possono essere conosciuti con una semplice analisi del suolo.

Tieni presente che la materia organica in decomposizione si mineralizza, fornendo e arricchendo il terreno con azoto, fosforo, potassio, calcio, magnesio e micronutrienti.

Inoltre, migliora anche le caratteristiche fisico-chimiche del suolo, migliorando la tessitura, l’assorbimento e la conservazione dell’umidità, la crescita microbiologica benefica, ecc.

L’applicazione in pre -semina nella concimazione del mais può essere effettuata con fertilizzanti solidi (granuli che si dissolvono lentamente) o con sospensioni liquide. Entrambe le soluzioni sono pienamente consigliate nella coltivazione del mais.

Applicazioni di fondo nel mais con fertilizzanti solidi

Tra le proporzioni di nutrienti più consigliate per la concimazione del mais in pre-semina, ci sono le seguenti miscele:

  • NPK 8-24-12: 500-700 kg/ha
  • NPK 5-10-15: 500-700 kg/ha
  • NPK 12-12-17:  500-700 kg/ha

Non è conveniente applicare elevate quantità di azoto nella concimazione del mais come fertilizzante di fondo, perché lo sviluppo delle radici nelle prime fasi è basso e una grande quantità viene sprecata per lisciviazione o volatilizzazione.

Inoltre, non è nelle prime fasi di sviluppo che ne hai più bisogno, ma il più alto tasso di assorbimento di azoto si verifica settimane prima e dopo la fioritura. 

Tieni presente che l’azoto minerale può essere applicato sotto forma di urea, ammoniacale o nitrico. Quest’ultima fase dell’azoto è quella che le piante assimilano in maggior quantità. D’altra parte, non è trattenuto a terra ed è facilmente lavabile.

Pertanto, l’ importanza dell’irrigazione in termini di efficienza è fondamentale per garantire una gestione ottimale delle applicazioni di azoto.

Applicazioni di fondo nel mais con sospensioni liquide

Nel caso in cui si utilizzino fertilizzanti liquidi noti come sospensioni, queste sono le miscele più consigliate per la concimazione del mais:

  • NPK 12-8-16
  • NPK 15-8-15
  • NPK 7-14-21
  • NPK 6-12-18

La dose da applicare per tutte queste formulazioni è di 800-1200 kg/ha.

In media avremmo già arricchito il terreno con il seguente contributo in unità di fertilizzante:

  • Azoto (N):  80-100 kg/ha
  • Fosforo (P2O5):  90-110 kg/ha
  • Potassio (K2O): 150-200 kg/ha

Nel caso del fosforo, praticamente tutto il necessario viene applicato nella concimazione del mais fin dalle prime fasi dello sviluppo. Inoltre in quel momento della crescita è più necessario stabilire un radicamento adeguato e rafforzare la pianta.

Applicazioni di finitura nella concimazione del mais

Quello che si cerca con queste applicazioni è completare il piano di concimazione del mais, contando su quanto già apportato in background o concimazione pre-semina.

In questo tipo di applicazioni viene data maggiore importanza all’azoto, che è quello che è stato applicato in background in minor quantità.

Non dimentichiamo gli effetti positivi che l’applicazione di nutrienti come calcio, magnesio o micronutrienti ha sul mais. Tra questi, il più importante per la fertilizzazione di questa coltura è lo zinco. 

Incorporeremo questi fertilizzanti attraverso la fertirrigazione (perno, irrigatore, irrigazione a goccia, ecc.) o attraverso l’irrigazione del piede.

Nel caso in cui avessimo fatto una buona applicazione di fondo con i fertilizzanti consigliati, dovremo solo completare il fabbisogno di azoto e/o potassio, secondo l’analisi del suolo che abbiamo e che ci fornirà informazioni interessanti.

Puoi completare queste applicazioni con un mix di micronutrienti, dando importanza a zinco, manganese e ferro. Questi sono gli elementi più richiesti dalla coltivazione del mais, evitando clorosi ferrica e carenze di zinco o manganese.

Soluzioni azotate consigliate per contributi in copertura

  • Soluzione di Urea, N32, N20 o NAC 27: 600-800 kg/ha distribuiti in tutta la coltura, almeno il 50% della quantità in fase di fioritura.

Piano di fertirrigazione del mais 

Inoltre, analizziamo i contributi per data per NPK nel caso in cui non venga fornito fertilizzante di fondo nel mais.

Tempo di applicazione Fertilizzante Quantità (kg/ha)
10-30 giorni dalla semina 12-4-6 (Ca 3) 350-450
12-6-6 (1Mg)
Da 30 a 60 giorni dalla semina 12-6-6 1000-1200
8-3-8 (2C)
Da 60 a 90 giorni dalla semina 6-3-9 800-1000
7-3-10

L’ideale è prendere una calcolatrice e aggiungere tutte le applicazioni per scegliere la quantità appropriata (kg/ha) di ciascuna.

A seconda delle applicazioni con fertilizzanti azotati che realizziamo, possiamo ridurre le concentrazioni di questo elemento nel fertilizzante di copertura che realizziamo.

Articoli correlati

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.