Suggerimenti

Imparate a controllare il pH del vostro terreno e a far fiorire il vostro giardino.

Ho vividi ricordi della classe di chimica del liceo, dove mi sedevo in laboratorio con gli altri studenti e cercavo di ricordare il pH di diverse sostanze. Ho sempre avuto difficoltà a ricordare la scala e i numeri che rappresentavano se qualcosa era basico o acido.

Oggi sento che, anche se sono lontano dall’essere uno scienziato, capisco meglio il pH solo perché amo il giardinaggio. Infatti, qualche settimana fa, mio marito, che è un insegnante, stava cercando di dare alcune idee per un corso sul tema del pH. Gli ho suggerito di parlare del pH del suolo e delle esigenze delle diverse piante.

Il pH del terreno ne misura l’acidità o la basicità (alcalina). La scala va da 0 a 14. Proprio nel mezzo, a un pH di 7, le cose sono neutre. Sopra 7 e la sua sostanza è di base e nella parte inferiore ci sono cose che sono acide. Le piante generalmente beneficiano di un pH più o meno neutro, compreso tra 6,0 e 7,5.

Allora perché il pH è importante? La regolazione del pH è la differenza tra un raccolto fiorente e un raccolto lento. Fortunatamente, non è troppo difficile da padroneggiare. Vi mostreremo come testare il pH del vostro terreno per trasformare completamente il vostro giardino.

>


Perché è importante testare il pH del terreno?

>

Anche se le piante possono sopravvivere in terreni al di fuori del loro range ideale di pH, l’assorbimento dei nutrienti può essere compromesso, il che può portare a tutti i tipi di problemi per le vostre piante, come le carenze di nutrienti.

Per questo motivo è necessario imparare ad analizzare il pH del terreno. Anche se si sospetta una carenza, la semplice aggiunta di un nutriente non sarà molto utile se il pH del vostro terreno è al di fuori di un range ideale. È possibile che si aggiungano sostanze nutritive che non possono essere assorbite dalla pianta.

Un pH troppo alcalino può favorire un eccessivo assorbimento dei nutrienti, che all’altro estremo dello spettro non è buono per le piante.

Non tentare di regolare il pH del terreno senza averlo testato. Non vuoi giocare a indovinelli. Regolare il pH o il contenuto di sostanze nutritive del vostro terreno senza avere prima accesso ai dati del terreno è una ricetta per il disastro.


Cosa può influenzare il pH del terreno?

Vari fattori possono influenzare l’acidità del suolo. Ecco alcuni esempi:

  • Pioggia . Le piogge eccessive possono effettivamente aumentare l’acidità del suolo. Nelle zone dove piove di più, il terreno può essere naturalmente acido.
  • .

  • Alcune piante . Piantare colture come i fagioli non solo influisce sul contenuto di azoto del suolo, ma tende anche a creare un ambiente più acido.
  • .

  • Fecondazione . L’aggiunta di una quantità errata di fertilizzante può anche influenzare il pH del terreno e renderlo troppo acido. L’aggiunta di troppo fertilizzante ad alto contenuto di azoto può causare problemi in futuro.
  • .

  • Rotazione scarsa delle colture .
  • .

  • Scarsa irrigazione e inondazioni .


Posso rilevare un problema di pH senza esaminare il mio terreno?

>

Purtroppo non c’è un modo sicuro per rilevare un problema di pH senza testare il terreno. Se il terreno è troppo acido, fertilizzare le piante potrebbe non aiutarvi affatto. Le vostre piante possono mostrare segni di carenza di nutrienti.

Il problema è che non c’è modo di scoprire il motivo di questa carenza senza fare un’analisi del terreno. Così come non dovresti autodiagnosticarti e andare a WebMD senza consultare un medico, non dovresti dare per scontato di sapere cosa sta succedendo alle tue piante da giardino.

L’ingiallimento delle foglie e altri segni di carenza di nutrienti possono derivare da un terreno troppo acido, impedendo alle piante di accedere a micro e macronutrienti nonostante la loro presenza nel terreno.

L’aggiunta di qualsiasi fertilizzante in questa situazione non farebbe che aggravare il problema. In breve? Non date per scontato di poter diagnosticare il problema senza guardare i nutrienti del suolo e il profilo del pH.


