Suggerimenti

Talee di basilico: [Concetto, stagione, radicamento e semina]

Cosa significa piantare per talea?

La piantumazione con talea è la tecnica nota come utilizzo di un pezzo, frammento o parte di una pianta per ottenere la riproduzione della pianta.

Non esistono linee guida precise, universali e statiche per piantare o moltiplicare usando talee.

La tecnica di propagazione per talea sembra un metodo molto semplice, ma prevede l’interrelazione di complessi fattori genetici, fisiologici, ambientali e temporali.

Il metodo di propagazione per talea è ampiamente utilizzato e consigliato da alcuni orticoltori affinché, in condizioni ambientali ottimali, generi una nuova piantaLa semina per talea è il metodo preferito da orticoltori e hobbisti in quanto è un metodo semplice e facile da eseguire. 

Le talee possono essere frammenti di tipo erbaceo, ottenuti da piante perenni; di legno tenero, legno semiduro, legno duro; talee fogliari che provengono dalle foglie e dalle talee radicali.

Qual è il momento migliore per piantare talee di basilico?

Essendo una pianta sempreverde, aromatica e commestibile, il basilico necessita di condizioni ambientali che ne favoriscano la riproduzione e il periodo migliore per questo è la primavera estate.

Le moderne tecniche orticole e gli attuali progressi scientifici consentono di piantare talee di basilico in qualsiasi momento dell’anno, seguendo condizioni ambientali favorevoli.

Come far radicare correttamente le talee di basilico?

Una volta selezionata la talea di basilico, verrà riposta in un contenitore di vetro, in base alle dimensioni della talea, e su di essa verrà posta una soluzione radicante naturale con acqua.

La talea di basilico per radicare richiede solo acqua, ma se volete velocizzare il procedimento potete mettere un agente radicante , e se è di tipo naturale, molto meglio.

L’agente radicante può essere prodotto direttamente dagli utenti e ne esistono diversi tipi, tra cui le lenticchie, che si sposano perfettamente con il basilico.

Il trattamento con agenti radicanti per posizionarlo sulle talee di basilico è altamente consigliato dagli orticoltori per conferire e mantenere i nutrienti della pianta, prima di procedere alla sua semina.

Come dobbiamo prendere le talee di basilico per piantarle?

Si consiglia di selezionare uno o più rami di una pianta madre di basilico che abbia un buono stato fitosanitario e sia robusta.

La talea, che può essere di circa 10-12 cm, può essere prelevata dal ramo, dall’ascella o dal pollone che fuoriescono dal fusto principale del basilico.

Quindi si dovrebbero togliere i rami dalla parte inferiore del fusto come in circa 10 o 12 cm e lasciando la parte superiore è solo per curare la talea e seminarla senza problemi. 

È necessario utilizzare mani o strumenti puliti e disinfettati in modo da non causare danni alla pianta o alla talea.

Quanto tempo dobbiamo lasciare le talee di basilico in acqua?

Affinché la talea di basilico inizi il suo processo di radicazione, deve essere posta in acqua, cercando di far appoggiare le foglie sulla parte superiore dell’imboccatura del contenitore. 

Assicurati che la maggior parte del gambo sia sempre sotto il liquido. Se il tempo provoca una forte evaporazione, può essere spruzzato di tanto in tanto.

È necessario posizionare il contenitore in uno spazio luminoso, ma senza sole diretto, e fare molta attenzione a cambiare l’acqua, ogni due o tre giorni per evitare la crescita di microrganismi dannosi per la pianta. 

Il tempo in cui il basilico dovrebbe essere lasciato nell’acqua sarà di circa una o due settimane, quando cominceranno ad emergere le prime radici. Dipenderà dalle dimensioni e dal numero di radici che emergono rimuoverle dall’acqua e piantarle in vaso o direttamente nel terreno.

È conveniente usare il compost o il compost?

È conveniente, molto necessario ed efficace l’utilizzo di un buon compost o compost per la messa a dimora delle talee di basilico con cui si possa garantire il successo della loro germinazione.

Gli orticoltori consigliano di utilizzare un substrato appositamente preparato con sabbia e humus di lombrico che favoriscano lo sviluppo della pianta di basilico.

Il terreno o substrato per la semina del basilico deve essere molto sciolto e umido. Il vaso che verrà utilizzato per piantare il basilico dovrebbe essere di dimensioni medie in modo che la pianta possa svilupparsi bene e raggiungere le dimensioni originali.

Quanto tempo impiega di solito a uscire una talea di basilico?

La pianta di basilico impiega alcune settimane per crescere e riprodursi, quindi è necessario tenerla al riparo dal sole diretto e attendere pazientemente.

Quando la talea di basilico è radicata, la sua coltivazione va effettuata nel vaso o nel terriccio finale. 

Il substrato deve essere pronto e ogni talea va messa a dimora ad una profondità che copra tutte le radici e si incastri con le mani senza spingere verso il basso per non danneggiare le radici.

Bibliografia e riferimenti

  • Bent Ana. (2019). Grande libro di giardinaggio indoor. Prima edizione. Servilibro Ediciones, SA Madrid-Spagna. PP 43-47.

Banca dati digitale

  • Frutta Portal.com. Come riprodurre il basilico per talea . Riprodotto da: https://www.portalfruticola.com/noticias/2020/07/22/como-reproducir-plantas-de-albahaca-por-esquejes/
  • La Huertina da toni.com. Come riprodurre il basilico per talea senza semi. Riprodotto da: https://www.youtube.com/watch?v=YAn-lSYFGfs
  • Un semplice trucco per far crescere le piante per talea . Riprodotto da: https://www.youtube.com/watch?v=GfHWU_y_gX8
  • Ecured.com. Taglio. Riprodotto da : https://www.ecured.cu/Esqueje
  • Todohusqvarna.com. Come fare piante da talee . Riprodotto da : https://www.todohusqvarna.com/blog/como-hacer-esquejes/
  • López D e Carazo N. La produzione di talee. Riprodotto da: https://www.researchgate.net/publication/28280218_La_produccion_de_esquejes
  • Gardencenterjea.com. Come coltivare il basilico per talea . Riprodotto da: https://blog.gardencenterejea.com/albahaca-esquejes/

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.