Suggerimenti

Come prenderti Cura della tua pianta di gelsomino nel tuo giardino

Il gelsomino ha un aroma inconfondibile che tende ad incantare tutti coloro che lo percepiscono. Ha un odore gradevole che ci connette rapidamente con la natura. Se ti piace anche il gelsomino e vuoi averlo a casa tua, non esitare a continuare a leggere.

Non importa in quale periodo dell’anno ti trovi, se ti piace il gelsomino, devi imparare a prendertene cura in modo che possa sbocciare e deliziarti con il suo aroma e i suoi fiori. Indipendentemente dal tipo di gelsomino che scegli, puoi goderti questi fiori bianchi o gialli, oltre che a forma di stella e con una fragranza magica. Con una buona cura puoi avere una pianta impressionante durante tutto l’anno. In EcologíaVerde, ti spieghiamo come prenderti cura della tua pianta di gelsomino nel tuo giardino con questa semplice guida.

Caratteristiche della pianta del gelsomino

Queste sono le caratteristiche principali del gelsomino:

  • Il suo nome scientifico è Jasminum officinale ed è una pianta rampicante che ha origine nelle zone tropicali dell’Asia, dell’Europa e dell’Africa.
  • Una delle sue principali caratteristiche è il suo grande valore ornamentale e il suo ricco aroma, per questo è una delle specie rampicanti più utilizzate nei giardini; sia pubblici che privati.
  • Di solito raggiunge un’altezza massima di 5 metri ed i suoi fiori si presentano in bellissime infiorescenze bianche o gialle, a seconda della specie.
  • Un’altra caratteristica è che non sono noti parassiti e malattie del gelsomino che siano gravi per la sua crescita e sviluppo. Pertanto, ci sono parassiti e malattie che attaccano il gelsomino e possono indebolirlo, ma di solito non lo danneggiano al punto da ucciderlo.

Ti consigliamo di conoscere i diversi tipi di gelsomino, che scoprirai in quest’altra guida, per vedere quale ti si addice di più in base al clima della zona in cui vivi e alle cure che puoi riservargli. Inoltre, se ti piace questo tipo di piante, ti consigliamo di scoprire queste 24 piante rampicanti.

Successivamente, parleremo di come prendersi cura della pianta di gelsomino nel terreno, in giardino oa terra.

Clima per la pianta del gelsomino

Il gelsomino è una pianta che varia il suo comportamento a seconda del tempo. Pertanto, a seconda di ciò, può comportarsi sia come specie sempreverde che come specie decidua.

Allo stesso modo, per ottenere una crescita ottimale, è meglio piantarla in un ambiente dal clima mite, senza temperature elevate e che queste non scendano al di sotto dei -3ºC, in quanto non sopporta bene le forti gelate.

Luce e posizione della pianta del gelsomino

Il gelsomino è una pianta che necessita di luce solare diretta, ma non continua. Essendo una pianta tipica dei climi caldi, apprezza di essere collocata in un luogo dove la luce solare la raggiunga direttamente per gran parte della giornata per aumentarne la fioritura.

Allo stesso modo, può anche svilupparsi senza ricevere la luce solare diretta, sebbene, nella maggior parte dei casi, ciò riduca il volume della fioritura, sebbene non la sua crescita.

Pertanto, se ti stai chiedendo dove piantare un gelsomino, è meglio farlo in una parte del giardino in cui tocchi il muro o altra superficie verticale, in modo che possa arrampicarsi e che sia un luogo con abbastanza energia solare incidenza durante tutta la giornata Se vuoi conoscere più aspetti come quando puoi piantare un gelsomino o come farlo correttamente, ti consigliamo questa altra guida su Come piantare un gelsomino.

Innaffiare la pianta del gelsomino

Come per la maggior parte delle piante da fiore, l’irrigazione regolare è molto importante, soprattutto in primavera e in estate. In estate, infatti, non è irragionevole annaffiare questa pianta più di due volte al giorno. In inverno, invece, ti consigliamo di annaffiarlo solo quando ti accorgi che il terreno ha iniziato ad asciugarsi.

Se ti stai chiedendo di più su quanto spesso si annaffiano i gelsomini, qui ti lasciamo una guida generale su Quando innaffiare le piante, con i consigli per sapere quando una pianta ha davvero bisogno di acqua.

