piante d'appartamento

piante che purificano l’aria

Molte piante possono aiutarci a ridurre l’inquinamento all’interno delle case e quindi a purificare l’aria che respiriamo, oltre a decorare le nostre case. Possiamo combattere le particelle nocive che vivono con noi nelle nostre stanze e nei nostri corridoi, sui pavimenti, sui tappeti e sui tappeti grazie a queste piante che assorbono le sostanze inquinanti dall’aria.

Dire che le piante verdi purificano l’aria all’interno della casa è un dato di fatto. Questi impianti aiutano a combattere i gas tossici accumulati da sostanze chimiche come acetone, formaldeide, materiali da costruzione e molti altri. Per questo motivo, continua a leggere questo articolo di EcologíaVerde in cui nomineremo 20 piante che purificano l’aria fuori e in casa, oltre a spiegare perché le piante purificano l’aria che respiriamo.

Edera o edera (Hedera)

Conosciuta come edera o edera, Hedera, questa perenne rampicante richiede poca luce ed è molto efficace contro il benzene. Da terra l’edera si espande fino ad un’altezza massima di 20 cm, ma se trovano una superficie su cui appoggiarsi per arrampicarsi possono raggiungere i 30 metri. Siamo così abituati a vederlo ovunque che non ci rendiamo conto del grande lavoro che questa pianta fa per noi. Ha piccoli fiori verdi e gialli.

Scopri altre piante rampicanti o leggi di più sulla cura dell’edera per avere maggiori informazioni sull’argomento.

Palma nana (Phoenix roebelenii)

La palma nana è una delle palme più particolari che esistano. La Phoenix roebelenii, conosciuta anche come palma pigmea, palma da dattero pigmeo o palma roebeleni, è una palma singola che proviene dall’Asia e si distingue per poter essere tenuta in casa per la sua piccola altezza di 5 metri e per il suo fusto sottile.

Come l’edera, ama anche la luce scarsa ma ha bisogno di umidità. Di solito fiorisce intorno all’estate e può essere piantata sia in vaso che in giardino. Inoltre, si moltiplica per semi durante questo periodo e in primavera. Infine, questa palma agisce contro l’ammoniaca, la formalina e lo xilene.

Potresti anche essere interessato a dare un’occhiata a questo articolo sui tipi di palme esistenti.

Crisantemo (crisantemo)

Sotto il nome scientifico diCrisantemo, il crisantemo è una pianta che attira l’attenzione per i suoi grandi fiori e colori, che gli consentono di essere utilizzata per decorare la casa. Inoltre, sono molto facili da coltivare e ci sono più varietà. Sebbene sia originario della Cina, è stato in Giappone che questo fiore è diventato famoso. Rappresenta la longevità ed è molto tipico regalare questa pianta come dichiarazione d’amore o come offerta durante la festa di Ognissanti. È responsabile dell’eliminazione della quantità eccessiva di benzene che si può trovare in una casa.

Leggi di più sulla cura e la coltivazione dei crisantemi in questo articolo di EcologíaVerde che ti suggeriamo.

Ficus (Ficus)

Conosciuto sia popolarmente che scientificamente come FicusSi può trovare sotto forma di albero, cespuglio o pianta rampicante che appartiene alla famiglia delle Moraceae. Ciò che colpisce di più di questa pianta è la sua secrezione nel latte o nel lattice, che viene alla luce quando una qualsiasi parte della pianta viene danneggiata. Inoltre, le gemme di questa pianta sono racchiuse all’interno di stipole che poi diventano caduche.

Scopri i +35 tipi di ficus esistenti o come potare un ficus in questi altri due post che ti suggeriamo.

Azalea (Azalea)

All’interno del linguaggio del giardinaggio, le azalee (azalea) hanno una traduzione letteraria come «felicità misteriosa», sebbene possano anche significare vendetta. Se una persona regala un’azalea gialla, significa che la considera bugiarda e inaffidabile. Esistono molte varietà di queste piante che producono più ossigeno, anche se le vediamo principalmente sotto forma di cespuglio. Di solito fioriscono durante la primavera e sono abbastanza abituati all’ombra. Queste piante, come i crisantemi, rimuovono il benzene in eccesso dall’aria all’interno delle case.

Dai un’occhiata a questo articolo sulla Pianta di Azalea: cura e caratteristiche per avere maggiori informazioni sull’argomento.

Aloe Vera (Aloe)

Conosciuto anche come aloe, acíbar o Barbados aloe, l’ Aloe è un arbusto a fusto corto che può raggiungere un’altezza massima di 30 centimetri. Ha un colore verdastro con bordi leggermente appuntiti e giallo. È una pianta sia decorativa che medicinale o utilizzata nei cosmetici, oltre ad essere una delle piante che produce più ossigeno. Infatti, sorprendentemente, in alcuni paesi si mangia addirittura. Esistono più di 200 varianti di aloe vera.

