Suggerimenti

Cura del pomodoro bistecca

Nel mondo dell’orticoltura, troviamo piante che hanno molte varietà con frutti diversi. È il caso del pomodoro cuore di bue, varietà molto nota nel mondo gastronomico per la produzione di frutti grandi e dal sapore eccezionale.

Sebbene la coltivazione del pomodoro sia molto simile tra le sue varietà, ci sono alcuni cambiamenti nella gestione. Il caso chiaro è il pomodoro raf, coltivato specificamente in una zona di Almería, dove viene effettuata una fertirrigazione esauriente con un grande apporto di sali.

Da qui il suo sapore caratteristico.

Nel caso della pianta di pomodoro cuore di bue, bisogna tenere conto che i suoi frutti sono molto più grandi di quelli tradizionali, quindi possono subire crepe o causare la rottura del gambo a causa del loro peso.

In questo articolo vogliamo raccontarvi tutto ciò che è importante su questa varietà di pomodoro. Ce ne sono tanti (come il pomodoro blu), ma il cuore di bue ha un sapore incredibile.

Principali caratteristiche del pomodoro cuore di bue

Il suo nome già suscita curiosità. È rosso vivo, grande e leggermente appiattito. Date le sue dimensioni, è sensato chiamarlo così, cuore di bue.

È considerata una varietà dai frutti grandi, abbastanza rustica e tollerante a parassiti e malattie, che produce frutti precoci (considerati semi-precoci).

Con una buona fertirrigazione e clima, questa varietà di pomodoro può raggiungere diversi metri di altezza, motivo per cui è obbligatorio, come nel caso di altre specie, il pergolato.

Non è raro raccogliere pomodori che superano il mezzo chilo di peso, quindi questo compito di fare dei paletti è importante, per evitare di rompere gli steli che sorreggono questi frutti pesanti.

Il consumo di questi pomodori è praticamente fresco, soprattutto per le insalate, accompagnato da un buon olio e sale. Infatti in alcune zone si mangia così, mangiando direttamente la frutta e aggiungendo un po’ di sale ad ogni boccone. In modo tradizionale.

Cura principale di questa varietà

Seguiremo le stesse raccomandazioni generali della coltivazione del pomodoro.

Climatologia

La cosa più importante è proteggere l’apparato radicale, garantendo una buona temperatura e umidità nel substrato. La temperatura del pavimento deve essere costantemente mantenuta tra 20 ºC e 30 ºC. Al di fuori di questo intervallo, secondo vari autori, la crescita e il trasporto dei fotoassimilati è ridotto o interrotto.

Usa un pacciame o un pacciame se hai piantato questa varietà di pomodoro in anticipo e fa ancora freddo nel terreno.

A livello fogliare, i fiori in fase di fecondazione sono l’organo più sensibile agli influssi climatici. Ha una crescita ottimale di 25 ºC durante il giorno e tra 18 ºC e 20 ºC durante la notte (deve avere una differenza di temperatura tra mattina e notte maggiore di 5 ºC e inferiore a 10 ºC).

Per quanto riguarda l’umidità relativa, l’optimum è compreso tra il 60% e l’80%. Tieni presente che un’umidità inferiore riduce la traspirazione delle colture (e il movimento del calcio), favorendo la comparsa dell’oidio. D’altra parte, l’elevata umidità consente la comparsa della peronospora.

  • Crescita ottimale:  20 ºC-25 ºC
  • Interrompe la sua crescita:  10-15 ºC
  • Gelo:  2ºC
  • Periodo di fioritura:  da 23 ºC a 26 ºC

istruito

La considerazione che dobbiamo avere con la varietà di pomodoro cuore di bue è quella di realizzare un buon pergolato, facendo riposare i rami che sostengono i frutti allegati sulle canne o tutori che abbiamo utilizzato.