Substrato e fertilizzante della pianta del gelsomino

Il gelsomino si adatta senza problemi a tutti i tipi di terreno, ma se possibile dovresti evitare di piantarlo in terreni di tipo argilloso. Inoltre necessita di un buon substrato universale per il suo sviluppo e concimarlo nei mesi precedenti la fioritura. Qual è il miglior fertilizzante per il gelsomino? La verità è che consigliamo sempre il biologico. Qui spieghiamo come preparare in casa un fertilizzante organico per piante. Dovresti anche assicurarti di offrire un buon drenaggio, poiché questa pianta non tollera i ristagni d’acqua.

potatura del gelsomino

Il gelsomino è una pianta che necessita di potature specifiche a seconda del clima e della zona in cui si trova. Pertanto, di seguito spiegheremo quando e come potare un gelsomino:

  • In inverno bisogna potare sempre dopo la prima fioritura. Normalmente, questo coincide anche con la fine dell’inverno per evitare possibili gelate. La potatura deve essere forte per rafforzarla e aumentarne la fioritura in primavera.
  • In estate si consiglia una leggera potatura dopo la prima fioritura. Qui dovresti fare una potatura più superficiale lasciando tra due e tre gemme. In questo modo ti assicurerai che il tuo gelsomino fiorisca di nuovo l’anno successivo.
  • Il nostro consiglio è di non aver paura di usare le forbici da potatura. Ricorda che è molto importante che questa pianta rampicante sia sempre ordinata in modo che i rami più forti crescano e si allarghino ogni stagione.

In questo link vedrai maggiori informazioni su quando e come potare il gelsomino.

Cosa non dovresti fare per prenderti cura di un gelsomino

Ci sono alcune cose nella cura del gelsomino che dovresti evitare a tutti i costi. Se per qualche motivo esegui una di queste azioni, è fondamentale che smetti di farlo perché altrimenti rischierai la salute della pianta ed è molto probabile che finisca per morire.

  • Aggiungere troppo azoto organico o fertilizzante: questo dirigerebbe l’energia solo verso il fogliame in crescita e lontano dalle gemme, quindi la pianta risulterebbe sbilanciata e non potrebbe assorbire tanto fertilizzante e potrebbe finire per morire.
  • Conserva il gelsomino in ambienti piccoli e poco ventilati: questa pianta necessita di una buona circolazione dell’aria per mantenersi sana e luminosa tutto il tempo. Se vuoi che il tuo gelsomino sia sano, l’aria pulita non dovrebbe mancare.
  • Esporre la pianta al freddo estremo: Jasmine non ama il freddo perché è una pianta subtropicale e prospera nei climi più caldi. Se deve sopportare climi troppo freddi, potrebbe morire. Se vivi in ​​una zona dove fa freddo, è meglio mettere la pentola all’interno della tua casa e che puoi scegliere una zona calda e protetta all’aperto.

I rami e le foglie del mio gelsomino si seccano, cosa devo fare?

Se i rami e le foglie del gelsomino si seccano, questo è il primo segno che soffre di una grave disidratazione. Per questo motivo si consiglia di annaffiarlo molto, soprattutto durante l’estate, poiché le sue radici tollerano alti livelli di umidità.

Durante l’estate annaffia due volte al giorno e assicurati che abbia un terreno ricco, con circa il 75% di terriccio e il 25% di torba, e che sia ben drenato. Inoltre, per quanto possibile, evita il sole diretto per troppe ore alla volta, poiché il gelsomino ha bisogno di molta luce solare ma non tollera bene la luce solare forte e continua. Quindi, se vedi che si secca, oltre ad annaffiarlo, trova una zona con meno sole diretto.

Come hai visto, la pianta del gelsomino non è difficile da coltivare se fai un piccolo sforzo nella sua cura. È una pianta che necessita di molte cure e, soprattutto, non dimentica le dosi di acqua di cui ha bisogno regolarmente. Ricorda che è una pianta che oltre ad amare l’aria fresca, anche se non fredda, ha bisogno anche di uno spazio dove la colpisca bene il sole per avere abbastanza energia per crescere e prosperare. Se ti piace il gelsomino e vuoi gustarlo nel tuo giardino di casa, non dimenticare tutti questi consigli per ottenere buoni risultati.

Se desideri leggere altri articoli simili a Come prendersi cura della tua pianta di gelsomino nel tuo giardino, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Suggerimenti.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.