Scopri i tipi di aloe vera esistenti o alcuni consigli su come piantare l’aloe vera: quando e come farlo.

Dracaena marginata (Dracaena marginata)

Queste piante fanno parte della famiglia delle Liliaceae e hanno la loro origine nelle zone tropicali dell’Africa. Si distinguono soprattutto perché sono molto facili da curare, poiché si adattano molto bene all’interno delle case. Inoltre, queste piante per la pulizia dell’aria non necessitano di annaffiature eccessive, ma devono semplicemente essere mantenute in un terreno umido.

La Dracaena marginata ha foglie sottili ma possono variare di colore. Normalmente lo vediamo oscillare tra toni verdastro-giallastri e rosso-arancio. Per questo motivo viene utilizzato anche come decorazione nelle case. Deve essere collocato in una zona ben illuminata ed è preposto al filtraggio dei gas inquinanti e della formaldeide, presenti nelle pitture, vernici o conservanti nei prodotti cosmetici.

Palma di Areca (Areca catechu)

L’ Areca catechu è un’altra di quelle palme che possiamo trovare fuori o dentro casa ed è una delle piante che pulisce l’aria. Questa palma ha fiori e ce ne sono fino a 50 specie diverse. Sono tipici delle foreste tropicali della Malesia e delle Isole Salomone, dove c’è un’elevata umidità. Una curiosità è che alcune delle arecas esistenti hanno noci amare che di solito vengono masticate.

Scopri di più sulla Palma Areca: cura in questo altro post di EcologíaVerde.

Sansevieria (Dracaena sansevieria)

A seguito degli studi che sono stati fatti sulle molecole della sua filogenesi, la Dracaena sansevieria è stata inclusa nel genere Dracaena come una delle piante purificatrici dell’aria. Esistono 130 specie di questa pianta erbacea perenne, originaria dell’Africa e dell’Asia. Si può trovare sia all’interno che all’esterno, anche se di solito lo vediamo più all’interno perché sa adattarsi alle atmosfere secche e calde degli ambienti. È una pianta da ombra poiché non necessita di molta luce.

Scopri di più sulla Sansevieria trifasciata: cura in questo articolo che ti consigliamo.

Pothos (Epipremnum aureum)

L’ultima delle piante che purificano l’aria è anche conosciuta come pothos, pothos o pothos, ilEpipremnum aureum, una pianta endemica del sud-est asiatico, in particolare della Malesia. Indonesia e Nuova Guinea. Le sue foglie sono perenni e leggermente cuoriformi, oltre ad essere una pianta rampicante che può raggiungere anche i 20 metri di altezza. È responsabile della rimozione di formaldeide, xilene e benzene.

Se vuoi saperne di più sul pothos, una pianta da interno resistente, non esitare a leggere questo articolo che ti suggeriamo.

Altre piante che purificano l’aria fuori e in casa

Poiché forse un breve elenco di 10 piante purificatrici dell’aria non è sufficiente, qui vi portiamo altre piante che purificano l’aria fuori e in casa:

Perché le piante purificano l’aria?

La risposta al perché le piante purificano l’aria è chiara e semplice: grazie al processo di fotosintesi. Durante la fotosintesi , le foglie assorbono C02 e vari inquinanti dall’atmosfera, quindi è efficace avere piante in tutti gli ambienti della casa.

Riducendo i livelli di inquinanti presenti nella nostra casa grazie alla presenza di piante depurative, si riducono anche le patologie da esse provocate. In questo modo sappiamo già perché si dice che le piante purifichino l’aria nell’ambiente e nella nostra casa.

All’interno delle abitazioni si possono trovare inquinanti e tossine in quantità diverse a seconda che le abitazioni siano più o meno ventilate. In questo modo, è altamente consigliabile ventilare la nostra casa per almeno due minuti al giorno.

Tra le sostanze che possiamo trovare nella nostra casa segnaliamo:

  • Tricloroetilene: nei prodotti sgrassanti.
  • Benzene – Nei diluenti per vernici e nei detersivi, è altamente cancerogeno.
  • Formaldeide: nel fumo di sigaretta e nella vernice, è anche altamente cancerogeno. Scopri di più sull’inquinamento da formaldeide in questo articolo di EcologíaVerde che ti consigliamo.
  • Ammoniaca: negli sgrassanti, nei prodotti per la pulizia dei pavimenti, degli indumenti e della cucina.

Per evitare tutti questi agenti inquinanti possiamo utilizzare prodotti per la pulizia ecologici che sono molto più economici e non danneggiano la nostra salute o disporre di impianti depurativi che ci aiutino ad evitare gli effetti negativi di queste e molte altre sostanze.

Ti consigliamo di dare un’occhiata anche al seguente video di EcologíaVerde in cui parliamo dei benefici delle piante per purificare l’aria.

Se desideri leggere altri articoli simili a Piante che purificano l’aria, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Piante d’appartamento.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.