Suggerimenti

Talee di limone: [Innesto, stagione, radicamento e semina]

Un albero di limone è un albero di alto valore in qualsiasi giardino per la quantità di produzione di frutta che genera.

La sua riproduzione può essere effettuata per talea senza grossi inconvenienti, purché siano soddisfatte le condizioni appropriate.

Per le caratteristiche della pianta, le talee possono essere prelevate da diverse parti dell’albero. Il più appropriato per massimizzare il successo dei risultati è con i polloni che nascono dalla base della pianta madre perché di solito includono una piccola radice.

Ma poiché sappiamo che vuoi conoscere tutti i dettagli passo dopo passo, ti lasciamo le informazioni più complete che puoi trovare.

Con quali altre piante o alberi possiamo innestare la talea del limone?

I limoni sono piante ideali per l’innesto con altre specie di agrumi , in quanto hanno condizioni di crescita e struttura simili. In questo modo sarà possibile ottenere buoni risultati con mandarini, arance amare, pompelmi e anche su altri tipi di limoni.

Qual è il momento migliore per piantare talee di limone?

Il momento appropriato per raccogliere le talee per la riproduzione è la fine dell’estate. Questo perché in questo momento la pianta ha accumulato una grande quantità di nutrienti, soprattutto nei rami giovani.

Ed è proprio da lì che estrarremo le talee per procedere alla moltiplicazione.

Come far radicare correttamente le talee di limone?

Le talee del limone saranno meglio sviluppate in un primo momento in un vaso , che preparerete con una miscela di torba e sabbia comune.

Entrambi gli elementi forniranno stabilità, allo stesso tempo impediranno all’acqua di irrigazione di produrre pozzanghere.

Tuttavia, è necessario notare che le talee di limone hanno bisogno di un’alta concentrazione di umidità per prosperare correttamente.

Immergi le talee in un ormone radicante , se lo hai a disposizione. Il suo utilizzo aiuterà ad accelerare il processo, ma non è essenziale. Dopo aver preparato la pentola, sarà il momento di introdurre le talee, facendo attenzione che il fondo non tocchi la base della pentola.

Apri il foro dove sotterrerai la talea e posizionala con cura, soprattutto se ha delle piccole radici. Innaffia abbondantemente e posiziona il vaso in un luogo ventilato e fresco, dove riceve luce indiretta per diverse ore al giorno.

Per conservare l’umidità, la pentola può essere coperta con un materiale plastico. Deve essere sollevato ogni 2 giorni per consentire la circolazione dell’aria. Questa azione è indispensabile soprattutto nelle giornate più calde, ovvero quando l’acqua di irrigazione tende ad evaporare rapidamente.

Come dobbiamo prendere le talee dell’albero di limone per piantarle?

Le talee dell’albero di limone verranno prelevate dai rami più giovani della pianta. Questi sono ideali perché non hanno ancora una struttura molto forte e questo rende più facile per loro creare nuove radici.

Normalmente questi rami hanno già le foglie, quindi sarà necessario rimuoverne la maggior parte, lasciandone 2 o 3 nella parte più alta.

Per quanto riguarda la lunghezza, la più adatta è tra i 20 ei 25 centimetri. La cosa migliore è che questi tipi di rami possono essere ottenuti quando viene effettuata la potatura annuale del limone. In questo modo eviterai di provocare ferite extra per le quali dovrai indirizzare la tua energia.

Per quanto tempo dobbiamo lasciare le talee dell’albero di limone in acqua?

Le talee di limone hanno la condizione di marcire molto facilmente quando si trovano in un ambiente con eccessiva umidità. È una caratteristica che si accompagna anche ad altri agrumi, quindi questo metodo è sconsigliato in alcun modo.

È conveniente usare il compost o il compost?

Sì, come nel caso di altri alberi da frutto, l’incorporazione di materia organica sarà molto vantaggiosa per la sua crescita e il successivo raccolto. 

Non deve essere un compost speciale, con un po’ di compost fatto in casa o materiale organico come il letame è più che sufficiente.

Quando inizierà la produzione dei frutti, verranno effettuati gli adeguamenti necessari in base alle concimazioni.

Quanto tempo ci vuole solitamente perché esca una talea di un albero di limone?

Il limone è una specie che impiega più tempo a svilupparsi, quindi è possibile che occorrano fino a 3 mesi per notare eventuali cambiamenti d’aria.

Questo non dovrebbe essere motivo di preoccupazione poiché molto probabilmente stai lavorando con concentrazione sulla parte non visibile.

La prova sarà che se proviamo a tirare la struttura del taglio, probabilmente ci offrirà in cambio resistenza. Quindi devi dargli il tempo necessario prima di procedere al trapianto nel suo sito finale.

La semina in vaso è la più consigliata nelle prime fasi perché permette di controllare molto lo sviluppo delle talee. Un punto negativo di questa specie è che è abbastanza attraente per i microrganismi, quindi lavorarla nel terreno del giardino potrebbe lasciarla molto esposta.

Se vuoi approfondire, puoi vedere: Pianta un albero di limoni .

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.