Come controllare il pH del suolo

>

Potete testare il vostro terreno da soli usando un kit casalingo o far testare il terreno da un laboratorio. La scelta è vostra.

Il vantaggio di inviare campioni di terreno ad un laboratorio è che si garantisce una valutazione accurata e si ottengono informazioni non solo sul pH del terreno, ma anche sulla sua composizione nutritiva.

La maggior parte dei kit per il test del pH domestico include strisce indicatrici, come quelle utilizzate nelle classi di chimica. Sono facili da usare e, poiché la maggior parte dei kit include diverse strisce reattive, è facile monitorare il pH del terreno. Non sono così complete, ma vi daranno una buona idea di ciò di cui il vostro terreno ha bisogno.

Ci sono anche metodi gratuiti di test in casa che permettono di controllare il pH del terreno. Questi semplici esperimenti sono eccellenti se si ha fretta e si ha bisogno di una risposta rapida, ma non possono fornire informazioni sui livelli esatti di pH. Tuttavia, essere in grado di controllare l’acidità o l’alcalinità è un utile trucco per sapere.


Test a domicilio

È un metodo rapido e sporco, non particolarmente specifico, ma è utile quando si ha bisogno di un’idea generale del pH del proprio terreno.

Come analizzare il pH del suolo

  • Prelevare un campione di terreno di circa 1 tazza (è possibile testare diversi campioni provenienti da diverse aree).
  • Bagnare il terreno fino a raggiungere una consistenza simile al fango.
  • Aggiungete circa mezza tazza di aceto (basterà l’aceto bianco normale).
  • Se c’è una reazione e si notano bolle ed effervescenza, il campione è di base (alcalino).
  • Per verificare l’acidità, prelevare un campione di terreno e aggiungere mezza tazza di bicarbonato di sodio. Se si verifica una reazione, si ha un terreno acido sulle mani.

Come si fa a sapere se il pH del terreno è neutro? Non succederà nulla con nessuno di questi test.


Kit di prova

È possibile acquistare i kit per il test del pH online. Assicuratevi di leggere le recensioni per determinare se il kit è buono, poiché la qualità può variare. Non sono così accurati come i test di laboratorio, ma ti danno una buona idea generale.

Seguire le istruzioni incluse nel kit. Di solito si tratta di riempire una bottiglia con terra e acqua e di aggiungere un tappo o di intingere una striscia nella miscela. La bottiglia o la striscia cambierà colore, che potrete confrontare con la tabella del kit per determinare il vostro livello di pH.

È anche possibile acquistare un misuratore tascabile che si attacca al terreno per testare il pH del suolo.


Test di laboratorio

Se scegliete il percorso del laboratorio, aspettatevi di spendere circa 20 euro e aspettate qualche settimana. La maggior parte dei laboratori vi darà istruzioni specifiche, ma in generale vorrete prendere alcuni campioni di terreno e inviarli al laboratorio.

In particolare, si vorranno prelevare alcuni campioni di terreno da un giardino, evitando recinzioni, aree dove si raccoglie l’acqua o dove il bestiame defeca. Prelevare ogni campione da circa 4 cm di profondità nel terreno. Asciugarli all’aria e metterli in un contenitore pulito.

Assicuratevi di etichettare correttamente il vostro contenitore in modo da sapere da dove proviene il terreno, soprattutto se state inviando più campioni. Inviare immediatamente i campioni per garantire l’accuratezza.


Un monitor del pH del terreno vivo per il vostro giardino

>

Il giardiniere pigro che non è interessato a come testare il pH del suolo nel modo più duro o che è interessato ad un possibile esperimento scientifico dovrebbe prendere in considerazione la possibilità di piantare un’ortensia. I fiori cambiano colore a seconda del pH del terreno. Questa è una pianta adatta da includere nel vostro giardino se avete bambini e volete insegnare loro il terreno e il pH. È anche una bella pianta da avere intorno. Si ottengono fiori blu se il pH del terreno è compreso tra 4,0 e 5,0. I fiori saranno rosa se il pH del terreno è compreso tra 6,0 e 7,0.


E se il mio terreno è troppo acido?

