Suggerimenti

Abelia grandiflora: cura

Le Abelias sono un intero genere di piante con 30 specie. Si tratta di arbusti originari del Messico e dell’Asia, con fogliame semi-sempreverde e un verde brillante molto decorativo. In questo articolo ci concentreremo sulla pianta di Abelia grandiflora, la più utilizzata nel giardinaggio e negli spazi verdi per la sua facile cura e per i suoi bellissimi fiori bianchi che contrastano con il verde intenso delle sue foglie e il tono rossastro dei suoi steli.

Quindi, se vuoi imparare a prenderti cura dell’Abelia grandiflora, unisciti a noi in questo articolo di EcologíaVerde dove troverai una guida pratica e completa per la cura dell’Abelia grandiflora.

Caratteristiche dell’Abelia grandiflora

L’Abelia x grandiflora raggiunge solitamente un’altezza di circa 150 cm, anche se può raddoppiare queste dimensioni. Si tratta di un arbusto dai fusti rossastri, con foglie lanceolate dal bel tono verde e margini seghettati.

Il fiore di Abelia grandiflora è tubolare e campanulato e lungo poco più di 1 cm, con petali bianco-rosati e un profumo gradevole. Alla caduta dei petali, dopo la fioritura, il calice rimane sulla pianta, conferendo al cespuglio una tonalità rossastra molto apprezzata nella decorazione. E quando fiorisce l’ Abelia grandiflora? Nell’ambiente giusto, mantiene la sua fioritura durante i mesi caldi, dalla primavera all’autunno, motivo per cui è così popolare nel giardinaggio.

Posizione e clima per Abelia grandiflora

Questa pianta necessita di una grande quantità di luce solare, anche diretta. Infatti, a meno che non viviamo in un clima eccezionalmente caldo, l’abelia ha bisogno di essere esposta alla luce diretta per quante più ore possibile. Tuttavia, se il sole è particolarmente intenso nella nostra zona, la pianta apprezzerà una posizione semiombreggiata.

La cosa più importante quando si tratta della posizione dell’abelia è tenerla protetta dalle correnti d’aria, che non tollera affatto. Pertanto, nelle zone ventose sarà necessario piantare il cespuglio al riparo di qualche altra pianta più grande o di un muro.

Per quanto riguarda la temperatura, l’abelia tollera senza problemi climi caldi e anche molto caldi, ma non tollera le basse temperature, soprattutto quando la pianta è giovane. Questo arbusto non tollera il gelo fino a quando i suoi steli non sono stati lignificati, a quel punto resisterà a temperature occasionali fino a -10ºC.

Abelia grandiflora irrigazione

Un’altra delle cure più particolari per l’ Abelia grandiflora è l’irrigazione poiché, nonostante di solito necessiti di un certo livello di umidità nel suo substrato, può resistere a siccità occasionali. Pertanto, una pianta di Abelia grandiflora può sopportare piccole sviste nella sua irrigazione purché non si verifichino regolarmente.

Nei mesi caldi si consiglia di mantenere annaffiature costanti e regolari, sempre senza allagare la pianta, ma provvedendo annaffiature profonde. Nei mesi freddi, invece, le annaffiature dovrebbero essere molto ridotte, quindicinali o anche più diradate. Inoltre, nota che se hai l’ abelia in una pentola, rimuovi l’acqua in eccesso dal piatto dieci minuti dopo l’irrigazione.

Ti consigliamo di leggere quest’altra guida al giardinaggio su Quando innaffiare le piante.

Substrato e concime per Abelia grandiflora

Questa è probabilmente, insieme alla luce, la cura più importante per l’abelia. Necessita di un terreno con il miglior drenaggio possibile e molto ricco di sostanza organica. Quindi, è necessario trovare una zona del giardino che drena l’acqua senza problemi, ma se il terreno non drena a sufficienza, sarà necessario aggiungere sabbia prima di piantare l’abelia.

In una pentola funziona egregiamente il composto universale a base di torba, humus di lombrico e fibra di cocco in parti uguali, soprattutto se aggiungiamo un po’ di vermiculite e perlite.

Né va trascurata la concimazione di questa pianta, che è molto necessaria per la sua salute e fioritura. Sia in vaso che in piena terra è necessario applicare alla pianta del concime organico sia all’inizio della primavera che all’autunno, per esaltarne la fioritura nel primo caso e per irrobustirla prima dell’inverno nel secondo.

Potatura di Abelia grandiflora

Se ti stai chiedendo come potare l’Abelia grandiflora, sei fortunato perché sotto questo aspetto la pianta non è impegnativa. Sarà sufficiente eseguire una potatura di mantenimento ogni 2 anni per mantenerlo in buone condizioni. Basta asportare i rami e le foglie in cattivo stato e approfittare, se lo si desidera, per controllarne la crescita e modellarlo, soprattutto in larghezza, vista la sua grande crescita in tal senso.

Riproduzione dell’Abelia grandiflora

Il metodo più semplice per eseguire la riproduzione di Abelia grandiflora a casa è per talea o divisione dei cespugli. Per riprodurre l’abelia per talea, queste dovrebbero essere fatte in estate, prendendo steli dal legno tenero, mentre dividere i cespi funziona meglio in primavera. In entrambi i casi di moltiplicazione dell’abelia, si consiglia di spostare la talea o il cespuglio diviso in un’area controllata o interna e trapiantarlo nella sua nuova posizione definitiva una volta che ha radicato e preso correttamente posizione.

Parassiti e malattie dell’Abelia grandiflora

Per finire di commentare la cura dell’abelia, menzioneremo l’importante questione dei parassiti e delle malattie. Una delle migliori caratteristiche di questo arbusto è che è eccezionalmente resistente ai parassiti e alle malattie più comuni e di solito non ne risente.

Al massimo, e solo se l’abelia è debole, può essere occasionalmente attaccata dagli afidi, ma non è comune nelle abelie sane e ben nutrite. Qui vi mostriamo alcuni rimedi casalinghi per eliminare gli afidi sulle piante.

Altre specie di Abelia

La grandiflora è la più comune delle abelie, ma non l’unica. Ecco alcune altre specie di abelia:

  • Abelia triflora
  • Abelia Edward Goucher
  • Abelia parvifolia
  • Abelia inglese
  • Abelia chinensis
  • Abelia floribunda

Ora che sai come prenderti cura dell’Abelia grandiflora, potresti voler scoprire più di 20 arbusti da fiore con questo altro articolo, tra questi vedrai l’abelia ma ne saprai anche molti di più.

Se desideri leggere altri articoli simili a Abelia grandiflora: cura, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Suggerimenti.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.