Per i rami più bassi, molti frutti poggiano solitamente a terra, quindi per evitare le condizioni umide del substrato, posizioniamo un sacco o cannuccia per ridurre il marciume indesiderato degli stessi.

Fertirrigazione

Per quanto riguarda la fertirrigazione, è importante l’apporto dei fertilizzanti di calcio, essendo il più consigliato l’apporto di nitrato di calcio.

In questa varietà, con frutti così grandi, è importante che ci sia sempre una sufficiente concentrazione di calcio a livello cellulare. Diversamente, improvvisi sbalzi di umidità ambientale, sbalzi di temperatura o variazioni della disponibilità di acqua nel terreno, favoriranno il cracking dei frutti e il loro cracking.

Con questa fisiopatia detta cracking, per il consumo locale non ci saranno problemi né influirà sul sapore originale del pomodoro cuore di bue, ma ne rende difficile la commercializzazione.

Si consigliano applicazioni fogliari di calcio durante la fioritura e l’allegagione, poiché è il momento in cui il livello più alto di calcio (che è già difficile da assimilare) viene assorbito dalla pianta.

Per via irrigua si deve favorire il corretto assorbimento di questo macronutriente secondario, sia con una buona ventilazione (facilita la traspirazione della pianta) sia con un buon apporto di acqua prontamente disponibile.

Fotografia: Portagrano – Vademecum dei semi

Qui vi mostriamo un consueto programma di fertilizzazione per la coltura del pomodoro cuore di bue.

Pomodoro giovane, senza produzione di frutta

  • Fosfato monoammonico: 0,5 kg/1000 m2 e settimana
  • Nitrato di potassio: 1 kg/1000 m2 e settimana

Pomodoro in piena produzione

  • Fosfato monoammonico: 1 kg/1000 m2 e settimana
  • Nitrato di potassio: 3 kg/1000 m2 e settimana
  • Nitrato di calcio: 2 kg/1000 m2 e settimana

Nell’articolo sull’identificazione della causa delle foglie di pomodoro gialle, ti mostriamo le principali carenze di micronutrienti.

Irrigazione

La frequenza ideale di applicazione dell’acqua, per una situazione generale calda primaverile ed estiva, è la seguente:

  • Annaffiature primaverili: 3-4 annaffiature a settimana, con un apporto di 2-3 L/pianta adulta.
  • Irrigazione in estate:  4-5 irrigazioni a settimana, con un apporto di 2-3 L/pianta adulta.

Potatura e manutenzione

Per il resto, la gestione di questa varietà di pomodoro è simile a quella di altre varietà. La potatura è importante quando si vuole limitare il numero dei frutti, se si cerca una buona pezzatura di quelli che hanno allevato.

Usa i consigli che abbiamo offerto nell’articolo sulla potatura del pomodoro per sapere quali rami possiamo rimuovere e potare per regolare la crescita della pianta.

In termini di parassiti e malattie, non ha insetti o funghi che non siano identici a quelli che colpiscono qualsiasi altra varietà di pomodoro. Prestare molta attenzione in condizioni di elevata umidità, poiché favorisce la comparsa di muffe. Tempi più secchi, con buone temperature e bassa umidità relativa, favoriscono la comparsa dell’oidio.

Acquista semi di cuore di bue

Fortunatamente, i semi di cuore di bue sono abbastanza commerciabili e possono essere trovati in molti luoghi, compresi i negozi online su Internet.

Sono facili da germinare dalla primavera, potendo anticipare la semina nel calendario se lo facciamo all’interno della casa o usiamo un semenzaio caldo.

Non dimenticare di utilizzare un buon substrato che trattiene l’umidità e ha una buona ossigenazione. La fibra di cocco può aiutarti in combinazione con altri tipi di elementi organici, come l’humus.

Non aggiungere fertilizzanti fino a quando la pianta non ha un apparato radicale sviluppato, almeno quando la pianta è alta 10 cm e si sono formate diverse foglie vere.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.