Suggerimenti

Temperature e tempi di germinazione dei semi

Perché i semi germinino , cioè per dare origine a una nuova pianta, dobbiamo idratarli. Ciò si ottiene quando il terreno è sufficientemente umido e manteniamo un certo grado di umidità costante in modo che il seme assorba meglio l’umidità presente nel terreno.

La profondità deve essere proporzionale alla dimensione del seme, che a sua volta determina la dimensione della piantina, cioè la sua capacità di sfondare le particelle di terreno e raggiungere la superficie. È favorevole immergere i semi più densi in acqua circa ventiquattro ore prima della semina, in modo da favorire che assorbano acqua e siano ben idratati.

Alcuni piccoli semi (carota, sedano) vengono ricoperti con un po’ di sabbia per facilitare la germinazione e non ostacolare lo sviluppo, la piantina raggiungerà il suo massimo vigore quando verrà alla luce anche se il seme è stato interrato a pochi millimetri di profondità.

La durata del processo di imbibizione e di formazione della piantina è intrinsecamente segnata da fattori genetici e condizionata dalla temperatura, ma può variare da uno a venti giorni. Più la temperatura è lontana dal valore più adatto per il seme, più lungo è il processo e più ritardata la produzione della piantina. Con temperature al di sotto di certi limiti, i semi non possono germinare e creano le condizioni ottimali per un attacco di parassiti che nidificano nei semenzai. Ecco perché è importante conoscere le condizioni termiche e l’umidità più favorevoli per seminare al momento più opportuno.

I semi che germogliano in breve tempo, sempre all’interno della stessa varietà, daranno piante più vigorose, più resistenti alle malattie e infine più produttive.

Durata della germinazione dei semi

Tra 1 e 3 giorni:

Crescione, ravanelli e ravanelli

Tra 4 e 6 giorni :

Cicoria, belga, fagioli borlotti, zucca, cipolla, tarassaco, indivia, spinaci, piselli, fave, lattuga, lenticchie, mais, senape, rape, cetrioli, porri.

Tra 7 e 10 giorni:

Acetosa, bietola, carciofo, alquequenje, melanzana, crescione, borragine, cardo, erba cipollina francese, cavolo cappuccio, valeriana, maggiorana, melone, origano, cerfoglio, peperone, barbabietola, rosmarino, salsifi, anguria, pomodoro, carota.

Più di 10 giorni:

Santoreggia, basilico, anice, coriandolo, aneto, escorzonera, asparago, finocchio, prezzemolo, salvia, tetragono.

Profondità di semina

Tra 5 e 6 cm:

Fagioli, ceci, fave.

Tra 3 e 4 cm :

Arachidi, zucca, coriandolo, asparagi, piselli, fagiolini, lenticchie, mais, melone, cetriolo, anguria.

Tra 1 e 2 cm :

Bietola, carciofo, cardo, tarassaco, scorzonera, spinacio, finocchio, issopo, melissa, gombo, origano, barbabietola, rosmarino, scorzonera, tanaceto, tetragono, timo.

Tra 0,5 e 1 cm:

Acetosa, cicoria, santoreggia, alquequenje, anice, melanzana, borragine, cipolla, cavolo cappuccio, aneto, indivia, dragoncello, fiore di rapa, valeriana, erba gatta, lattuga, senape, rapa, cerfoglio, pepe, porro, ravanello, ravanello, pomodoro.

Tra 0,1 e 0,3 cm:

Basilico, sedano, crescione, prezzemolo e carota.

Il tempo di semina delle piante orticole varia ed è condizionato dal clima . Mentre alcune piante hanno un’elevata resistenza al freddo durante tutto il ciclo vegetativo, altre necessitano solo di condizioni favorevoli nella prima fase di sviluppo, o quando hanno già raggiunto la maturità. Altre piante tollerano condizioni termiche sfavorevoli adattandosi al freddo, ma in questo caso si sviluppano molto lentamente e solo quando il clima raggiunge le condizioni ideali crescono e producono frutti in modo adeguato. Altri si adattano solo quando hanno completato il ciclo produttivo e sono minacciati dai danni causati dal gelo o dal ghiaccio di breve durata.

È importante conoscere la temperatura ottimale di germinazione dei semi , perché questo ci aiuterà a scegliere il momento più opportuno per l’inizio della coltura durante le diverse stagioni.

Le piantine esposte a basse temperature nelle prime fasi di sviluppo, invece, non crescono regolarmente e tendono a rifiorire, cioè a formare l’infiorescenza come se fossero trascorsi due anni in campo. Finocchio, indivia, lattuga, sedano e cipolla sono alcuni chiari esempi di questo fenomeno.

Ma oltre alla temperatura, esporre le piantine a troppa luce può essere un fattore determinante per il loro successo.

In breve, il seme ha bisogno di condizioni termiche adeguate per germogliare. Se la temperatura non è ottimale, il tempo di germinazione si allunga notevolmente e potrebbe anche non germogliare.

Temperatura ottimale per la germinazione dei semi

Bassa (tra 15 e 20 ºC):

Spinaci, piselli, prezzemolo

Medio (tra 20 e 25 ºC):

Cicoria, anice, sedano, cardillo, coriandolo, tarassaco, aneto, escorzonera, finocchio, lattuga, ravanello, ravanello, scorzonera, tetragono, pomodoro.

Alta (tra 25 e 30 ºC):

Bietola, melanzana, zucca, cipolla, cavolo cappuccio, cavolo rapa, pastinaca, indivia, asparago, fava, lenticchia, mais, melone, rapa, peperone, porro, barbabietola, cavolo, carota

Molto alto (più di 30 ºC):

Carciofo, fagiolo, cavolo cappuccio, broccoli, cardo, cavolfiore, cavolini di Bruxelles, valeriana, gombo, cetriolo, anguria.

Inoltre, ci sono piante che hanno un maggiore adattamento all’uno o all’altro clima.

Piante molto resistenti ai climi freddi:

Cicoria, aglio, cardo, cavolini di Bruxelles, scalogno, asparagi, spinaci, fragole, fave, rape, porri, ravanelli, cavoli e rabarbaro.

Piante resistenti al freddo:

Acetosa, bietola, cicoria, carciofo, sedano, broccolo, cipolla, coriandolo, cavolfiore, tarassaco, indivia, valeriana, finocchio, lattuga, senape, ravanelli, barbabietola, scorzonera, tanaceto, topinambur e carota.

Piante ideali per climi temperati:

Cicoria dolce, santoreggia, basilico, carciofo, fagiolo, anice, sedano rapa, crescione, borragine, arachidi, zucchine, canna, cavolo cappuccio, aneto, escorzonera, dragoncello, cece, issopo, fagiolino, lenticchia, maggiorana, melissa, menta, origano patata, prezzemolo, cerfoglio, rosmarino, ruta, salvia, pomodoro, timo, portulaca.

Piante ideali per climi caldi:

Capperi, melanzane, patata dolce, zucca, melone, gombo, cetriolo, peperone, anguria e tetragono.

.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.