Funghi

Pholiota gummosa

Caratteristiche macroscopiche

Caratteristiche:

Cappello il cui diametro può raggiungere al massimo i 5 cm, essendo quindi un fungo piuttosto piccolo, all’inizio di forma emisferica, si apre fino ad essere convesso, infine un po’ depresso, ma mantenendo nella sua zona centrale un mamellone ottuso in molti esemplari. La sua cuticola è viscosa in caso di pioggia, di colore giallastro o paglierino con una notevole sfumatura verdastra, e coperta da squame ocra disposte in modo più o meno concentrico, che possono scomparire per effetto della pioggia intensa. Il margine è di solito un po’ più leggero e meno squamoso, con tracce di velo in esemplari molto giovani che presto scompaiono.

Le lenzuola sono generalmente dnate e piuttosto strette, di colore chiaro, biancastre con sfumature giallastre, poi diventano color crema e con la sporulazione acquistano un tono di ruggine ocra.

Il piede allungato e cilindrico, un po’ attenuato alla base, quando è giovane pieno e poi cavo, ha un colore di fondo biancastro, a volte con una sfumatura giallastra, che diventa ocra dalla base con la maturità. Di solito ha scaglie irregolari e una zona cortiniforme che si macchia del colore delle spore.

Carne sottile, un po’ elastica, di colore giallo crema, con un odore debole, appena percettibile e un sapore delicato.

Habitat:

Specie comune durante l’autunno che può comparire anche in altri periodi dell’anno. Di solito dà i suoi frutti in modo fascicolato, su scarti legnosi interrati che danno l’impressione di essere a terra, o direttamente sul legno, senza alcuna particolare predilezione per un particolare tipo di albero.

Commenti:

Questo fungo comune è facilmente identificabile per la sua crescita fascicolata, la caratteristica desquamazione e il colore verdastro, quando queste squame scompaiono può assomigliare ad altre specie. La flammula pinicola è simile, che emerge su legno di pino e con una cuticola più liscia di colore giallo-marrone. Slow Pholiota è più grande ed esce individualmente, la sua cuticola diventa glutinosa con la pioggia. A causa della sua forma di crescita potrebbe anche essere confuso con l’Hypholoma fasciculare delle lamelle verdastre.

Ulteriori informazioni:

  • Nome comune:
    Foliota gomosa, egur-ziza bidaiari.
  • Sinonimo:
    Dryophila gummosa (Lasch) Quél.

Tassonomia:

  • Divisione:
    Basidiomycota
  • Suddivisione:
    Basidiomicotina
  • Classe:
    Omobasidiomiceti
  • Sottoclasse:
    Agaricomycetidae
  • Ordine:
    Tende
  • La famiglia:
    Strophariaceae

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.