Suggerimenti

Tuta Absoluta o Falena del Pomodoro: [Come Identificarla e Combatterla]

La tuta absolu o falena del pomodoro, è una specie di falena della famiglia Gelechiidae conosciuta con i nomi comuni di minatore di foglie di pomodoro, verme di pomodoro e falena di pomodoro del Sud America.

È ben noto perché è un grave parassita delle colture di pomodoro in Europa, Africa, Asia occidentale e America meridionale e centrale.

Il Tuta assoluto è stato originariamente descritto nel 1917 da Edward Meyrick come Phthorimaea absolu , sulla base di esemplari raccolti a Huancayo (Perù).

Successivamente, il parassita è stato segnalato per essere chiamato assoluti di Gnorimoschema , assoluti di Scrobipalpula (Povolny) o assoluti di Scrobipalpuloides (Povolny) , ma è stato infine descritto da Povolny nel 1994 sotto il genere Tuta come assoluti di Tuta.

  

Caratteristiche del minatore di foglie di pomodoro

  1. Le uova di 0,36 mm sono cilindriche, di colore da crema a giallo e si depositano sul fondo delle foglie o sui giovani steli e sepali dei frutti immaturi.
  2. Le larve del primo stadio sono color crema e lunghe 0,5 mm.
  3. Man mano che crescono, le larve diventano verde-giallastre e hanno una striscia nera orizzontale sul retro della testa.
  4. Gli adulti sono attivi principalmente di notte e si nascondono tra le foglie durante il giorno. Sono microlepidotteri lunghi circa 6-7 mm e bruno-grigiastri con macchie scure sulle ali anteriori.

Le larve si nutrono voracemente di piante di pomodoro , producendo grandi gallerie nelle foglie, scavando negli steli e consumando germogli apicali e frutti verdi e maturi.

È in grado di causare una perdita di prestazioni del 100%.

Il pomodoro è la principale pianta ospite, ma la falena del pomodoro attacca anche altre piante coltivate della famiglia della belladonna, come patate , melanzane, cetrioli , peperoni e tabacco.

Appare anche in molte erbe infestanti della famiglia delle Solanacee, come Datura stramonium, Lycium chilense e Solanum nigrum.

La falena del pomodoro adulto ha un’apertura alare di circa un centimetro. In condizioni climatiche favorevoli, possono sopravvivere fino a otto-dieci generazioni durante lo stesso anno.

  

Quanto vive la falena del pomodoro?

Il suo ciclo vitale comprende quattro fasi di sviluppo: uovo, larva, pupa e adulto.

Gli adulti di solito depongono le uova sulla pagina inferiore delle foglie o dei gambi, e in misura minore sui frutti.

Dopo la schiusa, le giovani larve penetrano nelle foglie, nei frutti aerei (come i pomodori) o negli steli, di cui si nutrono e si sviluppano.

Le pupe (lunghezza: 5-6 mm) sono di forma cilindrica e verdastre appena formate, virano di colore più scuro man mano che si avvicinano all’emergenza adulta.

Gli adulti sono lunghi 6-7 mm e hanno antenne e squame filiformi da argento a grigio. Sono presenti macchie nere sulle ali anteriori e le femmine sono più larghe e voluminose dei maschi.

Il parassita mostra abitudini prevalentemente notturne, e gli adulti tendono a rimanere nascosti durante il giorno, mostrando una maggiore attività crepuscolare mattutina con gli adulti che si disperdono tra le colture mediante il volo.

Tra un certo numero di specie di solanacee , il pomodoro (Lycopersicon esculentum Miller) sembra essere l’ospite principale della Tuta absolu.

  

Quali danni provoca il minatore di foglie di pomodoro?

  1. Le giovani larve perforano le foglie e si nutrono del tessuto mesofilo provocando mine a forma di vescica.
  2. Le larve depositano escrementi alla fine delle miniere. Queste mine diventano marroni e dopo un po’ necrotizzano.
  3. Le larve possono anche perforare giovani steli e frutti.
  4. Si possono vedere escrementi scuri e granulari vicino a un piercing.
  5. I frutti colpiti diventano inadatti alla vendita o al consumo.

Combattere la Tuta Absolute o Tomato Moth

Alcune popolazioni di Tuta puro hanno sviluppato resistenza ai pesticidi organofosfati e piretroidi.

Composti più recenti come spinosad, imidacloprid e Bacillus thuringiensis hanno mostrato una certa efficacia nel controllare i focolai europei di questa falena.

Gli esperimenti hanno rivelato alcuni promettenti agenti di controllo dei parassiti biologici per questa falena, tra cui Nabis pseudoferus , una specie di cimici dei letti.

Il feromone sessuale degli assoluti di Tuta è stato identificato dai ricercatori della Cornell University ed è risultato essere molto attraente per le falene maschi.

Le esche a feromoni sono ampiamente utilizzate in Europa, Sud America, Nord Africa e Medio Oriente per la sorveglianza di massa e la cattura di Tuta Absolute.

  

In Sud Africa è stato segnalato l’uso di prodotti a base di feromoni in combinazione con una trappola delta gialla. Questo concetto viene utilizzato per monitorare le popolazioni di Tuta absolu nei frutteti di pomodori.

L’uso combinato di feromoni, nonché la frequenza specifica della luce, si è dimostrato efficace nel sopprimere la popolazione di Tuta puro e nel mantenerla entro la soglia economica, come rivelato dal MIP di Russell in un brevetto britannico.

Anche l’uso di trappole per zanzare elettriche dà buoni risultati.

La falena del pomodoro attaccherà la pianta in qualsiasi momento, anche quando la pianta ha sviluppato solo poche foglie.

Vulnerabile a predatori e parassiti

La Tuta Absolute è un parassita vulnerabile a predatori e parassiti. La riduzione naturale delle infestazioni può arrivare fino al 75%, combinando la predazione da parte di parassiti e parassiti nativi.

Ci sono sempre più prove che i parassiti naturali si stiano adattando alla Tuta Absolute in Spagna e riducendo i livelli di infestazione del parassita nell’ambiente locale.

  

Come abbiamo accennato, la prima linea di difesa contro Tuta puro è il corretto utilizzo delle trappole a feromoni all’interno e all’esterno della serra.

Questo può essere seguito dall’introduzione precoce di insetti predatori come Macroline (Macrolophus pygmaeus) o Nesiline (Nesidiocoris tenuis).

Anche il biopesticida Bacillus thuriengensis contribuirà in modo significativo al suo controllo. Parassiti come Trichogramma spp , possono portare ad una riduzione delle infestazioni delle nostre colture.

Anche l’igiene è molto importante. Lo smaltimento dei residui colturali a fine stagione ridurrà il numero di assoluti di Tuta che sopravvivono per infestare le colture successive.

  • Bruco di pomodoro: [come identificarlo e combatterlo]

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.