Funghi

Helvella acetabolo

Caratteristiche macroscopiche

Caratteristiche:

Carpoforo a forma di calice o di coppa, che a volte assume la forma di un disco quando il piede è sepolto. Le sue dimensioni sono notevoli per il genere, potendo superare i 5 cm di diametro. La superficie esterna è di colore marrone grigiastro o marrone chiaro, impallidente verso il piede, e di solito è finemente pubescente.

Imenio che copre tutta la parte interna del carpoforo ed è completamente liscio, di colore marrone.

Piede generalmente corto, da bianco a crema, solcato longitudinalmente da profonde costole che si estendono nel recipiente, occupando la parte inferiore del recipiente, e anche biforcazione.

Carne scarsa e piuttosto elastica, con un odore di terra e un sapore delicato.

Habitat:

È un fungo che compare esclusivamente in primavera, essendo molto frequente e cosmopolita, lo abbiamo trovato sotto alberi diversi come pini, pioppi o anche sotto tigli.

Commenti:

Crediamo che non valga la pena di consumarlo, anche se può essere consumato cotto in anticipo, in quanto è tossico quando è crudo. Ci risulta che si tratta di un fungo facilmente identificabile per il piede munito di costole che si estendono verso il ricettacolo, non può che essere confuso con l’Helvella costifera, leggermente più piatta e meno bruna, una specie autunnale.

Ulteriori informazioni:

  • Nome comune:
    Zucchine, zucchine, kaliza arrunt, bocabadat bru.
  • Sinonimo:
    Acetabula vulgaris (Fuckel)

Tassonomia:

  • Divisione:
    Ascomycota
  • Suddivisione:
    Ascomicotina
  • Classe:
    Himenoascomiceti
  • Sottoclasse:
    Pezizomycetidae
  • Ordine:
    Pezizales
  • La famiglia:
    Helvellaceae

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.