Suggerimenti

Come piantare la papaia

Attualmente, la papaya è uno dei frutti tropicali più popolari e consumati in tutto il mondo. La papaia, con il nome scientifico Carica papaya, è un piccolo albero di breve durata, a crescita molto rapida, originario dell’America Centrale.

È una coltura che richiede un certo clima e cure, ma nonostante tutto è alla portata della maggior parte dei climi caldi o temperati. Se vuoi imparare a piantare la papaia in casa per poter godere dei tuoi frutti, continua a leggerci in questo articolo di EcologíaVerde.

Quando piantare la papaia

La stagione migliore per piantare la papaya è solitamente all’inizio della primavera, nei mesi di marzo e aprile. Tuttavia, questo dipende in gran parte dal clima della zona, poiché l’importante con questa pianta è che abbiamo temperature calde.

L’albero di papaia non tollera il gelo o l’esposizione prolungata alle basse temperature, quindi se il termometro del tuo clima scende al di sotto dei 15ºC per lunghi periodi, è probabile che la tua papaia ne risenta. Potrebbe sopravvivere, ma la sua salute sarà probabilmente scarsa o i suoi frutti saranno piccoli e insipidi. Oltre a ciò, la cura degli alberi di papaia richiede anche un terreno molto ben drenato e una buona esposizione alla luce solare.

Come piantare la papaia in una pentola

Sebbene alcune varietà della pianta possano raggiungere notevoli altezze, la papaia può essere coltivata in vaso. Se vogliamo effettuare questo tipo di coltivazione, un’ottima opzione è quella di piantare la papaia nana in un vaso, poiché queste producono frutti ugualmente deliziosi in una pianta più piccola. Sapendo questo, iniziamo a sapere come piantare la papaia dai semi in un vaso:

  1. Per piantare la papaia avrai bisogno di una buona quantità di semi. Puoi acquistarli presso un vivaio o un centro specializzato se vuoi assicurarti che il raccolto sia il migliore possibile oppure, se vuoi semplicemente provare, puoi piantare quelli di una papaia che hai mangiato. Solitamente le papaie dei supermercati e delle grandi superfici daranno origine a piante ermafrodite.
  2. Disinfetta i semi con fungicida acquistato o fungicida fatto in casa e naturale per migliorare le loro possibilità di sopravvivenza evitando infezioni fungine.
  3. La prossima cosa sarà preparare il semenzaio. La pianta di papaia necessita di terreni molto ben drenati, leggeri e molto ricchi di sostanza organica, senza che gli altri fattori siano troppo importanti. Per questo motivo la miscela di semenzaio composta da una parte di torba, un’altra di fibra di cocco e un’ultima parte di humus di lombrico soddisferà perfettamente le vostre esigenze. Ricorda che l’aggiunta di un po’ di perlite migliora ulteriormente il drenaggio del supporto. Qui spieghiamo di più su Come realizzare un semenzaio.
  4. Quindi preparare i semi. Lasciateli asciugare 24 ore dopo averli riposti in un luogo asciutto. Puoi premerli leggermente e con attenzione per rompere il sacco prima di piantare, facilitando la germinazione. Quindi, piantali nei semenzai o vasi di circa 1 cm di profondità, rispettando circa 5 cm tra di loro.
  5. Innaffia frequentemente, ma non inondare mai il substrato, e posiziona il contenitore in un luogo soleggiato. Circa un mese dopo la semina, sarai in grado di selezionare quali piantine sono più forti e migliori da mantenere. Ruota regolarmente il vaso in modo che l’intera pianta riceva molta luce naturale.
  6. Una volta che le piantine hanno raggiunto una dimensione adeguata, puoi procedere a trapiantare la papaia nella sua posizione finale, con non più di una pianta per vaso. Fai molta attenzione alle sue radici durante il trapianto, poiché sono molto delicate. In questo altro post spieghiamo come trapiantare una pianta.
  7. Due settimane dopo questo primo trapianto dovrai iniziare a fornire fertilizzante alla tua pianta.

Come piantare la papaia nel terreno o nel terreno

Quando si considera come piantare la papaia con semi direttamente nel terreno o nel terreno esterno, il processo è abbastanza simile all’invasatura. Segui questi suggerimenti:

  • La differenza principale qui è che lasceremo un metro di spazio tra i semi se vogliamo salvarci il trapianto o dovremo eliminare più piantine.
  • Se il terreno non offre un buon drenaggio, sarà necessario preparare un cumulo rialzato di quasi un metro di terreno per evitare ristagni d’acqua nelle radici.
  • Come nel caso del vaso, sarà necessario arricchire il terreno di materia organica, come humus di lombrico e compost.
  • Quando le piante avranno raggiunto una certa dimensione, sarà molto utile applicare uno strato di pacciame alla base, che aiuterà a proteggere la pianta. Ricordarsi di annaffiare frequentemente e senza allagamenti.

Quanto tempo impiega un albero di papaia a crescere?

Quando si tratta di vedere quanto tempo impiega un albero di papaia a dare frutti, va detto che questa pianta può essere raccolta in appena una decina di mesi dopo essere stata piantata, anche se di solito non dura più di 5 anni. Quindi, per sapere quando viene raccolta la papaia, basta contare poco meno di un anno da quando è stata piantata.

Inoltre, in una coltura di papaia è importante distinguere tra papaia maschio, femmina e ermafrodita. I primi sono i meno convenienti, perché non danno frutto e servono solo a impollinare gli altri. Pertanto, l’ideale è ottenere papaie ermafrodite, che possono autoimpollinarsi e sono più pratiche.

Se desideri leggere altri articoli simili a Come piantare la papaia, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Suggerimenti.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.