Ora che sapete come testare il pH del suolo, vi starete chiedendo cosa fare. Un terreno troppo acido può impedire l’assorbimento di acqua e l’accesso alle sostanze nutritive. L’alta acidità colpisce anche gli organismi del suolo, alcuni dei quali potrebbero non essere in grado di sopravvivere.

L’aggiunta di calce può rimediare al problema aumentando il pH. La consistenza del vostro terreno determina la quantità di calce che dovrete applicare per regolare il pH. I terreni più spessi e argillosi hanno spesso bisogno di più calce per correggere un pH eccessivamente acido.

Esempi di prodotti contenenti calce :

  • Calcare (è la forma più pura di calce)
  • Calce dolomitica
  • Barbabietola da zucchero e calce
  • Cibo per crostacei

Altre opzioni

  • Cenere di legno
  • Farina di ossa
  • Gusci d’uovo (macinati)

In generale, ci vogliono circa 5 libbre di calce per 100 metri quadrati di terreno per aumentare il pH di un punto.


Come abbassare il pH se il terreno è troppo basico

Per ridurre l’acidità del terreno, lo zolfo è l’emendamento più comunemente suggerito. I materiali che possono essere utilizzati includono

  • Torba di spaghnum
  • Aghi di pino
  • Zolfo in forma granulare
  • Solfato di alluminio
  • Cippato
  • I fondi di caffè

L’abbassamento del pH naturale di un terreno può richiedere molto tempo, quindi siate pronti ad impegnarvi in questo sforzo. In generale, circa 5,5 libbre di zolfo devono essere aggiunte a 100 metri quadrati di terreno per abbassare il pH di 2 punti.


Una volta risolto il problema, sarà risolto?

Come accennato in precedenza, il pH del terreno può essere influenzato senza che si tocchi il giardino. Elementi come la pioggia possono interferire con l’acidità del suolo, quindi il monitoraggio dei livelli è un compito continuo. Condurre un’analisi del suolo ogni anno per monitorare la salute del suolo.

È anche importante ricordare che non è facile regolare il pH del suolo. Anche con le modifiche proposte sopra, è difficile cambiare il pH. Potreste dover cambiare le vostre aspettative e cambiare ciò che piantate.

Se il terreno intorno alla vostra proprietà non è ideale per la semina perché il pH è troppo basso o troppo alto, considerate la possibilità di costruire dei letti rialzati. Avrete un maggiore controllo sulla composizione del suolo e sui livelli di pH.


Impianti con requisiti di pH speciali

>

Mentre la maggior parte delle piante cresce in quella che è considerata una zona a pH abbastanza neutro (da 6,0 a 7,0), alcune piante prosperano meglio in terreni leggermente alcalini o leggermente acidi. È utile saperlo prima di piantare, in quanto è possibile scegliere un luogo separato per collocare queste piante con esigenze diverse.


Piante che preferiscono terreni leggermente alcalini

  • Asparagi
  • Astri
  • Canna Lily
  • Coccodrilli
  • Gerani
  • Aglio (tollera un ampio range di pH tra 5,5 e 8,0)


Piante che preferiscono terreni leggermente acidi

  • Mirtilli
  • More
  • E molte altre bacche
  • Pomodori
  • Alcune zucche
  • Patate
  • Patate dolci
  • Zinnie
  • Azalea
  • Ravanello

Questi sono solo alcuni esempi. Se avete domande sul pH di una particolare pianta, controllate la confezione dei semi o l’etichetta del vaso. Non riesci ancora a trovare le informazioni? Chiedete al vostro asilo nido locale o fate una rapida ricerca su Google.


Quando non preoccuparsi

Ora che avete padroneggiato l’analisi del pH del suolo, non lasciate che diventi un’ossessione. Non dovete preoccuparvi troppo di un livello di pH al di fuori della gamma ottimale per le vostre piante. Se state piantando un giardino, probabilmente avete varietà che preferiscono diversi livelli di pH “ideali”. Non siate ossessionati da un livello di pH che sia entro 0,5 della gamma ottimale. Se non vedete problemi nel vostro giardino, probabilmente siete al sicuro anche voi. È una buona idea monitorare la salute del vostro terreno nel tempo, ma se non ci sono problemi, non affrettatevi a risolverli senza prima averli diagnosticati.

>

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *