Suggerimenti

Orchidea Cymbidium: cura

L’orchidea Cymbidium è una delle orchidee più adatte alla coltivazione da parte di principianti o di persone che non desiderano una pianta molto esigente o delicata nelle sue cure. È una specie di orchidea con fiori abbastanza duraturi e l’aspetto di essere fatta di cera. E’ una pianta molto apprezzata in giardinaggio e floristica per la grande bellezza dei suoi fiori, nei colori che vanno dal bianco al rosa, al giallo o all’arancio.

Se vuoi imparare la cura dell’orchidea Cymbidium per averla a casa, continua a leggerci in questo pratico articolo di EcologíaVerde.

Orchidea Cymbidium: caratteristiche

Per cominciare, è opportuno conoscere un po’ le caratteristiche principali dell’orchidea Cymbidium, così ne capiremo meglio le esigenze in termini di cura.

  • È originario dell’Africa, dell’Australia e dell’Asia tropicale.
  • Fiorisce nei mesi autunnali e invernali, raggiungendo i fiori per durare due mesi.
  • I suoi fiori grandi e apprezzati hanno piccioli molto corti, molti dei quali emergono da ogni stelo.
  • Le foglie derivano da una specie di bulbi arrotondati, che sviluppano germogli ogni anno.
  • Ci sono orchidee Cymbidium di due dimensioni. Il più grande raggiunge fino a un metro.
  • Ci sono anche epifite o terrestri. Quelli venduti per interni sono solitamente tra i primi.

Se ti piace questa pianta, probabilmente amerai scoprire questi 12 tipi di orchidee.

Cymbidium orchid: cura – guida pratica

In breve, queste sono le cure di base dell’orchidea Cymbidium:

  • Luce: necessitano di molta luce, ma non di luce solare diretta.
  • Clima: la maggior parte proviene da climi freddi, ma alcuni tollerano temperature miti e calde.
  • Irrigazione: irrigazione di moderata frequenza e basso volume. Innaffiali sempre con acqua tiepida.

luce e posizione

La luce è molto importante per le orchidee Cymbidium. La maggior parte delle orchidee deve trovarsi in luoghi molto illuminati, ma poche tollerano l’esposizione diretta, specialmente in climi caldi o sole intenso. Se la coltivi indoor, tienila in una stanza particolarmente luminosa, vicino a una finestra. All’aperto, possono anche fare bene ai piedi di un albero.

Se noti che le foglie del tuo Cymbidium stanno iniziando ad assumere alcune sfumature di verde scuro, è probabile che la tua pianta abbia bisogno di più luce. È anche importante che questa pianta si trovi in ​​una zona ben ventilata, oltre che in un luogo dove non subisca sbalzi di temperatura.

Tempo metereologico

I Cymbidium hanno il loro intervallo di temperatura ottimale intorno ai 15ºC -18ºC. Tuttavia, possono tollerare temperature notturne fino a 10ºC nei mesi freddi e fino a 30ºC per brevi periodi nei mesi caldi.

Irrigazione dell’orchidea Cymbidium

Queste piante richiedono che il loro terreno o substrato non si asciughi mai completamente, mantenendo sempre un certo grado di umidità ma evitando le pozzanghere nel terreno, che sono molto dannose per la pianta. La frequenza specifica dipenderà dal suolo o substrato stesso e dal clima della zona, ma va rispettata la regola di mantenere sempre una certa umidità senza mai allagarsi.

Ti consigliamo di consultare quest’altra guida al giardinaggio su Quando e come innaffiare le orchidee.

terreno e compost

La cosa migliore con le orchidee Cymbidium è usare un substrato o un terreno con un ottimo drenaggio per evitare ristagni d’acqua. Si consiglia di utilizzare un supporto specializzato, oppure a base di sfagno, polistirolo e perlite. In questo altro articolo puoi saperne di più su Come realizzare un substrato per orchidee.

Anche queste piante necessitano di essere concimate regolarmente con un fertilizzante che contenga azoto, potassio e fosforo. Puoi anche usare fertilizzanti organici, come i lombrichi. Se utilizzate concimi chimici, assicuratevi di rispettare le quantità specifiche per le orchidee, diluendole a sufficienza. Qui puoi imparare come fare il fertilizzante per le orchidee.

Trapianto di orchidea Cymbidium

Ecco alcuni consigli pratici per rinvasare le orchidee Cymbidium:

  • Non hanno bisogno di un trapianto ogni anno. Invece, è normale trapiantarli ogni 3-4 anni dopo che la pianta ha prodotto i fiori. L’ideale è trapiantarle all’inizio della primavera, quando la pianta non ha ancora ripreso tutta la sua attività e può adattarsi meglio al nuovo terreno.
  • Nel trapianto è consigliabile bagnarne molto le radici e il substrato, in modo che siano più flessibili e sia più difficile che si rompano o si danneggino nel processo di pulitura di tutto il materiale. È importante anche tagliare le radici secche o danneggiate, potandole con strumenti opportunamente disinfettati. In quest’altra guida al giardinaggio puoi imparare quando e come potare un’orchidea.
  • Utilizzare sempre un contenitore leggermente più grande del precedente e aggiungere del fertilizzante specifico dopo il trapianto.

Per saperne di più su questo argomento, puoi consultare questo altro post di EcologíaVerde su Quando e come trapiantare un’orchidea e, per completare le tue conoscenze su queste piante, ti consigliamo anche di imparare Come riprodurre le orchidee.

Parassiti e malattie dell’orchidea Cymbidium

Come con tante altre piante, i parassiti più comuni di cui soffre sono il ragnetto rosso, il tripide e la cocciniglia. Possono essere trattati con insetticida biologico fatto in casa senza troppi problemi. Se preferisci creare il tuo insetticida in modo che sia il più naturale possibile, non esitare a consultare questo altro post su Come fare insetticidi naturali per le piante.

Per quanto riguarda i funghi dell’orchidea e altre malattie correlate, è raro che subisca il suo attacco se vengono rispettate le sue condizioni di umidità adeguate, ma si manifesteranno in caso di umidità eccessiva. Qui puoi conoscere alcuni dei migliori fungicidi fatti in casa per orchidee.

Di seguito potete vedere due video del nostro canale YouTube sulla cura di questa pianta e sugli errori più comuni nella cura delle orchidee.

Se desideri leggere altri articoli simili a Cymbidium Orchid: cura, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Suggerimenti.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.