Suggerimenti

Cura della petunia

Le petunie sono un intero genere di piante da fiore i cui petali danno loro una forma a tromba, simile a quanto accade nelle petunie messicane. Sono ampiamente distribuiti geograficamente e, infatti, si possono trovare dal Brasile e dall’Argentina fino agli Stati Uniti meridionali. Ha molte specie diverse e tutte sono molto apprezzate esteticamente, soprattutto quando si tratta di dare colore a balconi o terrazzi perché sono piante pensili, che servono anche sia all’interno che all’esterno. Se ti piacciono, prendi nota di questa pratica guida alla cura delle petunie che ti offriamo in EcologíaVerde e vedrai com’è facile averle a casa.

Caratteristiche delle petunie

La più comune è la surfinia petunia. Si tratta di piante perenni che non superano i 45 cm di altezza, che possono adattarsi a diversi suoli e climi a seconda della specie specifica. I suoi fiori a forma di tromba misurano fino a 13 cm, con una fioritura che copre quasi tutti i mesi caldi. Questi coprono diversi colori e sfumature, dal bianco, rosa e viola a un rosso vivo. Sono anche fiori molto aromatici, che ricoprono in larga misura la pianta.

Cura della petunia – guida pratica

Prendi nota di questa guida su come prenderti cura delle petunie per goderti i loro fiori colorati a casa:

posizione e temperatura

Le petunie non tollerano il gelo o le basse temperature, quindi è molto comune considerarle una pianta annuale, poiché è molto difficile farla sopravvivere ai mesi freddi a meno che non si viva in un clima tropicale o caldo. Inoltre la pioggia e il vento possono danneggiare i suoi petali, che sono molto delicati, quindi è necessario trovare un luogo dove ricevano luce naturale, ma dove non siano completamente esposti alle intemperie.

Innaffiare le petunie

Per quanto riguarda l’irrigazione, queste piante necessitano di acqua abbondante, anche se come sempre questa non va confusa con l’allagamento del substrato. Inoltre bisogna stare molto attenti quando si annaffiano per non bagnarne i petali, poiché, come accade con la pioggia, possono danneggiarsi se l’acqua cade direttamente su di loro. Nei mesi caldi, avranno bisogno di annaffiature quotidiane.

Terreni e compost

Le petunie apprezzano il fatto di trovarsi in terreni ben drenati e ricchi di sostanze nutritive che consentono loro di ottenere tutta l’acqua di cui hanno bisogno senza soffrire di problemi di umidità. Inoltre, nei mesi caldi vanno pagati una volta ogni due settimane, e fino a una volta alla settimana nei più caldi dell’estate. Ti consigliamo questo altro articolo di EcologíaVerde su Come preparare fertilizzanti organici fatti in casa per le piante.

Pulizia e potatura

Poiché queste piante producono fiori da molto tempo, è necessario pulirle dai fiori danneggiati o appassiti, che prendono luce dalla pianta. Lo stesso va fatto con le foglie che non sono in buono stato e, inoltre, si consiglia di fare una potatura annuale fin dalla prima fioritura per valorizzarla e controllarne anche la crescita.

Come riprodurre le petunie

Il modo migliore per riprodurre le petunie è semplicemente piantarne i semi, poiché germinano facilmente e non sono complicati da coltivare.

Tuttavia, per questo devi recuperare i semi della pianta stessa. Puoi estrarli dai fiori secchi. Molte volte, quando il fiore si è seccato e appassito, è visibile una piccola capsula verde, che diventa gialla con il passare dei giorni. Questa capsula contiene i semi e devi rimuoverla con cura per poterli seminare.

Molti consigliano di estrarre la capsula mentre è ancora verde e di lasciarla asciugare al sole. In questo modo ci assicuriamo di non perdere i semi a causa del distacco naturale della capsula. Tieni inoltre presente che non tutti i fiori essiccati ospiteranno una capsula di semi, quindi non preoccuparti se ci vorrà un po’ per trovare il primo.

Come piantare le petunie

Per seminare semi di petunia segui queste semplici istruzioni:

  1. Preparare un vaso o un semenzaio con un substrato adatto per queste piante. Le miscele di fibra di cocco con humus di lombrico sono sempre un’ottima opzione, in quanto forniscono un terreno sciolto, con un ottimo drenaggio e ricco di sostanze nutritive.
  2. Distribuisci i semi di petunia sulla superficie del substrato, assicurandoti che non cadano troppo vicini tra loro.
  3. Con il dito premere leggermente i semi per seppellirli di pochi millimetri nel terreno.
  4. Fornisce acqua spruzzata con un irrigatore, per evitare che l’acqua in movimento finisca per raccogliere tutti i semi in grappoli.
  5. Copri il vaso o il semenzaio con pellicola trasparente, che aiuterà a mantenere l’umidità all’interno.
  6. Lascialo in un luogo luminoso ma non alla luce diretta del sole. Idealmente, dovrebbero essere a una temperatura compresa tra 21 ºC e 29 ºC.
  7. Se il substrato sembra asciugarsi, rimuovi la plastica e spruzza di nuovo l’acqua, anche se potrebbe non essere necessario farlo finché non iniziano a germogliare.

Se desideri leggere altri articoli simili a Cura delle petunie, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Suggerimenti.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.